Erasmus: buon compleanno a me!

Condividi

Questa è stata la settimana decisamente più piena ma anche bella da quando sono in Erasmus, più che altro perché c’è stato il mio compleanno, è autunno, sono andata al canile e… il mio ragazzo mi ha fatto una splendida sorpresa! Ma vi dirò tutto nei prossimi paragrafi. Tra l’altro abbiamo (io e altre studentesse Erasmus + il mio ragazzo che si fermerà qui fino al 22) pianificato di andare a Budapest per due giorni, il prossimo weekend, per cui vi avviso già che la rubrica settimanale uscirà con un giorno di ritardo, poiché torneremo a Zadar lunedì mattina verso le 5. E ora vi racconto la mia settimana.

erasmus-2021-zadar-compleanno
Ho già detto che l’autunno è la mia stagione preferita?

Iniziamo da lunedì: Ognissanti. Insieme a Erina, la ragazza tedesca che abita accanto a me, siamo andate a una mostra proposta dalla comunità degli italiani di Zadar, ovvero la “Reinterpretazione contemporanea del Missoni del disegno tessile“, ed è stata abbastanza interessante sebbene ci aspettassimo un po’ di più. Abbiamo comunque approfittato della situazione per andare all’organo marino e al saluto al sole ed è stato molto bello. Ricorderete l’organo marino dagli articoli che ho fatto lo scorso semestre in Erasmus qui, ma comunque alla fine di questo Erasmus, dopo aver vissuto Zadar per un anno, farò un articolo sul cosa visitare a Zadar in due giorni.

Prima, però, voglio aprire una piccola parentesi da italiana che ha vissuto il Covid-19 in Italia e che ora si trova in Erasmus in uno Stato in cui è come se non esistesse. Per me è difficile, davvero. È difficile vedere la gente non credere che il Covid-19 sia una malattia serie, che non vuole vaccinarsi perché tanto è solo un’influenza. E, per carità, per noi giovani senza malattie pregresse, lo è davvero. Ma non ci rendiamo conto che poi possiamo contagiare persone per cui potrebbe essere davvero una cosa grave.

In università ci sono persone che sono senza mascherina. Sì, oltre a quelle che la tengono sotto al naso (e che poi l’abbassano per parlare), ci sono proprio quelle che non la indossano e a me dà un fastidio assurdo, perché mettono a rischio me e quelle altre poche persone che invece la indossano per bene (e sia chiaro che, oltre agli studenti Erasmus, sono praticamente da contare sulle dita della mano).

Non ho paura del Covid-19. Io sono vaccinata e mi sono vaccinata in Croazia durante lo scorso Erasmus non appena mi è stato concesso. Ma ho paura di prendere il Covid-19 e non riuscire a tornare a casa dai miei cari a Natale, di rimanere bloccata qui. A quel punto chi devo incolpare? E sia chiaro che questa rabbia mi viene anche perché negli ultimi giorni i casi qui sono triplicati. Finita parentesi.

Erasmus: la settimana del mio 23esimo compleanno

erasmus-2021-zadar-compleanno
Il bigliettino che mi hanno scritto le ragazze

Andiamo avanti. Martedì c’è stato il rientro in università ed è stato davvero stancante, dopo tanti giorni di pausa ero davvero esausta, però poi ho comunque studiato e sono stata molto bene. Tra l’altro il 2 novembre è la vigilia del mio compleanno ed ero un po’ emozionata perché, non ricordo se ve l’ho detto, ma Erina e Nina (che è l’altra ragazza tedesca che vive sul mio piano) avevano proposto di fare qualcosa insieme, per cui non vedevo davvero l’ora. Mercoledì, il giorno del mio compleanno, poi è stato davvero molto bello. Mi sono sentita tanto speciale.

Partiamo dal presupposto che in università mi hanno letteralmente cantato la canzoncina e mi ha fatto molto piacere (pur essendo studentessa Erasmus, mi fanno sentire parte della classe), l’ho apprezzato davvero tanto. Poi ho anche fatto due presentazioni e sono stata molto soddisfatta da come sono uscite e le docenti mi hanno anche ringraziato, e amo essere ringraziata per il lavoro che faccio e per l’impegno che ci metto. Arrivata la sera, poi, sono stata con le mie amiche e, dal nulla, mi ha chiamato persino una ragazza croata per portarmi delle chiacchiere! Io davvero non me ne voglio andare da qui, sono troppo gentili le persone.

erasmus-2021-zadar-compleanno
Valerie

Anche Erina e Nina sono state gentilissime con me. Mi hanno cantato la canzoncina, mi hanno accolta con dei muffin deliziosi al cioccolato (hanno persino contattato il mio ragazzo per sapere se mi piacesse il cioccolato!), poi abbiamo mangiato della pizza insieme con altri prodotti tipici croati che ho comprato io dopo essere uscita dall’università. Abbiamo giocato a Uno, abbiamo guardato la tv croata ed è stata davvero una serata piacevole e rilassante. Sono queste le persone che mi piacciono. Persone semplici con cui puoi bere ma con cui puoi anche semplicemente passare una serata tranquilla.

Andiamo avanti. Giovedì è passato molto tranquillamente, forse la cosa più di rilievo è stato il bellissimo tramonto che c’è stato e a cui ho scattato tantissime foto. La parte più emozionante della settimana però è stata venerdì, perché ho davvero vissuto i romanzi d’amore che leggevo da adolescente. È successo che il mio ragazzo è venuto a Zadar, dove sono in Erasmus, a farmi una sorpresa.

Mi ha chiamata alle 21.44 e mi ha chiesto di affacciarmi al balcone. Ed era lì, con un mazzo di rose. Sono rimasta pietrificata per 30 secondi perché, sebbene avessi avuto dei sospetti per tutto il pomeriggio, ormai avevo perso le speranze da circa un’ora per cui per me è stata davvero una sorpresa assurda.

Tra l’altro, io gli avevo chiesto di chiamarmi proprio per raccontargli di tutti i sospetti che avevo avuto quel pomeriggio e di quanto fossero assurde le coincidenze, e lui invece mi ha detto un “senti, non è che ti affacci al balcone?”. Ancora a pensarci mi viene da sorridere perché nessuno aveva mai fatto nulla del genere per me, nessuno mi aveva mai dimostrato così tanto. E nulla, resterà qui per due settimane circa e andremo insieme a Budapest. Altri momenti importanti: sono tornata al canile e ho conosciuto Valerie, una cucciola troppo dolce e tenera che ho avuto la gioia di portare a spasso.

Vi lascio alcune foto del tramonto, e vi do appuntamento a lunedì, per l’ennesima settimana in Erasmus. Ciao!

Autore

  • Giulia, 22 anni, blogger. Amo scrivere, leggere, guardare serie tv e anime, i gatti e seguire le giuste polemiche. Instagram: @murderskitty

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Previous post Whatsapp: in arrivo nuove emoji!
Next post Elon Musk chiede ai follower se dovrebbe vendere le azioni Tesla: la risposta è sì