Superman: il figlio di Clark Kent sarà bisessuale

Condividi

Finalmente anche le persone bisessuali avranno una rappresentazione nel mondo dei fumetti DC: in onore del Coming Out Day che si tiene ogni anno l’11 ottobre, la casa editrice americana ha annunciato che Jon Kent, figlio di Clark Kent e Lois Lane, giornalista, è bisessuale e avrà una relazione con un ragazzo. Sono anche state diffuse le immagini in cui i due si baciano. Il fumetto in cui verrà introdotto il “nuovo” Superman sarà pubblicato nel prossimo numero, che uscirà il 9 novembre 2021. Per cui che il countdown abbia inizio!

superman-figlio-bisessuale
Fonte: DC

«Ho sempre detto che tutti hanno bisogno di eroi e tutti noi meritano di vederci riflessi in questi nostri idoli. Il simbolo di Superman ha sempre rappresentato la speranza, la verità e la giustizia. Oggi, quel simbolo rappresenta qualcosa di più. Oggi, più persone possono vedere se stesse nel più potente supereroe dei fumetti», ha dichiarato Tom Taylor, autore del fumetto. Ha poi spiegato che il nuovo Superman, proprio come il padre, si innamorerà di un giornalista.

Inizialmente fra Jon Kent e Jay Nakamura c’è solo un’amicizia, ma poi diventeranno più che amici nelle pagine di “Superman: Son of Kal-el #5”, scritto da Tom Taylor (Dark Knights of Steel) e dall’artista John Timms (Harley Quinn). In seguito a una scena in cui l’eroe è ferito mentalmente e fisicamente per cercare di salvare quante più persone possibili, Jay si prende cura di lui. «Sono incredibilmente onorato di lavorare al fianco di Tom sulla serie SUPERMAN: SON OF KAL-EL che mostra Jon Kent affrontare la sua complessa vita moderna, mentre salva il mondo dalle sue più grandi minacce e dai cattivi», ha detto l’artista.

«Non potremmo essere più orgogliosi di raccontare questa importante storia da Tom Taylor e John Timms», ha detto invece il Chief Creative Officer e Publisher della DC, Jim Lee. «Parliamo molto del potere del Multiverso DC nella nostra narrazione e questo è un altro esempio incredibile. Possiamo avere Jon Kent che esplora la sua identità nei fumetti così come Jon Kent che apprende i segreti della sua famiglia in TV su Superman & Lois. Essi coesistono nei loro mondi e tempi, e i nostri fan possono godere di entrambi contemporaneamente».

Intervistato dalla BBC, Tom Taylor ha anche detto che quando gli è stato offerto questo lavoro per la prima volta ha ritenuto che «sarebbe stata un’occasione persa se avessimo sostituito Clark Kent con un altro classico salvatore bianco etero», e ancora prima di proporre l’idea, la DC gli ha fatto sapere che ci stava pensando. «Cinque anni fa sarebbe stato più difficile, ma penso che le cose siano cambiate in modo davvero positivo. Ci saranno sempre persone che utilizzeranno il solito argomento di non mettere la politica nei fumetti, dimenticando che ogni singola storia è sempre stata politica in qualche modo», ha detto.

superman-figlio-bisessuale
Fonte: DC

Superman bisessuale: l’opinione sul web

Inutile dirvi che il web è diviso. Un po’ come con Lupin nero, c’è chi urla al politically correct senza neanche informarsi. Clark Kent, il vero Superman, non è “diventato” bisessuale. Suo figlio, il “nuovo” Superman, lo è. È tanto difficile informarsi prima di dare aria alla bocca? E se continuate a vedere il problema, forse urge chiedersi: ma forse sono omofobo/bifobico? Perché un eterosessuale può essere rappresentato da un supereroe, ma una persona LGBT, no? Poi datevi uno schiaffo in faccia, così magari vi riprendete.

Altre foto

Autore

  • Giulia, 22 anni, blogger. Amo scrivere, leggere, guardare serie tv e anime, i gatti e seguire le giuste polemiche. Instagram: @murderskitty

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Previous post Perché il diritto di una studentessa vale più di quello di tutti gli altri? La storia della studentessa di Bologna senza Green Pass
Next post Sara Pedri: l’ex primario Tateo può essere licenziato