Come prepararsi all’estate: i consigli per la tua pelle

Condividi

Cominciano, finalmente, le giornate di sole. Alcuni di noi hanno già fatto il cambio di stagione, altri hanno iniziato a togliere piumone e coperte pesanti, ma, lo sappiamo, il cambiamento più radicale, è quello per la skincare. In altre occasione abbiamo parlato dei prodotti che proprio non vanno usati d’estate a causa dei raggi solari, ma soprattutto abbiamo sottolineato l’importanza della protezione solare, d’estate come anche d’inverno. Oggi, però, vi diamo dei consigli per preparare la vostra pelle alla stagione più calda dell’anno.

skincare-estiva-prodotti
Fonte: Pexels

In primis, vi siete mai chiesti perché sia importante utilizzare la crema solare? No, non solamente perché la mamma insiste, bensì, la dott.ssa Laura Colli, Dermatologa di Humanitas Medical Care, ha spiegato a ecocentrica che troppi raggi UV a contatto con la pelle potrebbero portare sì al «classico eritema solare, quindi rossore, bruciore, gonfiore della zona, fino allo sviluppo di vescicole, bolle e desquamazione», ma «a lungo termine invece possono permanere discromie, ovvero macchie scure della pelle, come segno di danno: si parla allora di iper pigmentazione post-infiammatoria».

Per questo motivo, d’estate come anche d’inverno, è importante proteggersi dal sole e si può iniziare facendo una skincare adatta. Vediamo, perciò, come potete prepararvi all’estate, stagione in cui i raggi solari sono più forti che mai.

Skincare estiva: come prepararvi ai raggi del sole

Protezione solare

Ovviamente dobbiamo iniziare con la crema e i prodotti solari, che dovreste applicare sulla vostra pelle d’inverno ma soprattutto d’estate, e non solo quando state per andare a farvi un bel bagno rinfrescante al mare, ma anche solo quando uscite da casa per farvi una passeggiata. Questo non significa che dovete evitare il sole, ma esistono diversi prodotti sia autoabbronzanti, che di protezione, che doposole. Il catalogo Douglas offre diverse protezioni solari per qualunque siano i vostri obiettivi quest’estate.

Il prodotto solare più adeguato alle proprie esigenze deve soddisfare diversi criteri oggettivi e soggettivi. Devono essere in grado di proteggere da tutte le radiazioni ultraviolette, fotostabile (cioè non modificarsi con la luce), sicuro, non tossico e non sensibilizzante, resistente all’acqua.

Altri fattori che possono influenzare l’efficacia della protezione solare sono fototipo, orario e luogo di esposizione.

In linea generale chi ha i capelli biondi o rossi, la carnagione chiara, necessita sempre di protezione alta o molto alta (50, 50+); chi ha pelle scura e capelli neri può applicare una protezione con SPF minore. I medici consigliano comunque di non scendere sotto il fattore di protezione 30, poiché il rischio di melanomi e tumori non diminuisce con un colore di pelle più scuro.

Fonte: Pexels

Idratazione

Con “idratazione” non parliamo solamente della crema idratante che andrebbe applicata per il bene della pelle anche quotidianamente, bensì proprio di idratazione del vostro corpo: bevete tanta acqua (non chiedeteci quanta, dipende da corpo a corpo) e, soprattutto, mangiate anche dei cibi che contengono acqua, come, ad esempio, la tipica frutta estiva: anguria e melone.

Siero viso

Il vostro alleato è l’acido ialuronico puro, che è idratante, anti-age e persino anti-infiammatorio (ovviamente, solo a livello cutaneo). Sceglietene magari uno con basso peso molecolare, che penetra più facilmente nella cute e quindi rivitalizza, elasticizza e rende l’incarnato più luminoso. Vi lasciamo dei dettagli sul peso molecolare:

  • Alto peso molecolare: indica una dimensione delle molecole che non consente il passaggio oltre l’epidermide; forma un film invisibile sulla superficie cutanea, una barriera protettiva, capace di bloccare l’evaporazione dell’acqua e contrastare disidratazione e secchezza.
  • Medio peso molecolare: penetra attraverso la cute e fornisce l’acqua necessaria a preservare turgore e compattezza alla pelle.
  • Basso e bassissimo peso molecolare: è in grado di penetrare negli strati più interni del derma, nutrendo il reticolo dall’interno, migliorando la densità e la compattezza dei tessuti. Si otterrà un temporaneo riempimento delle piccole rughe.

No agli acidi esfolianti… e non solo!

Chiaramente sono da evitare nella vostra skincare estiva gli acidi, in particolare quelli esfolianti che dovete accompagnare alla crema solare in inverno, d’estate forse è meglio rinunciarvi. Ma salutate per quualche mese anche l’acido ascorbico (vitamina C), il retinolo (potete usare al suo posto la Niacinamide) o il perossido di benzoile (la Niacinamide è sempre un’ottima sostituta, oppure lo Zolfo).

Niacinamide di The Ordinary

Detto ciò, godetevi il sole, il caldo e la bella stagione, senza dimenticare di prendervi cura di voi stessi!

Autore

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.