She-Hulk: recensione del nono e ultimo episodio

Condividi

Dopo un penultimo episodio davvero bomba, l’ultimo episodio poteva essere solo migliore. Siamo infatti arrivati alla fine della prima stagione della serie tv dedicata a Jennifer Walters che a causa di un incidente prende i poteri di Hulk e si trova a dover essere oltre che a un’avvocata, anche una She-Hulk. Passiamo quindi al nostro commento sull’ultimo episodio della prima stagione, che in breve è stato UN CAOS. Davvero geniale, di gran lunga il miglior episodio della prima stagione, con tanti colpi di scena e novità per le serie e per i film della Marvel.

she-hulk-recensione-1x09

Dove collocare She Hulk nella timeline MCU

Il primo trailer pubblicato da Disney Plus ci ha mostrato una She-Hulk che comincia con la trasformazione e siamo sicuri che ci farà davvero tanto ridere. Lo stesso Kevin Feige l’ha descritta come una commedia, e la presenza dell’Hulk che abbiamo conosciuto nell’ultimo Avengers sicuramente migliorerà la situazione. In più, in questa serie sapremo anche com’è riuscito Bruce Banner a mantenere il controllo la sua trasformazione grazie all’uso delle radiazioni.

Ma chi è Tatiana Maslany/She-Hulk? Altro non è che la cugina di Bruce Banner, che ottiene i suoi poteri da una trasfusione d’emergenza da parte del cugino e quindi riesce a trasformarsi in una versione femminile di Hulk, cercando di portare giustizia non solo nei tribunali (Tatiana è un’avvocata) ma anche fuori, lottando contro i cattivi. Nel trailer vediamo anche diversi easter egg interessanti, che ci fanno capire quanto sarà bella la serie!

I personaggi che già conosciamo e che vedremo nel corso della serie sono: Hulk/Bruce Banner, Emil Blonsky/Abominio, Titania, Nikki Ramos, Wong e anche il non più segreto Matt Murdock/Daredevil. In un tweet abbiamo visto quattro personaggi: Hulk, Emil Blonsky / Abominio, Wong e Daredevil… e un’automobile, che dovrebbe essere fondamentale in quanto quest’ultimo personaggio appare proprio dopo che She-Hulk stoppa l’auto sportiva verde che sembra volerla investire.

Sottolineiamo anche che She-Hulk seguirà le vicende di una supereroina, nulla di diverso dalle altre serie tv Marvel che abbiamo già visto… se non fosse che Jennifer Walters è anche un’avvocata, e questo rende la serie un procedurale con diverse scene in aule di tribunale dove vedremo all’opera la protagonista mentre cerca di difendere altri superumani. Questa caratteristica della serie viene evidenziata in un nuovo breve spot, che ci fa venire ancora più voglia di vedere la serie:

She-Hulk: recensione del nono episodio [SPOILER]

Quindi… Dove eravamo rimasti? Jennifer viene umiliata durante la premiazione come avvocata dell’anno, in cui viene trasmesso un video in cui fa sesso con il tipo che l’ha ghostata che non merita neanche di essere nominato, e quindi si arrabbia e per la prima volta vediamo davvero l’Hulk che è in lei, completamente pazzo, arrabbiato e fuori controllo. Il video è stato mandato in onda da Inteligencia, gruppo di fanatici di Hulk che sminuiscono She-Hulk ritenendo che sia una “puttana”. Insomma, in altri termini, un gruppo di misogini. E ora iniziamo l’episodio.

Jennifer è nella stessa gabbia in cui qualche episodio fa abbiamo visto Abominio. Il team di avvocati, che cerca di contattare Bruce, invano, fa comprendere alla protagonista che nonostante lei avesse tutte le ragioni per arrabbiarsi, ha abboccato a un’esca e quindi adesso dovrà subirne le conseguenze: licenziata dal lavoro e ha il divieto di trasformarsi in Hulk. In più, adesso, chiunque per un minimo di popolarità sta attuando una shitstorm nei suoi confronti, come se non fosse stata vittima di revenge porn.

Per l’ex She-Hulk, comunque, non è finita. Si è trasferita nuovamente a casa dei suoi, ma intanto vuole vendicarsi di chi le ha fatto ciò, e vuole farlo ovviamente da avvocato, con un processo e accusandoli di violazione della privacy. Mentre Jen decide di tornare da Emil Blomsky / Abominio, anche tenendo in considerazione che Bruce non risponde, la sua migliore amica cerca modi migliori per scovare Hulk King, ovvero pubblicando un video di She-Hulk al collage, molto imbarazzante. E riesce a farsi contattare dalla mente malata dietro il sito.

Ovviamente, non può incontrarli lei in quanto “femmina”, ma Pug le dà una mano e… indovinate chi è presente all’evento di fanatici misogini? Esatto, proprio Todd e… Lui è Hulk King, il leader dietro Inteligencia che sembra odiare non solo She-Hulk, ma proprio Jennifer e le donne. Niente che possa stupire più di tanto. Il colpo di scena? Abominio va all’evento e questo significa che Jennifer si trova proprio a due passi dall’evento, entra, Nikki le racconta tutto e qui entra in gioco il vero piano di psycho Todd: rubarle il sangue, sintetizzarlo e avere i poteri “che tu non avresti mai dovuto avere“. E quindi c’è un Todd un po’ hulkizzato.

Poi arriva Titania, così, dal nulla, rompendo le porte E POI BRUCE, ARRIVA BRUCE, per proteggerla però da… Abominio. Insomma non ha compreso chi è il vero nemico. Poi succede qualcosa di… Che è successo? She-Hulk cambia serie, va nella docuserie “Marvel Assembled“, con i produttori che quindi discutono della seconda stagione, e si lamenta del finale di stagione. Praticamente fa quello che tutti noi vorremmo fare per diverse serie tv. La troupe indirizza (o forse no) Jennifer da K.e.v.i.n., che scopriamo essere Knowledge Enhanced Visual Interconnectivity Nexus.

she-hulk-recensione-1x09

Jennifer (non She-Hulk, “troppo costosa”) quindi dice di togliere i poteri a Kevin e anche di evitare che Bruce salvi tutti e lei, visto che la storia è la sua. A quanto pare avremmo dovuto sapere cosa stava facendo nello spazio, ma dovremo aspettare ancora. Grazie Jennifer. Chiede anche di rivedere Daredevil. Grazie Jennifer. E anche quando vedremo gli X-Men. GRAZIE JENNIFER. Insomma, ha posto tutte le domande che i fan chiederebbero se ne avessero la possibilità.

she-hulk-recensione-1x09

Poi? Jennifer si vendica di Todd, ma legalmente. E arriva davvero Daredevil. Blomsky purtroppo dovrà tornare in tribunale, in quanto si è trasformato in Abominio. E tutto sembra essere risolto, tant’è che sembra proprio che Jennifer e Matthew Murdock facciano ufficialmente coppia. Poi comunque arriva Smart Hulk, che porta con sé… suo figlio?! Skaar!? Cosa? Cosa è appena successo?

Sinceramente l’ho trovato un episodio molto divertente, ho amato come si è evoluta la serie, molto diversa da tutte quelle che abbiamo visto prima d’ora (sìsì, siamo pronti alle critiche e agli insulti di chi l’ha odiata, ma de gustibus non disputandum est, giusto?). Hanno messo la realtà, le critiche reali, in una serie e hanno risposto negli stessi episodio, in particolare in quest’ultimo. Non vedo l’ora di vedere non solo la seconda stagione, ma anche il futuro degli Hulk… E soprattutto di She-Hulk!

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.