Salvini: «Mattarella mi ha fatto cadere le braccia»

Condividi

Come da copione, Matteo Salvini continua con la storiella sulle elezioni. Lui vuole andare a votare, lui insieme alla collega Giorgia Meloni, ce lo ripetono ormai da… sempre? Loro vogliono le elezioni, in piena pandemia e nonostante l’esaustiva spiegazione del Presidente Mattarella. Vediamo cosa ha detto il Presidente Mattarella e come Matteo Salvini, leader della Lega, ha risposto.

salvini-contro-mattarella
Fonte: twitter

Le parole del Presidente Mattarella sulle elezioni

Nella giornata di ieri, dopo che si è constatato che non ci sarebbe stato un Conte-ter e quindi, come avevamo già spiegato, ci saremmo trovati davanti a due strade, un governo con un altro premier (in questo caso Mario Draghi, che oggi ha accettato l’incarico) oppure le elezioni anticipate, il Presidente Mattarella ha spiegato la sua preferenza nei confronti di un nuovo governo:

«Questa seconda strada (quella delle elezioni) va attentamente considerata perché le elezioni rappresentano un esercizio di democrazia. Di fronte a questa ipotesi devo mettere in evidenza alcune circostanze: ho il dovere di sottolineare come il lungo periodo di campagna elettorale e la riduzione dell’attività di governo coinciderebbe con un periodo cruciale per l’Italia. I prossimi mesi sono quelli in cui sconfiggere il virus o esserne travolti, questo richiede un governo nel pieno delle sue funzioni e non ridotte al minimo. Lo stesso vale per la campagna di vaccinazione.

Sul versante sociale, a fine marzo, verrà meno il blocco dei licenziamenti e questa scadenza richiede decisioni e provvedimenti adeguati e tempestivi, molto difficile da assumere da un governo senza pienezza di funzioni in piena campagna elettorale. Va presentato il piano per i fondi europei, va presentato prima di quella data perché i fondi vanno utilizzati presto e più tempo si ha più c’è tempo di discuterne.

Occorrerà provvedere al loro utilizzo per non rischiare di perderli, un governo ad attività ridotta non sarebbe in grado di farlo e per alcuni aspetti neanche potrebbe e non possiamo permetterci di perdere questo occasione».

salvini-contro-mattarella
Fonte: twitter

Dopo aver spiegato questo, ha anche sottolineato come il Paese abbia bisogno di un governo nell’immediato e non può permettersi di attendere:

«Dallo scioglimento delle Camere alle elezioni devono trascorrere 60 giorni, altri 20 per la riunione delle Camere, occorre poi formare il governo che deve ottenere la fiducia delle Camere e organizzare gli uffici di collaborazione dei ministri. Dallo scioglimento delle Camere del 2013 sono trascorsi 4 mesi, nel 2018 5 mesi. Si tratterebbe di tenere il Paese con un governo senza funzioni in mesi decisivi. Tutte queste preoccupazioni sono presenti ai cittadini che chiedono risposte rapide. Credo sia giusto aggiungere un’ulteriore considerazione.

Ci troviamo nel pieno della pandemia, il contagio del virus è diffuso e allarmante e si temono nuove ondate nelle sue varianti. Le elezioni richiedono anche la campagna elettorale con comizi e incontri. Nel ritmo frenetico elettorale è impossibile che si svolgano con i necessari distanziamenti. In altri Paesi dove si è votato si è verificato un grave aumento dei contagi. Questo fa riflettere».

La reazione di Matteo Salvini alle parole di Mattarella

salvini-contro-mattarella
Fonte: twitter

A Matteo Salvini, che alle elezioni vuole andarci al più presto e non ci stupiamo neanche considerando che è colui che a giugno girava con la mascherina abbassata in mezzo a un assembramento da lui organizzato, questo non va bene, e si è permesso di dire che le parole del Presidente Mattarella, che agisce e sceglie in base alla Costituzione e soprattutto per il bene dell’Italia, gli fanno cadere le braccia.

Testualmente, durante un’intervento a Omnibus su La7, ha detto: «tutta la Lega è compatta per il voto, non ci si ammala andando a votare. Ieri mi sono cascate le braccia, con tutto il rispetto di Sergio Mattarella. In tre mesi si può fare tanto e poi si voti». Ha poi aggiunto, in seguito: «Il centrodestra è e sarà compatto. Siamo e saremo compatti. Se uno vuole leggersi i fantasy, legga Topolino, Repubblica o La Stampa. Fissiamo la data del voto e indichiamo come i temi da affrontare».

A Porta a Porta, invece, sempre Matteo Salvini ha affermato:

«Su Mattarella esprimo il rammarico per l’accostamento ingiusto e infelice del voto con i dati del contagio. Allora dovrebbe dirlo ai cittadini calabresi e a quelli delle città che il virus colpisce solo le elezioni politiche e non il voto locale. Non usiamo il virus come scusa per non votare. Il rammarico è che si siano perse preziose dietro un governo che non c’era più. Io non faccio questioni di nomi Draghi, Cottarelli…Governo è un mezzo non un fine.

Io dico Arcuri che si dedichi alla pesca sportiva e Bertolaso che si occupi dei vaccini, poi pace fiscale, apertura dei cantieri, codice appalti azzerato, poi riforma della giustizia. Chiunque voglia ragionare con la Lega di futuro questo deve parlare».

La reazione dei social alle parole di Matteo Salvini

Ovviamente Twitter non si è risparmiato e, infatti, ha come sempre commentato le parole di Matteo Salvini riguardo alle elezioni e sul futuro del governo, in particolare su quello che avranno da dire Meloni-Salvini.

Autore

  • Giulia, 22 anni, blogger. Amo scrivere, leggere, guardare serie tv e anime, i gatti e seguire le giuste polemiche. Instagram: @murderskitty

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Previous post Mario Draghi: chi è il (forse) nuovo Premier?
Next post Lutto per Dayane Mello: svelate le cause della morte del fratello