polacco-terza-coniugazione

#14 – Impariamo il polacco: terza coniugazione

Condividi

Finalmente, dopo due articoli dedicati alla seconda coniugazione, con la rubrica Impariamo il polacco passiamo alla terza. La prossima volta, invece, come ogni multiplo di cinque, impareremo qualche parola del glossario, magari la faremo a tema Natale, in caso qualcuno dovesse passare le festività in Polonia e avesse bisogno di una mano per fare gli auguri a tutti.

Nelle scorse settimane abbiamo analizzato la prima coniugazione e poi le due uscite della seconda, con i verbi scrivere, parlare e contare, che in polacco solo pisać, mówić e lyczć. Oggi invece impareremo il verbo leggere, tradotto in polacco con czytać. Come al solito coniugheremo tutte le forme e i modi necessari per farvi comprendere, e magari ripasseremo anche quelli che restano uguali in tutte le coniugazioni.

Se avete perso gli altri articoli sulla grammatica polacca, potete recuperarli cliccando qui:

Per scrivere questa rubrica adopererò il libro “Impariamo il polacco, manuale per principianti” di Bartnicka Barbara della casa editrice Wiedza Powszechna.

polacco-terza-coniugazione
Fonte: freepik

Le quattro coniugazioni del polacco

Partendo dai tipi di desinenze della prima e della seconda persona singolare dell’indicativo presente, i verbi in polacco si suddividono, come abbiamo anticipato, in quattro coniugazioni:

  • 1° coniugazione: -ę, -esz
  • 2° coniugazione: -ę, -isz/-ysz
  • 3° coniugazione: -am, asz
  • 4° coniugazione: -em, esz

3° coniugazione (czytać, leggere)

Indicativo presente

Polacco Italiano
czytam leggo
czytasz leggi
czyta legge
czytamy leggiamo
czytacie leggete
cztają leggono

INDICATIVO PASSATO PERFETTIVO

Polacco Italiano
czytałem, czytałam ho letto, leggevo
czytałeś, czytałaś hai letto, leggevi
czytał, czytała, czytało ha letto, leggeva
czytaliśmy, czytałyśmy abbiamo letto, leggevamo
czytaliście, czytyłiscie avete letto, leggevate
czytali, ły hanno letto, leggevano

Indicativo futuro

polacco-terza-coniugazione
Fonte: freepik

Abbiamo già visto negli scorsi articoli dedicati alle coniugazioni della lingua polacca che il futuro imperfettivo è uguale in tutte le coniugazioni, ovvero si forma con być seguito dal verbo che si vuole coniugare all’infinito o con il participio passato attivo maschile, femminile o neutro del verbo. Se volete altre indicazioni, potete tornare al capitolo 11 della rubrica Impariamo il polacco, cliccando su questo link.

Condizionale

Come l’indicativo futuro, anche il condizionale per tutte e quattro le coniugazioni si forma aggiungendo al participio passato attivo maschile, femminile o neutro le desinenze: bym, byś, by, byśmy, byście, by. Per cui, la seconda coniugazione con uscita in -ysz, sarà così:

  • czytałbym, czytabym (leggerei)

Imperativo

Polacco Italiano
/ /
czytaj leggi
niech czyta legga
/ /
czytajmy leggete
niech czytają leggano

Gerundio presente

Polacco Italiano
czytając leggendo

Gerundio passato

Come per l’indicativo futuro, potete anche nel caso di questo modo e tempo verbale consultare l’articolo sulla prima coniugazione, poiché il gerundio passato si forma allo stesso modo in tutte e quattro le coniugazioni. O meglio, la differenza sta nella desinenza dell’indicativo passato perfettivo, se finisce con una vocale o con una consonante.

Participio presente

Si forma aggiungendo al tema dell’indicativo presente -ący, -ąca e -ące-.

Polacco Italiano
czytający leggente

Participio passato passivo

Come avrete ormai imparato dal capitolo 11 in poi di impariamo il polacco, il participio passato passivo dei verbi delle quattro coniugazioni si forma aggiungendo al tema dell’indicativo passato perfettivo:

  • -ny, -na, -ne, se il tema termine in -a (ES. pisać, scrivere: pisany, pisana, pisane: scritto; znać, conoscere: znany, znana, znane: noto, conosciuto);
  • -ty, -ta, -te, se termine in -i, -y, -u, -q, -r, -ł, -ę (ES. pić, bere: pity, pita, pite: bevuto);
  • -ony, -ona, -one, se finisce con tutti gli altri casi (ES. liczyć, contare: liczony, liczona, liczona: contato).
Polacco Italiano
czytany letto

Coniugazione passiva

E, anche in questo caso, vi invito a ritornare agli articoli precedenti (che trovate linkati all’inizio dell’articolo), poiché in tutte le coniugazioni del polacco la coniugazione passiva non è molto utilizzata e corrisponde alla coniugazione del verbo essere seguita dal participio passato passivo del verbo da coniugare, per cui non è comunque molto complessa.

polacco-terza-coniugazione
Fonte: freepik

Anche per oggi abbiamo finito. La prossima volta scopriremo qualche interessante parole del glossario festivo!

Do następnego spotkania! (Alla prossima!)

Autore

  • Giulia, 22 anni, blogger. Amo scrivere, leggere, guardare serie tv e anime, i gatti e seguire le giuste polemiche. Instagram: @murderskitty

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.