Picky: la nuova app per skin care addicted


Dicono che sia l’applicazione del momento, quella che tutti gli amanti della skincare dovrebbero avere sul proprio smartphone, così, noi di Cup of Green Tea, abbiamo deciso di informarci per comprendere se Picky ne valga davvero la pena o se è solo un bluff come tante altre applicazioni che promettono tanto e danno poi poi. Al momento, per motivi sconosciuti, non è possibile scaricarla dal Play Store, ma vi faremo sapere al più presto quando sarà possibile.

picky-skincare-routine

«Impegnarsi con una skincare routine dovrebbe essere un emozionante viaggio di scoperta, ma con internet e le tendenze senza fine sulla cura della pelle, questo processo di amore per se stessi può essere stancante o intimidatorio», questo leggiamo sul sito ufficiale di Picky, una premessa niente male. Molte volte, soprattutto nell’era delle influencer, ci vengono consigliati dei prodotti (talvolta neanche testati) e noi, solo perché lo dice la nostra influencer di fiducia, lo acquistiamo, senza preoccuparci se andrà o no bene per la nostra pelle.

Per questo motivo è stato creato Picky: «per aiutare chiunque in qualsiasi fase del suo percorso di cura personale», insomma per consigliare ai propri utenti dei prodotti con più di 30.000 prodotti disponibili in base alla propria pelle, ma questo lo vedremo meglio nei prossimi paragrafi, in cui scopriremo per bene come funziona quest’applicazione.

Prima, però, vi consiglio anche di seguire la loro pagina Instagram (la trovate qui sotto), dove informano e danno diversi consigli, oltre che alla possibilità di partecipare e vincere a tantissimi give away. Con quest’ultimi potrete ottenere gratuitamente diversi prodotti che vogliono farsi conoscere e, nel farlo, ovviamente descrivono al meglio tutte le caratteristiche, in modo che sappiate se potete o non potete partecipare al give away in base alla pelle. Poi, se non foste interessati, potete comunque passare un po’ di tempo a leggere i consigli di medici, chimici e altri professionisti che collaborano con Picky.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Picky (@go.picky)

 Come funziona Picky

Ora, però, vediamo come funziona Picky, l’applicazione che ti crea una skincare adatta alla tua pelle. Io mi sento di dirvi anche che, sebbene le recensioni che vedremo dopo sono abbastanza positive, è consigliabile anche andare da un ginecologo, soprattutto se la vostra situazione è tragica, ma se non potete permettervelo perché costa tanto, allora potete dare uno sguardo a Picky e scoprire se fa per voi.

  • «Picky Skin Type Analyzer è uno strumento che in un minuto determina il tipo di pelle con 14 semplici domande. In base alle tue risposte, scoprirai quali caratteristiche mostra il tuo tipo di pelle. I risultati potrebbero sorprenderti!»: i prodotti che ti verranno consigliati saranno quindi in base alla tua pelle, nessuno ti darà dei prodotti pieni di acidi se la tua pelle è troppo sensibile, così come non riceverai prodotti poco idratanti se hai una pelle troppo secca.
  • «Vuoi personalizzare ancora di più la tua esperienza? Definisci i tuoi obiettivi della pelle (#goddessglow) e le preferenze per escludere ingredienti specifici e evidenziare i prodotti che sono cruelty-free, vegan o addirittura la gravidanza-friendly per ottenere veramente esigente»: Picky dà anche la possibilità di personalizzare, per cui se hai ottenuto ottimi risultati con la vitamina C e vuoi continuare a utilizzarla, puoi farlo tranquillamente!
  • «Il gioiello della nostra corona. Avere un profilo su Picky ti permette di salvare il tuo tipo di pelle e di accedere alle informazioni sugli ingredienti di oltre 30.000 prodotti per la cura della pelle. Il team di Picky lavora instancabilmente per assicurarsi che questo database sia aggiornato. Dai favoriti evergreen ai marchi indie appena lanciati di K-Beauty, ci pensiamo noi»: i prodotti sono costantemente aggiornati in modo che tutti gli utenti siano sempre soddisfatti.

picky-skincare-routine

Cosa ne pensano gli utenti

Diamo ora la parola a chi ha già utilizzato Picky e ha lasciato una recensione sull’Apple Store (come vi ho scritto all’inizio, sfortunatamente Picky sembra essere momentaneamente non disponibile per il Play Store).

picky-skincare-routine

  1. «Bell’app per gli amanti della skincare, ma ha bisogno di qualche miglioramento. La funzione di ricerca è temperamentale. È difficile scegliere quello che stai cercando in una lunga lista di prodotti. È difficile vedere l’intero nome del prodotto nella lista, il che rende troppo facile scegliere il prodotto sbagliato. Spero che continuino a migliorare l’applicazione perché è un concetto fresco»;
  2. «Frequento giornalmente Picky! Sono rimasta colpita dal fatto che le informazioni fossero soprattutto sulla skincare asiatica e spesso è difficile trovarne di affidabili. Negli USA non conosco nessuno che usa la skincare asiatica ed ero curiosa. Ho utilizzato più volte la funzione Q&A e mi piace imparare nuove cose sulla cura della pelle. Non so se tutti lo sappiamo, ma Picky ha esperti e dermatologi che rispondono alle domande»;
  3. «Ha bisogno di migliorare. Amo l’idea dietro quest’app ma Picky ha bisogno di migliorare. La precisione degli ingredienti è carente. Sto trovando prodotti con ingredienti elencati in questa applicazione che non sono effettivamente nel prodotto. Per esempio, l’applicazione mi ha detto che un prodotto contiene un ingrediente non adatto per la mia pelle tipo acido salicilico, ma quando ho cercato l’ingrediente nel prodotto sul sito web del marchio, non contiene acido salicilico».

Insomma, le opinione su Picky sono un po’ contrastanti. C’è chi la ama, c’è chi vuole che sia migliore, ma nessuno, almeno al momento, sembra odiarla. Voi darete un’opportunità a quest’app o preferite altro?

Aggiornamento: Picky è nuovamente disponibile sul Playstore e potete installarla a questo link.

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.