Maturità 2022 con prova di italiano e seconda prova: cosa ne pensano gli studenti?

Condividi

Preoccupanti sono le ultime notizie che giungono dal Ministero dell’Istruzione: la Maturità 2022 si svolgerà in presenza in seguito alla reintroduzione di tutte le prove scritte previste prima dell’avvento della pandemia di Covid-19.

Sono state queste le decisioni prese da Patrizio Bianchi, ministro dell’Istruzione, e dai suoi consiglieri, riguardo al tanto discusso Esame di Stato 2022, a causa di un sistema scolastico reduce da quasi due anni di didattica a distanza. Come di consuetudine la prima prova corrisponderà al tema di italiano, mentre la seconda prova varierà in base all’indirizzo del proprio istituto superiore.

Le modalità della Maturità 2022

La Maturità quest’anno pare riacquisire un poco di normalità, ma questo sembra solo allarmare ancora di più gli studenti: la sessione d’esame si aprirà con la prova di italiano, la quale verrà svolta per tutta l’Italia mercoledì 22 giugno 2022 a partire dalle 8:30. Verranno proposte ben sette tracce distribuite fra tre diverse tipologie: la tipologia A coinciderà con l’analisi e l’interpretazione di un testo letterario, la tipologia B con l’analisi e la produzione di un testo argomentativo e la tipologia C con una riflessione critica di carattere espositivo-argomentativo su tematiche di attualità.

La seconda prova sarà caratterizzata da una sola disciplina appartenente al proprio percorso di studi e avrà luogo in data 23 giugno. Saranno le singole commissioni d’esame ad elaborare quest’ultima prova scritta, in modo da attenersi ai programmi svolti dagli studenti nei diversi istituti.

maturita-2022
Fonte: StudentVille

Entrambe le prove scritte saranno tenute in presenza: soltanto il colloquio si terrà oralmente e a discrezione della commissione anche – per chi sarà impossibilitato a lasciare la propria abitazione – a distanza. Lo studente dovrà preoccuparsi di analizzare il materiale proposto dalla commissione (composta da sei commissari interni e un presidente esterno), come ad esempio un testo, un documento oppure un problema. Lo studente per superare l’esame orale dovrà dimostrare di aver appreso le conoscenze impartite dalle singole discipline. Inoltre, sarà richiesto una valutazione sulle competenze acquisite tramite Educazione civica e le attività di Alternanza scuola-lavoro, attraverso una presentazione preparata dallo studente medesimo.

Questa opzione scongiura la necessità di partorire però un elaborato facsimile della tesina come richiesto ai maturandi degli anni appena trascorsi. Le prove scritte avranno un valore fino a 40 punti, mentre il colloquio raggiungerà i 20 punti, contribuendo assieme ai crediti scolastici alla solita valutazione in centesimi.

Cosa ne pensano gli studenti?

I maturandi si sono già mobilitati per far arrivare il loro messaggio al Ministero dell’Istruzione: é stata lanciata una petizione (che trovate qui) per abolire le prove scritte in vista della Maturità 2022.

E noi di Cup of Green Tea abbiamo deciso di domandare ancora una volta ai veri protagonisti di questa faccenda cosa ne pensano di questa non poi così nuova prospettiva d’Esame di Stato.

Alcuni si sentono ancora incerti riguardo alla decisione presa dal ministro dell’Istruzione, altri invece più ottimisti rispetto a questo prospetto, ma la maggioranza non si risparmia nell’esprimere il proprio disappunto – e preoccupazione:

Trovo che la generale insicurezza in cui stiamo navigando, ora come ora, sia la cosa peggiore tra tutte.
Per me il nuovo piano di maturità non è il problema in sé, anche se mi rendo conto che potremmo non essere pronti per affrontare al meglio una prova del genere
“.

Mi auguro che questo piano sia il definitivo, così che potremmo prepararci in modo adeguato, ma soprattutto spero che gli studenti e gli insegnanti vengano ascoltati di più, perché siamo in estrema difficoltà“, conclude uno studente della provincia di Biella.

maturita-2022
Fonte: Tuttoscuola

Io, come penso molti altri studenti, ho sperato fino all’ultimo nella possibilità che l’esame si svolgesse in un’unica prova orale come gli anni passati, sinceramente non mi faceva impazzire l’idea di creare un elaborato, ma sicuramente preferivo questa opzione rispetto ad un ritorno alla modalità d’esame pre-pandemia“, giunge nuovamente dal Biellese.

Purtroppo a causa dei lunghi periodi in didattica a distanza penso che la maggior parte degli alunni (come il sottoscritto) abbiano avvertito alcune mancanze a livello di preparazione, dovute alle modalità di insegnamento tramite la DAD che non sempre si è dimostrata uno strumento adatto per trattare in modo chiaro argomenti difficili“.

In ogni caso penso che non sarà poi chissà quale problema avere due scritti che precedano l’orale, spero solo che venga presa in considerazione l’enorme difficoltà affrontata da noi studenti negli ultimi due anni, e che quindi vengano proposte delle prove chiare e coerenti con il percorso scolastico discontinuo di noi studenti“.

maturita-studenti
Fonte: LiveUnict

Io credo che sia una follia reintrodurre la seconda prova, oltre al tema di italiano, già da questa maturità. Abbiamo fatto due anni in DAD e, sebbene la maggior parte degli studenti si sia impegnata duramente, non si può paragonare la preparazione agli esami scritti della didattica a distanza con quella fornita dalla didattica in presenza“, si esprimono ancora dalla provincia di Biella.

Inoltre, fino ad ora, non si era mai parlato di una seconda prova e, se il reinserimento del tema avrebbe potuto essere accettato perché praticato già da inizio anno, nessuno ha mai lavorato su questa parte d’esame. La scusa del ‘tornare alla normalità con’ sinceramente mi sembra una corbelleria, in quanto non ci troviamo ancora in una situazione né stabile né tantomeno normale“.

Una parte d’esame sarà il colloquio sull’alternanza scuola-lavoro, elemento mancante a tutti gli studenti causa Covid: gli unici PCTO fatti sono corsi online, il più delle volte lontani dalla propria materia di indirizzo. Le ultime statistiche dicono che un adolescente italiano su quattro soffre di depressione e la notizia di questo esame non fa altro che peggiorare le cose“.

maturita
Fonte: Studenti.it

Secondo me la prima prova, ossia il fantomatico tema d’italiano, sarebbe ancora fattibile per la formazione che dovremmo avere se non fosse che nel nostro caso specifico (causa problematiche Covid) siamo rimasti senza un insegnate di letteratura per due mesi abbondanti. Per quanto riguarda la seconda prova, lasciare libero sfogo alla fantasia dei professori per quello che riguarda ciò che loro pensano che abbiamo ‘appreso’ in questi ultimi due anni di pandemia è pura follia“.

Lo scopo di molti di loro è unicamente di finire il programma, indipendentemente dal nostro apprendimento. È importante ricordare che usciamo da due anni di pandemia che ci hanno distrutto a livello psicologico, dove la concentrazione generale e l’attenzione è calata in maniera esponenziale. In conclusione io sarei pro al togliere la famosa seconda prova e opto per la magnanimità dei prof (ma ci credo poco)“.

Per quanto riguarda l’orale senza tesina, e quindi il riprestino di questo come l’anno precedente alla pandemia, mi suscita gli stessi dubbi e perplessità degli ex maturandi dell’anno scolastico 2018/2019: come posso presentarmi ad un orale, con magari anche un’ottima preparazione alle spalle, e basare ciò su una fotografia/progetto/ qualsiasi altra cosa? Il riassunto di questa maturità è follia quindi, sia per quello che riguarda il modus operandi che lo stato mentale con cui usciremo“, continuano dal Biellese.

maturita
Fonte: Corriere

E ancora: “Perché deve essere così complicato cavoli. Ogni volta dicono una cosa e poi la cambiano. Prima solo orale, poi orale e uno scritto, ora due scritti e uno orale. Poi si lamenteranno che i maturandi 2022 saranno quelli con i voti più bassi, ma forse perché si sono persi un anno e mezzo di spiegazioni perché in DAD si puntava a copiare il più possibile così da avere almeno per un anno le medie alte e prendere tanti crediti?“.

Tutto il mondo sa che il sistema scolastico italiano è il più complicato e difficile, ma anche il più stressante e una volta ancora ce lo dimostrano“.

maturita-2022
Fonte: Pinterest

Dopo due anni in cui nulla è stato ‘normale’, svolgere un esame di maturità simile, ‘al fine di un progressivo ritorno alla normalità’, credo che sia alquanto sconsiderato. Sicuramente dopo due anni come quelli che abbiamo fatto noi l’idea di fare un esame così mi spaventa“.

Credo che, come per gli studenti degli anni scorsi che hanno affrontato questo momento ‘particolare’ di didattica, sia giusto anche nei nostri confronti avere un esame differenziato“.

maturita
Fonte: Pinterest

La sottoscritta spera di ricevere al più presto indicazioni molto più dettagliate e soprattutto chiare direttamente dai propri insegnanti: mi pare ancora strano il pensiero di questa nuova (si fa per dire) Maturità 2022, ma le mie preoccupazioni continuano a riversarsi sul fantomatico colloquio orale. Sarà esilarante venire interrogata in sede d’esame sull’energia elettrica, gli impianti di riscaldamento e le lampadine a LED, nonostante il mio indirizzo si basi prettamente su materie quali psicologia, pedagogia, diritto e lingua latina.

Vi terremo aggiornati.

Autore

  • Giulia, Giu per chiunque. 18 anni. Studentessa e fonte di stress a tempo pieno. Mi diletto nello scrivere di ogni e amo imparare. Instagram: @ xoxgiu

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.