La maratona di Londra permette di iscriversi come persone no-binary

Condividi

Gli organizzatori della Maratona di Londra ha annunciato che, per la prima volta, ai candidati verrà offerta un’opzione di genere non binaria nel TCS London Marathon Ballot 2023, che si aprirà sabato 1 ottobre. Il cambiamento segue un ampio periodo di revisione e consultazione da parte degli organizzatori dell’evento, come parte del loro lavoro per rendere l’evento il più diversificato, equo e inclusivo. Quindi, mentre in Italia si fa di tutto per non parlarne, l’Inghilterra fa un passo avanti e decide di essere inclusiva nei confronti delle minoranze.

maratona-persone-no-binary
Bandiera no-binary

Chi sono le persone no-binary, o in italiano non binarie? Sono coloro che non si identificano né nel sesso femminile, né in quello femminile, oppure in entrambi. Sono quelle con cui viene utilizzato il pronome neutro they/them, o la schwa, o l’asterisco, o ancora una x o una u o semplicemente non si utilizza (ovviamente, potrebbero usare sia they/them che she/her o he/him).

Se anche solo dieci anni fa ci saremmo stupiti nel sentire di persone no-binary, oggi sono normali, oggi sono accettate, oggi sono parte della vita di tutti. Basti pensare che persino la Disney lo scorso anno ha introdotto un personaggio non binario nella serie animata The Owl House – Aspirante Strega, e ancor prima c’erano dei rumors riguardo la protagonista di Inside Out, Riley, ma quando Cinebland ha chiesto al regista del cartone se Riley fosse davvero no-binary, lui è stato molto chiaro:

«Ricordo di aver parlato con John e lui ha detto: “Beh, pensavo che l’avessi fatto perché, da adulti, diveniamo più simili a ciò che siamo. Un bambino, invece, può essere ciò che vuole, se i genitori di Riley avessero avuto entrambi emozioni di tipo multiculturale come la figlia, la scena avrebbe avuto 18 personaggi diversi, e sarebbe stata un po’ turbolenta a meno che tutti non fossero stati identificabili. Non solo rendere le emozioni di genere specifico nei genitori rende la sequenza più facile da seguire, ma ha anche aperto un’opportunità per creare qualche risata in più».

La scelta di aggiungere le persone no-binary alla Maratona inglese

maratona-persone-no-binary

I partecipanti della maratona saranno uomini, donne o persone no-binary. Le tre opzioni di genere saranno offerte ai partecipanti tramite diverse vie di accesso, comprese le iscrizioni di beneficenza. Insieme agli organizzatori di Londra, si accodano quelli di Boston. Tuttavia, resta confermato che le gare di atleti d’élite, oltre alle categorie Championship e Good For Age, che operano tutte secondo le regole di atletica leggera mondiale, non offriranno un’opzione di genere non binaria.

«Gli atleti non binari che possono essere ammissibili per l’accesso agli inviti nei campi professionali avrebbero bisogno di designare il loro genere sulla base delle regole di World Athletics, USA Track & Field, o World Para Athletics prima di competere per il premio in denaro», ha detto il portavoce Chris Lotsbom, aggiungendo che l’associazione ha offerto un’opzione di genere non binario durante la sua Virtual 125th Boston Marathon dello scorso anno e aveva 56 partecipanti che identificati come no-binary.

C’è stata una spinta per una maggiore inclusione di genere nello sport in tutto il mondo, e alcune organizzazioni di atletica hanno recentemente annunciato politiche su come transgender, persone non binarie e altre persone di genere non conformi possono prendere parte a competizioni. «Una maratona davvero inclusiva offre lo spazio a ogni corridore di iscriversi, competere ed essere celebrato esattamente come sono», ha detto Joanna Hoffman, portavoce di Athlete Ally, un gruppo che sostiene l’uguaglianza LGBTQI + nello sport.

maratona-persone-no-binary

«Includere una categoria non binaria nelle maratone di Boston e Londra, dopo la precedente adozione della maratona di New York, è un passo in avanti fondamentale. Nessun corridore dovrebbe essere costretto a partecipare a una categoria che non corrisponde alla sua identità», ha aggiunto Hoffman.

Intanto, gli atleti non binari potranno presentare domanda per l’evento del 2023 (17 aprile 2023), a condizione che abbiano completato una maratona come partecipanti non binari durante l’attuale finestra di qualificazione (1 settembre 2021 – 16 settembre 2022). L’ingresso all’evento sarà determinato dal tempo presentato da un atleta e in base al limite di dimensioni complessive del campo della maratona di Boston. Ma gli standard di qualificazione devono ancora essere stabiliti.

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.