Kylie Jenner è una “criminale climatica”

Condividi

La famiglia Kardashian non è molto popolare per le proprie azioni di beneficienza o di attivismo. Sono persone eccentriche che amano spendere i propri soldi, e la testimonianza è la nomina che si è guadagnata Kylie Jenner: “criminale climatica“, in quanto ha fatto volare il suo jet privato per spostarsi da Camarillo, in California, a Van Nuys, in California, che distano 40 miglia e che in auto avrebbe impiegato giusto 45 minuti di tragitto. Con il jet, solo 17 minuti, ma consumando tonnellate di emissioni di anidride carbonica.

kylie-jenner-criminale-climatica

Kylie Jenner è un personaggio, una modella e un’imprenditrice americana, che ha iniziato la propria carriera con Keeping Up with the Kardashians, serie basata proprio sulla vita della sua famiglia. Kylie, quindi, non è diventata ricca, ma ci è nata, e questo ha abbastanza facilitato la sua vita. I suoi milioni di followers di sicuro non la seguano per i messaggi di naturalezza e di attivismo che lancia, ma per il suo modo di vivere molto estremo.

La sorella più giovane della famiglia, infatti, è abbastanza popolare non solo per il suo bell’aspetto, ma anche per le sue spese extra: un jet privato da 72 milioni, acquistato nonostante il fidanzato Travis Scott ne possedesse già uno, una villa a Hidden Hills vicina a quelle di Khloé e Kim Kardashian, con otto camere da letto e 11 bagni da $ 12 milioni e un box auto con ben 12 vetture, tra cui anche una Bugatti Chiron da 3 milioni di dollari e una Rolls Royce rosa da 300.000 dollari.

kylie-jenner-criminale-climatica

Se ciò non bastasse, poi, mensilmente spende circa $ 400.000 per se stessa e per la figlia Stormie, acquistando abiti, accessori, e tutto chiaramente griffatissimo. La sua vita, quindi, non è low cost, né mantiene un low profile, e neanche l’impatto che tutte le sue spese producono sull’ambiente, sono low. Ma questa volta, con il viaggio per solo 17 minuti, sembra aver superato ogni limite di decenza.

Kylie Jenner è diventata una “criminale climatica”

La star di “The Kardashians” si trova in una bufera mediatica per aver preso il suo jet privato per un volo di soli 17 minuti da Camarillo, in California, a Van Nuys, in California, lo scorso martedì. La gita di circa 40 miglia avrebbe potuto richiedere circa 45 minuti in auto, o più, a seconda del traffico di Los Angeles. Il percorso è stato seguito da @CelebsJets, un famoso tracker di jet su Twitter, che ha pubblicato la rotta di Jenner dalla contea di Ventura alla contea di Los Angeles (addirittura, all’inizio si pensava che il volo fosse stato di 3 minuti, ma poi è stato modificato).

L’account di solito elenca il tempo di volo, il chilometraggio e quante libbre di carburante per jet vengono utilizzate per un volo, nonché il costo del carburante e le tonnellate di emissioni di anidride carbonica, ma non per il viaggio di Jenner. Il jet ha poi volato da Van Nuys a Palm Springs in un viaggio di 28 minuti martedì. In pochissimo tempo Kylie Jenner è stata nominata dal pubblico di Twitter “climate criminal“, ovvero “criminale climatica”.

«Dovete tutti scrivere una storia su come questa ragazza usi il suo aereo per volare per 39 miglia tutto il tempo. La usa come una macchina. Scriveteci sopra! Le persone sono stanche delle celebrità che ci dicono come stiamo distruggendo l’ambiente quando sono loro!», ha scritto un utente sotto il post, taggando People e UsWeekly. Fra tutti i commenti, sono in pochi che l’hanno difesa, persino i fan più affezionati non hanno parole.

Se ciò non bastasse, poi, Kylie Jenner ha pubblicato una foto con il fidanzato Travis Scott mentre si coccolano in mezzo a due jet, e come didascalia ha scritto: “vuoi prendere il mio o il tuo?“, e questo ha solo fatto aumentare le polemiche. In molti hanno evidenziato come le persone comuni si impegnino con riciclaggio, con cannucce di carta e buste in cotone, mentre comunque i ricchi se ne fregano completamente. «Questo è il motivo per cui dobbiamo tassare i ricchi», ha scritto un utente.

kylie-jenner-criminale-climatica

Secondo la BBC, i jet privati ​​generalmente producono molte più emissioni per passeggero rispetto ai voli commerciali, contribuendo ulteriormente alla crisi climatica. «Un’enorme quantità di carburante viene utilizzata durante il decollo e l’atterraggio di un aereo, non importa quante persone ci siano a bordo. Quindi un mezzo di trasporto già inquinante (l’aviazione commerciale) diventa ancora peggiore (con jet privati)», ha detto alla BBC l’anno scorso la dottoressa Debbie Hopkins, esperta di decarbonizzazione dei trasporti all’Università di Oxford.

Ci teniamo a sottolineare anche che alcuni esperti del settore hanno affermato che il volo di 17 minuti potrebbe essere stato un “volo di riposizionamento” in cui l’aereo viene spostato dove si trova il proprietario, quindi è possibile che Kylie Jenner non fosse nell’aereo. Tuttavia l’influencer non ha dato alcuna spiegazione, per cui non lo sapremo probabilmente mai.

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.