Istanbul: forte esplosione e tanti feriti [IN AGGIORNAMENTO]

Condividi

Una violenta esplosione si è verificata a Istanbul, nella molto trafficata via dello shopping di Istiqlal. A riferirlo sono i media turchi, insieme alla testimonianza video di diversi utenti. L’esplosione, secondo quanto riferito dal canale televisivo NTV, è avvenuta poco dopo le 16:00 (14:00 in Italia), quando la folla in Istiqlal Street è particolarmente densa. Fanno sapere di “molti feriti“, circa 11 vittime secondo quanto riferito dalla CNN turca. Non è ancora chiara la causa dell’esplosione.

istanbul-esplosione

Il giornalista turco Kerim Ulak ha detto: «Dopo il suono dell’esplosione in via Beyoğlu Istiklal, si è cominciata a sentire l’intensità. Ci sono diverse voci sul numero di feriti. Tuttavia, il parere dei feriti tra 5 e 11 è dominante per ora. Diciamo che il numero può aumentare». Le vittime confermate intanto sono sei e non undici come si credeva inizialmente, mentre il Presidente Erdogan ha accusato una donna di essere l’autrice materiale della strage. Prima di partire verso l’Indonesia per partecipare al vertice del G20 a Bali, ha promesso che «gli autori saranno smascherati. Che la nostra gente stia sicura che sarà punita».

Nella mattina del 14 novembre, quindi un giorno dopo l’esplosione a Istanbul, è stata arrestata la persona che avrebbe piazzato la bomba. Lo ha annunciato il ministro dell’Interno Soumeylan Soylu all’agenzia ufficiale di Anadolu, ma ancora non si sa se sia la stessa persona accusata da Erdogan nella giornata di ieri. Soylu ha accusato il Partito dei lavoratori del Kurdistan (Pkk) di aver causato l’attacco: «Secondo le nostre conclusioni, l’organizzazione terroristica del Pkk è responsabile».

istanbul-esplosione

Sono stati arrestati anche altri 21 sospetti, il ministro dice che «riteniamo che l’ordine per l’attacco sia stato dato da Kobane». Il ministro della Giustizia, Bekir Bozdag, ha poi fatto riferimento a una “borsa” appoggiata su una panchina: «Una donna si è seduta su una panchina per 40-45 minuti, e qualche tempo dopo c’è stata un’esplosione. Tutti i dati su questa donna sono attualmente sotto indagine», ha continuato. «O questa borsa conteneva un timer o qualcuno l’ha attivato da remoto», ha aggiunto

I video dell’esplosione a Istanbul

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.