Convention Meloni: perché Salvini non era presente

Condividi

«Non farò polemica con il centrodestra: quello piace alla sinistra e non faccio favori alla sinistra. Poi la questione è semplice: noi siamo qui, dall’altro lato c’è la sinistra. E voi dove volete stare? Se volete stare a destra serve chiarezza orgoglio, senza porte girevoli. Si vince e si perde assieme senza allearsi ai nostri avversari», ha detto Giorgia Meloni alla Conferenza del suo partito, dicendosi pronta al governo: con il centrodestra o sola. E qui sorge spontanea una domanda: dov’è Matteo Salvini?

giorgia-meloni-matteo-salvini-convention

«Qualcuno del suo partito ha detto in qualche intervista che non ero gradito e sarei stato come un imbucato alle feste», ha detto Matteo Salvini, ospite di Giletti a ‘Non è l’Arena’ su La7, spiegando quindi la sua assenza alla convention tanto importante di Giorgia Meloni. «Se dovevo essere vissuto come un imbucato… sono andato al parco Sempione con i miei due figli che mi godo troppo poco» ha aggiunto.

«Per me l’unità del centrodestra è un valore, ho l’impressione che qualcuno invece preferisca giocare da solo», ha detto, facendo una bella frecciatina. Poi sottolinea: «Io chiedo a tutti unità, lo sforzo della Lega è quello di essere insieme ovunque. La Lega ha infatti fatto tanti passi indietro in diverse città». Infine, fa il paragone con il Milan: «Non abbiamo Maradona, Pelè o Platini, ma se giochi di squadra vinci».

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.