Emilia Clarke crea la prima eroina a fumetti che ottiene i poteri dalle mestruazioni

Condividi

Abbiamo il ragno che dà i poteri a Spiderman, una tempesta di raggi cosmici li dà ai Fantastici 4 e ora, grazie a Emilia Clarke, abbiamo anche la prima eroina a fumetti che ricava i suoi poteri dal ciclo mestruale. Il suo nome è Maya e sarà la protagonista di M.O.M.: Mother of Madness, che uscirà a luglio con le firme dell’attrice di Game of Thrones e di Marguerite Bennett, conosciuta per Bombshells e per Josie e le Pussycats, con l’arte di Leila Leiz, quindi tutto al femminile.

emilia-clarke-fumetto-mestruazioni
Copertina di M.O.M. #1

Quando Emilia Clarke era una bambina era un’appassionata di fumetti, tuttavia poteva leggere solamente quelli che leggeva il fratello: nelle fumetterie londinesi le ragazze non potevano entrare (lo ha raccontato lei stessa a Variety!). «Più tardi, quando andai al Comic-con per la prima volta a 22 anni con Game of Thrones, ‘fui stupita da quello che vidi: quasi interamente uomini. Più tardi, quando le maree si sono capovolte nell’industria e #Metoo è emerso, ho iniziato a guardare la comunità attraverso quegli occhi ed è stato sconvolgente».

«Facendo le mie ricerche, ho scoperto che il 16% dei creatori di fumetti sono donne, secondo uno studio del 2019, e solo il 30% dei personaggi dei fumetti sono donne. D’altra parte, circa la metà degli acquirenti di fumetti sono donne. Qualcosa non mi andava bene in questi dati, e tutti questi segni mi stavano dicendo di creare qualcosa di mio», ha detto. Ed è a quel punto che Emilia Clarke ha cominciato a pensare a un fumetto tutto al femminile, a partire dal team creative, e così a creato un’eroina che, indubbiamente, ha il potere più progressista nel genere.

Emilia Clarke: di cosa parla M.O.M.

emilia-clarke-fumetto-mestruazioni
Fonte: Twitter

La protagonista di M.O.M., il fumetto creato da Emilia Clarke, ha come protagonista Maya, una mamma single e indaffarata la cui vita viene completamente sconvolta dall’arrivo dei suoi superpoteri. «È una mamma single che deve fare qualcosa. È nata dall’idea che le madri single siano delle supereroine. Hai bisogno di una forza sovraumana per farlo. Quando arrivi a 30 anni e i tuoi amici iniziano ad avere figli, sei tipo, “Oh mio Dio, non ero preparata a quello che serviva. Porca puttana“», ha detto.

Ma come ottiene i superpoteri questa super mamma? Dal ciclo mestruale: «Il gonfiore, la crescita dei peli, gli sbalzi d’umore, l’acne, tutto. Odiamo che quando accade, parlo per me e per tutti quelli che ho incontrato che hanno avuto il ciclo. E se lo girassimo e facessimo delle mestruazioni qualcosa che possiamo sentire come questa cosa unica, folle, sovrumana che accade nel nostro corpo? Quando Maya ha paura, diventa invisibile, quando è arrabbiata, ha una forza sovrumana. Può oscillare come Spider-Man dai suoi capelli dell’ascella».

emilia-clarke-fumetto-mestruazioni
Copertina di M.O.M. #2

Letto così ci sembra davvero bello, ma non solo per il personaggio e per l’idea, ma soprattutto per il messaggio che ci vuole trasmettere: non dobbiamo vergognarti per il ciclo e per tutte le conseguenze che dà al nostro corpo e al nostro umore. Avere il ciclo è normalissimo: «Si vergogna tanto dei suoi poteri all’inizio. È tutto mentale. Anche oggi, se il tampone cade dalla borsa, è imbarazzante. Perché?».

I temi del fumetto di Emilia Clarke sono ovviamente attuale, ma ci sarà anche un umorismo volgare a cui i fan di Deadpool e di Fleabag dovrebbero essere abituati, tanto che l’editore descrive il tono di M.O.M. come «azione di Deadpool che si incontra con la commedia di Fleabag». Al momento M.O.M. può essere preordinato e sappiamo che saranno 3 volumi: qui trovate il link.

In Italia la notizia ancora non ha ancora scatenato un drama, ma siamo sicuri che non appena il fumetto di Emilia Clarke arriverà anche in italiano, molti avranno qualcosa da ridire. Noi speriamo di poter leggere al più presto M.O.M. e soprattutto di poter conoscere Maya, un personaggio in cui tutte noi donne possiamo identificarci al meglio.

Autore

  • Giulia, 22 anni, blogger. Amo scrivere, leggere, guardare serie tv e anime, i gatti e seguire le giuste polemiche. Instagram: @murderskitty

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.