Kalush Orchestra: dopo la vittoria, si torna a combattere

Condividi

L’Ucraina è la vincitrice dell’edizione italiana dell’Eurovision, ma dopo che la Kalush Orchestra ha regalato tante emozioni, adesso torna a combattere: «Difficile dire cosa succederà ora, è la prima volta che vinciamo l’Eurovision. Abbiamo un permesso temporaneo per essere a Torino: domani dobbiamo essere di ritorno e come ogni ucraino siamo pronti a combattere, come possiamo e fino a quando possiamo». Non ci sono festeggiamenti per loro, nessuna grande accoglienza. Adesso, come ogni uomo ucraino, tornerà a impugnare le armi.

ucraina-kalush-orchestra-torna-a-combattere

«Ogni successo in questo momento è pieno di significato per l’Ucraina. La nostra cultura è stata attaccata e siamo qui anche per dimostrare che invece è viva e ha il suo marchio distintivo», ha detto la Kalush Orchestra. Tra l’altro, lanciando quell’appello umanitario, hanno quasi rischiato la squalifica, ma il cantante Oleh Psjuk ha detto che sarebbe stato «un prezzo che non avrei esitato a pagare per far passare il mio messaggio».

Ha aggiunto che «la nostra gente è bloccata nell’acciaieria Azovstal e non possono uscire. Bisogna farli uscire e per farlo abbiamo bisogno di far circolare le informazioni, di fare pressione sui politici». Zelensky, intanto, ha già detto di voler ospitare la prossima edizione proprio a Mariupol. L’Orchestra ha detto di non aver «ancora avuto la possibilità di parlare con lui, ma come sapete è impegnato in cose ben più importanti. Sicuramente saremo felice di ospitare l’ESC nella nuova, felice e integrata Ucraina».

ucraina-kalush-orchestra-torna-a-combattere

Vittoria dell’Ucraina: l’opinione online

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.