Astroworld festival: 8 ragazzi morti durante l’esibizione di Travis Scott

Condividi

Ha lasciato a fiato sospeso la storia degli 8 giovani morti durante il concerto di Travis Scott, un rapper che venerdì 5 novembre si stava esibendo all’Astroworld festival di Houston. C’erano tantissime persone e, purtroppo, qualcosa è andato storto. Le testimonianza sono agghiaccianti e raccontano di corpi a terra e di centinai di feriti a causa della paura, mentre il rapper continuava, indistintamente, a cantare. Oggi ovviamente Scott è colmo di critiche e accuse, soprattutto considerando che non è la prima volta che qualcuno si fa male a un suo concerto, sebbene non sia mai morto nessuno prima d’ora.

travis-scott-astroworld-morti

Stanno cominciando ad arrivare le prime cause legali contro Travis Scott e gli organizzatori del concerto, che intanto hanno cancellato quello previsto per questo fine settimana al Day N Vegas Festival di Las Vegas. Intanto tutti i partecipando all’evento di Houston sono stati rimborsati, ma questo non ridarà la vita a quelle 8 persone, dai 14 ai 27 anni, che hanno perso la vita durante un evento che sarebbe dovuto essere piacevole e gioiose. Tanto meno si riprenderanno subito quelle 300 persone finite in ospedale dopo il concerto.

Il rapper si è definito «troppo sconvolto per cantare», come riferisce Variety, e per questo motivo ha cancellato la performance prevista per il 13 novembre 2021. Al concerto di Houston c’erano più di 50.000 persone, e di queste otto sono morte «per arresto cardiaco», come confermato dall’autopsia. Tutti i ragazzi erano sotto al palco e sono stati schiacciato dalla massa. Alcune testimonianze raccontano che Travis Scott non abbia interrotto il concerto, altre invece sì.

Tuttavia molti hanno comunque deciso di fare causa al rapper per «aver aizzato il caos». Secondo i documenti presentati in un tribunale della città dove si è svolto il concerto dell’orrore, infatti, lo stesso rapper avrebbe «aizzato il caos ai concerti precedenti», affermando anche che sia Travis Scott che Drake, salito sul palco, «sapevano o avrebbero dovuto sapere della precedente condotta di Scott». La prima causa è quella di Kristian Parades, 23enne rimasto ferito, ma sono tantissimi quelli che lo hanno seguito (almeno 18 secondo la CNN).

Cos’è successo al concerto di Travis Scott?

Secondo le testimonianze dei vigili del fuoco, alcune persone erano rimaste ferite già prima dell’ingresso al concerto. D’altronde con così tanta gente c’è bisogno di prestare molta attenzione. Samuel Peña, il capo dei vigili del fuoco, ha affermato che le otto vittime sono rimaste schiacciate dalla presenza di troppa gente durante l’esibizione, poiché le ultime file avrebbero iniziato a spingere la folla schiacciando e uccidendo a causa di un arresto cardiaco le persone sotto al palco. Lo spettacolo è stato interrotto non appena la troupe si è accorta di tutto, circa alle 21 (mezzora dopo i primi feriti).

travis-scott-astroworld-morti

«La folla ha iniziato a comprimersi verso la parte anteriore del palco, e questo ha causato un po’ di panico, e ha iniziato a causare alcuni feriti. Le persone hanno iniziato a litigare, a perdere conoscenza e questo ha creato ulteriore panico», ha detto alla stampa Peña. 17 persone sono state portate in ospedale e, 11 di queste, erano in arresto cardiaco. Alcune sono state curate sul posto grazie a un ospedale da campo. Sebbene all’evento ci fossero delle unità mediche, a causa della troppa gente sono state «rapidamente sopraffatte».

Uno dei partecipanti alla BBC ha raccontato che era impossibile muoversi, «non potevi grattarti la faccia» e sapeva già dall’inizio del concerto che «qualcuno sarebbe morto». Il capo della polizia di Houston, Troy Finner, ha detto che «abbiamo un rapporto di un agente di sicurezza che ha sentito una puntura al collo e poi è svenuto. Da una prima analisi, pare che gli sia stato iniettato il Narcan, un potente anti oppiaceo». Ha anche affermato di aver detto a Travis Scott che non era sicuro che il concerto si sarebbe svolto in sicurezza, prima che iniziasse.

Tuttavia, in molti si chiedono: perché il concerto non è stato interrotto non appena ci sono stati i primi feriti? Abbiamo infatti scritto che solo mezzora dopo i primi feriti Scott ha smesso di cantare, e questo è stato confermato anche da Finner al New York Times, secondo cui gli agenti di sicurezza non hanno interrotto il concerto perché avevano paura che i fan si sarebbero ribellati. E intanto otto persone sono morte, e trecento sono rimaste traumatizzate. I video, tra l’altro, sembrano essere abbastanza chiari: Travis Scott e la troupe erano stati avvisati, ma hanno deciso di non agire.

I video dell’evento

travis-scott-astroworld-morti

Il messaggio di Travis Scott ai fans

Autore

  • Giulia, 22 anni, blogger. Amo scrivere, leggere, guardare serie tv e anime, i gatti e seguire le giuste polemiche. Instagram: @murderskitty

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Previous post Jeff Bezos e la “minaccia” a Leonardo di Caprio
Next post Fedez è pronto a entrare in politica?