Telegram: con il nuovo aggiornamento vengono introdotte le chat vocali

Condividi

Whatsapp introduce le chat effimere presenti su Telegram già da anni (chat segrete) e l’applicazione di messaggistica russa risponde con l’introduzione delle chat vocali di gruppo, una sorta di discord. Sarà possibile, per alcuni è già possibile, avere delle vere e proprie conversazioni vocali, che saranno integrate con quelle di testo già esistenti. In questo modo, sarà come fare una chiamata vocale con i familiari, con gli amici o in gruppi di completi sconosciuti.

Telegram ha organizzato questa funzionalità come delle pseudo “stanze” che saranno sempre disponibili e da cui sarà possibile entrare o uscire in base al proprio desiderio, che si voglia parlare o che si voglia semplicemente scrivere come al solito. L’aggiornamento è già disponibile negli store Android e Apple, e una volta aggiornato, come ogni volta, riceveranno un messaggio fra le chat con tutte le novità.

In questo articolo analizzeremo tutte le novità introdotte con l’ultimo aggiornamento, soffermandoci soprattutto sulle chat vocali che sono decisamente la novità più stupefacente. Altri aggiornamenti sono i contorni degli sticker prima che vengano caricati, le archiviazioni e l’introduzione di nuove emoji. Per cui, senza perdere altro tempo, vediamo subito i nuovi aggiornamenti.

Chat vocali

Lo abbiamo già anticipato nei primi paragrafi, ma lo ribadiamo: con il nuovo aggiornamento Telegram diventerà una chat room vocale costantemente attiva e in cui, se attivata, potrebbero esserci sempre delle persone disposte a parlare e chiacchierare insieme a te. Insomma, sarebbero molto utili per ad esempio chat di lavoro o, soprattutto, di studio, così se qualcuno avesse dubbi da chiedere ci sarebbe sempre qualcuno che potrebbe aiutarlo.

Tuttavia, Telegram ha anche voluto sottolineare che non saranno vere e proprie chiamate di gruppo come quelle che vediamo nelle serie tv americane, bensì possono avere gli stessi obiettivi poiché sono molto innovative. Ovviamente poi non saranno disponibili ovunque, ma solo nei gruppi che le attivano. Per cui, se non siete dei fan di Discord o preferite i messaggi, allora potete continuare con le chat scritte.

Per quanto riguarda la grafica, le chat vocali avranno il pallino simile a quello di messenger, con il widget flottante che mostrerà non solo il microfono ma anche chi sta parlando. Pur chiudendo la chat di Telegram, quindi, le chat vocali continueranno a funzionare in background. Potrete anche invitare altre persone, ospitare un numero illimitato di persone e soprattutto mandare i vostri feedback per renderle più gradevoli.

telegram-chat-vocali-aggiornamento

Contorni degli sticker

Ormai abbiamo diversi tipi di stickers su Telegram, tra cui anche quelli animati, hanno una risoluzione infinita in meno di 50 KB, sono ottimizzati e hanno 180 frame, ma, adesso, con il nuovo aggiornamento, gli adesivi si caricheranno non solo più velocemente ma sarà possibile visualizzarne il contorno ancora prima, in caso di una connessione lenta.

Altre emoji animate

Avrete già visto negli scorsi mesi che alcune emoji, come ad esempio l’occhiolino o l’emoji arrabbiata, si muovono se inviate singolarmente. Adesso questo tipo di emoji che si muovono sono aumentate, coinvolgendo anche altre emoticon, ecco quali sono quelle che, inviate singolarmente, si muoveranno una volta aggiornato Telegram:

telegram-chat-vocali-aggiornamento
Fonte: hwupgrade

Nuovo spazio di archiviazione

Un ultimo aggiornamento non da poco di Telegram è quello che riguarda lo spazio di archiviazione, che prima ero solo sulla memoria interna del telefono, mentre adesso sarà possibile salvare anche su una scheda SD scegliendo dalle impostazioni. In questo modo potrete ridurre al minimo la memoria occupata da Telegram sul vostro dispositivo e, considerando quanto possa occupare con tutte le foto o le gif, non è una news da poco.

telegram-chat-vocali-aggiornamento
Fonte: hwupgrade

Cosa ne pensate di questi nuovi aggiornamenti? Pensate che utilizzerete le nuove chat vocali di Telegram o siete più tipi da classiche?

Autore

  • Giulia, 22 anni, blogger. Amo scrivere, leggere, guardare serie tv e anime, i gatti e seguire le giuste polemiche. Instagram: @murderskitty

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Previous post Elon Musk e la bufera sui social per i pronomi di genere
Next post #19 – Riviviamo i classici della nostra adolescenza: la vita segreta di una teenager americana