Inseguire un sogno nel 2021


Sapete, questo è il mio 1000esimo articolo, per cui ho deciso di fare una sorta di off-topic con un articolo su cosa significhi avere dei sogni nel 2021. O meglio, di ritornare alle origini di opinioni attuali, categoria creata qualche mese fa perché volevo sfogarmi, infatti uno dei primi articoli è stato proprio che schifo avere 20 anni o ancora uno sul perché bisogna andare a votare e, ancora, “noi, i perdigiorno dei tempi moderni” che è uno di quelli che più mi è piaciuto scrivere, perché è stato uno sfogo. Poi la rubrica si è aggiornata e ci ho aggiunto tante opinioni su altri temi, divenendo un po’ meno da sfogo ma comunque con delle opinioni.

sogni-nel-2021
Frasi motivazionali prese da Pinterest

Voglio parlare di cosa significhi avere dei sogni, perché in fin dei conti questo blog è nato per un sogno, per un obiettivo, per far sentire la mia voce in un mondo che non vuole ascoltare, o che vuole ascoltare solo quello che gli conviene (e un esempio lo sono le tante fake news da cui ogni giorno siamo circondati). Tuttavia, nel 2021, parlando di sogni, ci troviamo in bilico. Più che altro perché da una parte può essere più semplice raggiungere un sogno, ma dall’altra è più difficile. Voglio analizzare per bene questa situazione, dal punto di vista emotivo più che da quello delle possibilità.

Sarebbe bello dire che nel 2021 ognuno di noi ha le stesse possibilità, tuttavia sarebbe come mentire davanti alla realtà. C’è chi ha conoscenze, c’è chi ha i soldi, c’è chi ha semplicemente più talento e, per carità, non vanno giudicati per questo, ma è normale essere arrabbiati con il mondo se non si ha il privilegio di essere raccomandati o ricchi. L’importante, però, è non rassegnarsi per questo e, soprattutto, non usare le proprie mancanze come una scusa per non provarci neanche. Altrimenti, senza offesa, vi meritate tutti i fallimenti che ottenete.

Avere dei sogni nel 2021

Cominciamo quindi a pensare a cosa significhi avere dei sogni nel 2021. Io ovviamente parlerò della mia esperienza personale, che può essere condivisibile come no. Io ho avuto tanti sogni nella mia vita. Per un periodo era essere una veterinaria, poi divenire una scrittrice, poi andare al concerto dei One Direction, per un periodo è stato semplicemente essere felice, penso di non aver avuto dei veri e propri obiettivi per un periodo della mia vita, ma poi ho ritrovato la felicità nuovamente nella scrittura e, a quel punto, il mio sogno è divenuto essere un punto di riferimento per le persone.

sogni-nel-2021
Fonte: Pinterest

Questo sogno, però, mi ha portato parecchie delusioni, ma non perché io fallissi. Non ho mai sentito di aver fallito in nessuno dei 999 articoli che ho scritto su questo blog, né in quelli scritti prima di questo blog, perché ho sempre fatto tutto con grande passione e forza di volontà. Perché non ho mai scritto perché dovevo scrivere, ma perché volevo scrivere, perché sentivo il bisogno di doverlo fare. Certo, lo ammetto, qualche articolo l’ho scritto con più difficoltà, ma più che un obbligo era una sfida, per me.

Ognuno di questi 999 articoli, incluso il millesimo, l’ho sentito come un passo più vicino per realizzare uno dei miei sogni, che più che diventare una giornalista (soprattutto perché ritengo che il giornalismo italiano stia passando davvero un brutto periodo) è quello di essere un punto di riferimento per le persone, un’articolista di fiducia, quella a cui scrivi e che leggi quando vuoi informarti su qualcosa, che sia la guerra in Palestina o le nuove uscite di Netflix. Tuttavia, c’è un grande stress psicologico dietro.

In primis, le persone. Non potete neanche immaginare quanto alcune persone abbiano tentato di buttarmi giù solo per aver preso la mia strada, per aver spiccato il volo, diciamolo così. Più volte mi sono sentita giudicata, criticata, solo perché cercavo di realizzare uno dei miei sogni, solo perché volevo ottenere qualcosa, solo perché volevo essere indipendente. Poi però vedevo tutti i miei risultati e mi chiedevo: ma cosa importa di quel che pensano loro? Perché, molte spesso, sono solo persone che non hanno più un sogno.

A volte, però, è stato difficile. Attacchi di panico, notti insonnie, ansia solo a sentire la notifica del cellulare, se ci penso mi viene ancora oggi. Ma, sapete cosa? Io non mi pento di nulla. Non mi pento di nulla e non chiedo scusa per aver pensato a me stessa, per una volta. Non mi pento di aver deciso di prendere in mano la mia vita, di aver deciso di acquistare un dominio e provare a essere me stessa. Perché in fin dei conti si tratta di questo: essere libera, essere chi sono davvero.

C’è ancora tanta strada da fare? Assolutamente sì. Sono solo al 10% della realizzazione del mio sogno, ma sono comunque migliore di quella che ero un anno fa, o due anni fa. Giorno dopo giorno sento di migliorare e la sensazione che sento ogni volta che scrivo un articolo in cui esprimo la mia opinione o in cui racconto dei fatti di cronaca è indescrivibile. Eppure avrei potuto mollare, sarebbe stato più semplice, ma sarei stata felice? Chi sarei stata se avessi dato retta alle persone che non mi volevano bene?

sogni-nel-2021
Fonte: Pinterest

L’altro stress è causato dal tempo. In quanto studentessa, devo dividere la giornata e scrivere nelle ore di buco, oppure creare delle ore di buco solo per scrivere. Tuttavia quando clicco su “nuovo” e comincio a scrivere io mi sento felice e sento di fare la cosa giusta. Se hai dei sogni nel 2021 hai più possibilità sotto un certo punto di vista. Ovviamente io parlo della mia esperienza, ma so che per alcuni mestieri è più difficile. Se vuoi scrivere, hai più possibilità perché oggi esistono i blog e puoi crearli con qualche click. Ma, allo stesso tempo, è più complesso proprio perché tutti possono farlo e tu devi riuscire a essere la più brillante.

Avere dei sogni in quest’anno significa vivere con la paura di non riuscire a realizzarli, di fallire, di non provarci abbastanza, ma anche non avere alcuna certezza sul futuro. Perché, ammettiamolo, non siamo nel migliore dei periodi. Stiamo per uscire da una pandemia e ne siamo usciti peggiorati, e di tanto. Non c’è empatia, chiunque critica chiunque senza chiedersi minimamente cosa provi e spesso sono proprio i sognatori a essere i più criticati. Da quando in qua avere dei sogni è motivo per essere giudicati?

Tuttavia, un discorso oggettivo che posso fare sui sogni nel 2021 è che devi imparare a comprendere quali sono le persone che devi ascoltare, e quali sono quelle che invece devi lasciar perdere. E non parlo solo di critiche e complimenti, perché le critiche sono sempre necessarie, ma devi imparare a comprendere chi sono le persone che ti criticano per ferirti, e quelle che lo fanno per migliorarti. E, soprattutto, datti pace. Non devi realizzare per forza subito il tuo sogno, hai tutto il tempo di questo mondo. Per cui, non scoraggiarti, rimboccati le maniche e non smettere di crederci.

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.