Scarlett Johansson: continua la battaglia contro la Disney

Condividi

Scarlett Johansson continua la sua lotta legale contro la Disney. La nostra Black Widow ha deciso qualche settimana fa di fare causa alla casa cinematografica che ha co-prodotto il film che l’ha vista come protagonista poiché ha deciso di pubblicare quasi nell’immediato (dopo una settimana in cui al cinema stava ottenendo grandi profitti) il film di cui l’attrice è protagonista sulla piattaforma di Disney Plus, facendo, ovviamente, diminuire le entrate per quanto riguarda il cinema.

scarlett-johansson-causa-disney
Fonte: Pinterest

In molti hanno avuto da ridire sulla decisione di Scarlett Johansson. Secondo loro è già ricca e non deve lamentarsi. Il problema, però, è che un contratto è stato violato da una casa cinematografica che sicuramente non è povera e non ha bisogno di soldi, e soprattutto l’attrice ha lavorato duramente per poi non vedere ricompensato il suo lavoro. A qualsiasi attrice, attore, cantante, artista, questa cosa non piacerebbe, per cui non comprendiamo il motivo per cui si veda di mal’occhio questa presa di posizione da parte di Scarlett.

La notizia è stata prima lanciata da TMZ e poi è stata confermata dall’avvocato di Scarlett Johansson: «Non è un segreto che Disney stia rilasciando film come ‘Black Widow’ direttamente su Disney+ per attirare più abbonati e quindi aumentare il prezzo delle azioni della società, invocando il Covid-19 come pretesto. L’attrice si è opposta alla Disney e ha chiarito che qualunque cosa la società possa rivendicare, ha l’obbligo legale di onorare i suoi contratti». .

Nella causa leggiamo che «la Disney ha scelto di placare gli investitori di Wall Street e tamponare la sua linea di fondo, piuttosto che consentire alla sua controllata Marvel di rispettare l’accordoSenza sorpresa, la violazione dell’Accordo da parte della Disney ha allontanato con successo milioni di fan dai cinema e verso il suo servizio di streaming Disney+». Il Wall Street Journal ha fatto sapere che Scarlett Johansson ha perso 50 milioni di euro a causa di questa decisione.

La Disney rispose accusando di insensibilità l’attrice:  «Non può esserci giustificazione per questa causa, che reputiamo triste e angosciante nel suo insensibile disprezzo nei confronti degli orribili e prolungati effetti globali della pandemia di Covid-19. La Disney ha onorato a pieno il contratto con Ms. Johansson. L’uscita di Black Widow su Disney+ con Accesso Vip ha migliorato decisamente la sua capacità di ottenere compensi aggiuntivi oltre ai 20 milioni di dollari che ha già ricevuto fino ad oggi». Ma Scarlett Johansson ha saputo difendersi.

scarlett-johansson-causa-disney
Fonte: Pinterest

Scarlett Johansson: continua la battaglia legale

«Periwinkle [Entertainment, la compagnia tramite cui Johansson ha offerto i suoi servizi d’attrice per il film] ha concordato sul fatto che tutte queste questioni relative al rapporto tra Scarlett Johansson e Disney sarebbero dovute essere private. Noi vogliamo dimostrare il fatto che sia stata la Disney a forzare la Marvel a non rispettare il contratto di distribuzione di Black Widow, che prevedeva che il progetto uscisse in tutto il mondo al cinema e negli Stati Uniti in almeno 1500 sale. Per questo motivo abbiamo citato in giudizio Disney e non Marvel», scrivono Daniel Petrocelli, Leah Godesky e Tim Heafner della O’Melveny & Myers LLP. Ma la risposta del legale di Scarlett Johansson, John Berlinski, non è tardata:

«Dopo aver risposto inizialmente con un attacco misogino contro Scarlet Johansson, Disney sta ora, come c’era da aspettarsi, cercando di nascondere il proprio errore di condotta con un arbitrato per risolvere la cosa a porte chiuse. Perché così tanto timore di un confronto pubblico da parte di Disney? Perché sa che Marvel aveva promesso una tipica release cinematografica per Black Widow, ‘come per i suoi altri film’, e che ciò avesse a che fare con il fatto di poter garantire che Disney non cannibalizzasse gli incassi del boxoffice per favorire ulteriori iscrizioni al suo servizio streaming. Eppure è esattamente ciò che è successo, e noi non vediamo l’ora di poter mostrare le prove schiaccianti che lo dimostrano

scarlett-johansson-causa-disney

La questione ovviamente non finisce qui, per cui vi faremo sapere altre novità nel momento in cui saranno rese pubbliche. Noi facciamo il tifo per l’attrice, affinché possa avere la giustizia che merita.

Autore

  • Giulia, 22 anni, blogger. Amo scrivere, leggere, guardare serie tv e anime, i gatti e seguire le giuste polemiche. Instagram: @murderskitty

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Previous post Afghanistan: la comunità LGBT chiede aiuto
Next post Israele: revocato il divieto di donazione del sangue per gli uomini LGBT