Macron: non siamo in guerra contro la Russia

Condividi

Il presidente francese Emmanuel Macron, parlando alla chiusura della Conferenza sul futuro dell’Europa a Strasburgo, ha detto che «affinché questa guerra possa concludersi abbiamo adottato sanzioni senza precedenti e abbiamo mobilitato mezzi umanitari, finanziari e militari come mai prima d’ora. Non siamo in guerra contro la Russia, lavoriamo per la preservazione dell’integrità dell’Ucraina, per la pace nel nostro continente. Ma sta solo all’Ucraina definire i termini dei negoziati con la Russia».

macron-russia-ucraina
French President Emmanuel Macron delivers a speech during the closing event of the Conference on the Future of Europe at the European Parliament in Strasbourg, France, 09 May 2022. EPA/RONALD WITTEK

Ha aggiunto che «dal punto di vista politico, l’Europa è più ambia dell’Ue» e che «la sfida storica che ci attende oggi» è quella di «creare una comunità politica europea, un’architettura europea nuova che consentirebbe alle nazioni democratiche europee che aderiscono ai nostri valori di trovare un nuovo spazio di cooperazione politica e di sicurezza in materia di energia, trasporti, investimenti, infrastrutture, libera circolazione e giovani». Questo, fa sapere, «non impedirebbe future adesione all’Ue».

Domanda, poi: «qual è il nostro obiettivo davanti alla decisione unilaterale della Russia di invadere l’Ucraina e attaccare il suo popolo? Porre fine a questa guerra il più rapidamente possibile, fare di tutto affinché alla fine l’Ucraina possa resistere e la Russia non vinca, preservare la pace nel resto del Continente europeo ed evitare qualsiasi escalation». Infine: «La libertà e la speranza per il futuro hanno il volto dell’Ue. È in nome di questa libertà e di questa speranza che continueremo a sostenere l’Ucraina».

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.