Hawkeye: recensione sesto ed ultimo episodio

Condividi

Bentornati sul nostro blog per il nostro appuntamento settimanale con la recensione della serie Hawkeye! Oggi sarà l’ultima giornata dedicata al personaggio di Occhio di falco e Kate Bishop, Hawkeye è arrivato alla sua conclusione per lasciarci un po’ di suspance prima delle vacanze di Natale.

hawkeye-recensione-sesto-episodio
Fonte: Disney+

Occhio di Falco è il supereroe più umano tra gli Avengers, ma anche il personaggio dell’Infinity Saga che ha collezionato più traumi che gloria.

Hawkeye non è tuttavia una serie introspettiva dai toni cupi, bensì ci narra l’incontro tra Clint e la sua erede, Kate Bishop, usando toni leggeri, ironici e divertenti, il tutto contornato da un’ambientazione natalizia che non guasta mai.

Ciò traspare dalla visione dei primi due episodi, che si trovano su Disney+ dal 24 novembre.

L’ultima scena inquadrava una foto in cui Eleanor Bishop (Vera Farmiga) e Wilson Fisk sembrano stringere un accordo, ma come sarà andata a finire tra i due? Godiamoci il finale di avventura insieme.

Hawkeye: Kingpin il boss da sconfiggere

hawkeye-recensione-sesto-episodio
Fonte: Twitter

Ormai l’arcano è svelato: l’uomo nell’ombra è Kingpin, interpretato da Vincent D’Onofrio, con cui il marito di Eleanor aveva dei grossi debiti in sospeso.

Nonostante tali debiti fossero già stati saldati da tempo, la donna continua ad avere accordi con il signore del crimine, fino a che Eleanor decide di uscire dal giro poichè non vuole che sua figlia sia coinvolta nei suoi loschi affari.

Grosso errore: Kingpin non è di certo uno che si lascia ricattare, dunque affida a Kazi il compito di uccidere sia lei sia Maya.

Kingpin scende in campo come se fosse il boss finale di un videogioco che, dopo una fugace apparizione, si rivela nella sua massima potenza. Vincent D’Onofrio è nato per interpretare questo personaggio, la sua apparizione all’interno di qualsiasi arco temporale del Marvel Cinematic Universe fa sempre la sua figura.

Hawkeye: Kazi e Maya

L’effetto drammatico è dato dallo scontro/dialogo tra i due amanti Kazi (Fra Fee) e Maya (Alaqua Cox). La ragazza inizialmente legata alla Tracksuit Mafia troverà nel corso della serie alcune motivazioni che la portano ad agire diversamente proprio sul finale, spingendola a combattere contro i suoi stessi alleati.

Quello fra Maya e Kazi è un combattimento sofferto, dove entrambi si sentono traditi dalle scelte dell’altro. Il loro finale non è di certo un finale a lieto fine: i due giungono ad un punto di rottura, in cui Kazi decide di continuare a far parte della criminalità, togliendo a Maya la possibilità di un ricongiungimento futuro.

Hawkeye: Clint vs Yelena & Kate vs Yelena

L’azione ed i combattimenti sono l’ingrediente principale di questa ultima puntata di Hawkeye, un episodio ricco di scontri testa a testa in cui ad ogni combattimento è attribuito un significato che supera il mero scontro fisico. Kate (Hailee Steinfeld) e Yelena (Florence Pugh), simboleggiano un conflitto quasi di due donne che si considerano alla pari, le due ragazze non si farebbero mai veramente del male e forse infondo nutrono stima reciproca l’una per l’altra.

Lo scontro tra Yelena e Clint è invece legato alla memoria di Natasha, dopo una serie interminabile di colpi all’ultimo sanfue è un fischio a richiamare i due personaggi: Clint ricorda il fischio segreto delle due sorelle Romanoff, quasi a sottolineare l’importanza di Natasha all’interno delle vite di entrambi i protagonisti. Yelena, scossa dalle sue parole, decide dunque di abbandonare la sua missione poichè comprende che Occhio di falco condivide lo stesso lutto.

hawkeye-recensione-sesto-episodio
Fonte: Twitter

Hawkeye: finale di stagione

La serie Hawkeye si conclude con un piacevole lieto fine, in tema con lo spirito natalizio che ci ha accompagnato durante le settimane di uscita; Clint torna a casa per il giorno di Natale e porta con sè Kate e Pizza dog, che vengono accolti calorosamente dalla sua famiglia.

Il buon Clint (Jeremy Renner) ora può contare su una “socia” che apprezza il suo vero valore: un uomo normale, umile e generoso, senza alcun superpotere ma sempre pronto ad affrontare situazioni di pericolo. Occhio di falco propone un modello di eroe totalmente diverso rispetto agli Avengers, capace però di appassionare e trasmettere grandi valori e immenso coraggio alla stregua dei suoi colleghi.

Fonte: Twitter

Yelena dichiara di essere stata assoldata da Kingpin, ma coloro che hanno visto la scena post-credit di Black Widow si ricorderanno che la vicenda non è realmente questa, dunque qual è la verità? Da notare anche lo stemma dello shield dietro l’orologio della moglie di Clint che quindi ci rivela il suo passato nell’associazione, sperando venga poi approfondito.

Per quanto riguarda la scena dopo i titoli di coda è costruita palesemente per farci credere un qualcosa che in realtà non è accaduto, non penso la Disney voglia eliminare un personaggio appena introdotto nell’universo Marvel, chissà se avremo qualche sorpresa o colpo di scena.

Fun fact, Kingpin non è grasso, infatti dai fumetti egli è composto solamente da massa muscolare, insomma, fitness is his passion.

Hawkeye: la nostra opinione

In queste settimane in cui sono usciti gli episodi ho apprezzato molto la coerenza con il periodo temporale in cui ci troviamo tuttora; l’atmosfera natalizia sullo sfondo di ciascun episodio mi ha trasmesso le emozioni che da bamnini si provano quando si attende il Natale.

Essendo un prodotto Marvel Studios trovo azzeccata la componente action intervallata da momenti comici e drammatici, il punto forte della serie è stato proprio mantenere questo sottile equilibrio tra i due, senza mai sfociare nel banale.

Tuttavia, abbiamo notato che non ci sono stati grandi cambiamenti rispetto all’arco temporale narrato nel MCU, forse perchè uscito in concomitanza con Spiderman No way home, forse perchè è stato diretto e girato come una serie di un uomo che preferisce agire senza stravolgere il corso del tempo. Nel complesso mi sento di dare un giudizio positivo, la serie è leggera e piacevole, perfetta come accompagnamento nelle nostre serate durante le feste.

Personalmente penso che sia un ottimo prodotto fatto dalla casa delle idee soprattutto è rimasto eccelso per tutta la sua durata senza alti e bassi. Ho apprezzato i toni leggeri e a tratti comici, in attesa della prossima serie, Excelsior!

hawkeye-recensione-sesto-episodio
Fonte: Twitter
close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.