Gran Premio di Francia 2021: dominio della Red Bull

Condividi

Dopo la cancellazione del GP di Singapore a causa della pandemia di Covid-19, la Formula 1 riprende ad entusiasmare con il Gran Premio di Francia, nel Circuito di Paul Ricard di Le Castellet, uno dei circuiti meno impegnativi per i freni delle vetture.

La gara ha avuto inizio in data odierna alle 15:00 in diretta TV su Sky Sport F1 HD e Sky Sport Uno e in live streaming su SkyGo e NowTV , ma potete trovare la replica in chiaro su TV8, che sarà trasmessa dalle 18:00 (cliccate qui se volete seguirla direttamente dal vostro dispositivo).

Gran Premio di Francia: alle qualifiche pole di Verstappen

Le qualifiche, che si sono disputate nella giornata di ieri, hanno mostrato una Red Bull vincente con Max Verstappen, che ha conquistato la pole position per la gara francese. Il compagno di scuderia Perez l’ha seguito dalla P4.

charles-leclerc-casco-spiderman-gran-premio-di-francia
Fonte: Sky Sport

Il resto del podio è stato monopolizzato dalla Mercedes con Hamilton in P2 e Bottas in P3. La Ferrari si è piazzata in P5 e in P7, con i complimenti di Leclerc per Sainz. Il circuito, purtroppo, non si mostra vantaggioso alle loro vetture.

Evidentemente lo speciale casco di Leclerc, dal design realizzato dallo stesso Charles sul modello della regnatela di Spider-Man, non ha portato ai risultati sperati.

Tutti i piloti si dimostrano preoccupati per le condizioni del vento, sfavorevole già durante il giro di qualifiche, in particolare per l’effetto scia.

Ma ora passiamo alla gara appena conclusasi: se desiderate godervi la differita abbandonate questa pagina, ma ritornate per i festeggiamenti!

Il GP in pillole: Lap 53/53

Il Gran Premio di Francia si apre con il sorpasso di Hamilton grazie ad un errore in curva 1 di Verstappen, mentre il resto della griglia di posizione rimane invariato fino a Leclerc.

Al Lap 4 scoppia la battaglia per la P6 tra Gasly e Leclerc, dove il pilota dell’Alpha Tauri dichiara aperto lo scontro con le due Ferrari.

Siamo al Lap 8 e le ruote anteriori sinistre iniziano a cedere, mentre Hamilton si mantiene ancorato alla P1, seguito da Verstappen e Bottas. Perez si trova in P4, ma ad un intervallo superiore ai 4 secondi.

Norris supera Alonso conquistando la P9: la McLaren comincia a premere per avanzare di posizione.

Sainz, Gasly e Leclerc si trovano in difficoltà a causa della gomma sinistra anteriore e del vento: Ricciardo riesce a guadagnare la P7, costringendo Leclerc a slittare alla P8.

Hanno inizio i primi pit-stop: la McLaren vuole sfruttare la sosta ai box per superare Gasly. La stessa strategia viene impiegata da Bottas per liberare Hamilton dalla rivale Red Bull.

Abbiamo raggiunto il Lap 18 e Leclerc inizia a guadagnare le posizioni perse in seguito al pit-stop, mentre Verstappen è costretto a sfruttare la medesima strategia della Mercedes; Perez diventa Leader (però non si è ancora fermato ai box) grazie al pit-stop di Hamilton, ma il super lavoro di Verstappen lo conduce alla P2: ha bruciato l’asfalto!

Lap 22 e Leclerc raggiunge la P10, mentre si apre lo scontro tra Hamilton e Bottas (quest’ultimo non si è esattamente goduto i precedenti GP, e rimane ancora incerta la sua permanenza nella F1).

Perez finalmente raggiunge il pit-stop e ritorna in P4; Verstappen in P1, mentre Leclerc supera Ocon e si guadagna la P7!

Raggiunto il Lap 29 le due Ferrari si ritrovano in difficoltà a mantenere la P8 e la P9, preceduti da Norris. Infatti, Lecler scende alla P11.

Lap 32, Hamilton lamenta la ruota anteriore sinistra estremamente rovinata e Verstappen torna ai box: le due Mercedes ritornano a comandare, ma non sarà una situazione duratura. Il duello tra Hamilton e Verstappen, separati solamente da 4 punti nella classifica mondiale, continua!

Abbiamo raggiunto il Lap 35, ma entrambe le Mercedes hanno effettuato un unico pit-stop: viene rifiutata a Bottas la fermata ai box, e Verstappen recupera la P3.

La Mercedes vorrebbe sfruttare la sua serie di gomme rosse per avvantaggiare la vittoria di Hamilton, ma il favorito al Lap 42 rimane Verstappen. La Ferrari, non avvantaggiata dal circuito, si trova in P16 e con Leclerc e in P9 con Sainz.

Lap 44, Verstappen si trova in P2 e ha tutta l’intenzione di guadagnarsi la vittoria del GP di Francia, ma la gomma di Hamilton è priva di graining a differenza di quella del pilota della Red Bull.

Il GP di Francia raggiunge il Lap 49 e il podio potrebbe già dirsi confermato: P1 di Hamilton, seguito da Verstappen in P2 e Bottas in P3, ma Perez recupera la Mercedes di Bottas!

Lap 50, la distanza tra Hamilton e Verstappen diminuisce, con tre giri rimanenti.

Penultimo giro, Verstappen sfrutta l’effetto scia e supera Hamilton: la Red Bull è in P1 e l’intera scuderia esulta, acclamando Max Verstappen.

Arriva il tanto atteso Lap 53, l’emozione aumenta e la gara si conclude con l’eccezionale Verstappen in P1, Hamilton in P2 e Perez in P3.

gp-di-francia-top-10
Fonte: F1

Il podio rivoluzionato agli ultimi giri

Max Verstappen vince il GP di Francia grazie ad un’ottima gara, penalizzata da un unico errore in curva 1. Il sette volte campione del mondo Lewis Hamilton si ritrova costretto a sopportare l’amara sconfitta. Aveva sperato in una giornata di pioggia al circuito di Paul Ricard, per sfruttare le proprie risorse contro la Red Bull, ma è stato ricompensato con una sverniciata al Lap 52. Medesima amarezza colpisce la Ferrari, fuori dai punti.

max-verstappen-gp-di-francia
Fonte: F1

Si conclude così questo Gran Premio di F1, con appuntamento alla prossima settimana al Circuito di Red Bull Racing.

Se invece vi siete persi la performance degli azzurri agli Euro 2020, a causa dell’eccitazione in previsione di questo week-end di gara, date un’occhiata a questo articolo!

Autore

  • Giulia, Giu per chiunque, 17 anni, studentessa e fonte di stress a tempo pieno. Adoro scrivere, conoscere e imparare. Instagram: @/xoxgiu

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Previous post Il Codacons ci riprova: «Mille è una pubblicità occulta», chiedono il divieto di riproduzione sulle radio nazionali
Next post Prime Day 2021: le migliori offerte dell’evento