Euro 2020, la conferma dell’Italia: tutto ciò che è successo durante la seconda giornata

Condividi

Euro 2020: si è conclusa ieri la seconda giornata della fase a gironi. Continua a sorprendere l’Italia, si ferma l’Inghilterra, migliorano le condizioni di Christian Eriksen e stupisce la Francia con il pareggio. Insomma una giornata piena di sorprese, conferme e delusioni.

euro-2020-conferma-italia

La grande conferma dell’Italia

Mercoledì 16 Giugno alle 21.00 sono scese in campo all’Olimpico Italia e Svizzera. Gli azzurri dopo aver vinto contro la Turchia con uno schiacciante 3-0 erano a caccia di altri tre punti per ufficializzare la qualificazione e il passaggio al turno successivo; la Svizzera invece dopo il pareggio per 1-1 contro il Galles era alla ricerca di una vittoria, per staccarsi dall’ormai ultima Turchia, si preannuncia così una gara piena di emozioni e di sorprese.

Da subito gli uomini di Mancini cercano di spingersi in avanti grazie alle sovrapposizioni di Spinazzola e ai tagli di Di Lorenzo che trovano un muro rosso, infatti per i primi venti minuti la difesa della Svizzera si mostra restia a farsi scavalcare da palle lunghe in profondità, finché Locatelli non inventa un cambio di gioco verso Berardi che dopo 40 metri di corsa la rimette al centro per lo stesso Locatelli che dopo aver seguito tutta l’azione la butta in rete.

Il primo tempo termina con il risultato e il fraseggio a favore degli italiani. Piccolo brek e si riparte! Da subito gli azzurri manifestano la volontà di consolidare il risultato e portare a casa i tre punti, così al settimo della ripresa ci pensa ancora Locatelli che con un gran destro dal limite dell’area sigla il 2-0.

Gli svizzeri da questo momento in poi cercano di recuperare il risultato ma in vano, infatti all’ 87′ minuto Ciro Immobile metterà la firma sul risultato e chiuderà il match sul risultato del 3-0. Grande conferma dell’Italia che mostra la superiorità tattica e fisica nel rettangolo di gioco. Promossa tutta la squadra, spiccano l’autore della doppietta Locatelli, Spinazzola e ancora una volta Jorginho che domina il centrocampo.

Le condizioni di Christian Eriksen

euro-2020-conferma-italia

Perde la Danimarca che in campo contro il Belgio ne subisce due dopo l’ingresso di De Bruyne, subendo una rimonta che li porterà ad essere ultimi a zero punti nel Gruppo B.

In merito alla nazionale danese vanno spese delle parole riguardo la condizioni di Christian Eriksen che dopo aver subito un intervento e dopo l’inserimento nel corpo di un defibrillatore cardiaco si trova in condizioni stabili; esso ha inoltre fatto visita ai compagni in ritiro rassicurandoli e invitandoli a vincere per lui.

Eppure nonostante il peggio sia passato e ormai non sembra più esserci nessun pericolo resta ancora un grande dubbio, Eriksen potrà mai tornare a giocare ? Per molti esperti la risposta è No! ma non si hanno ancora certezze, quindi, non resta altro che aspettare.

Il resto delle partite di Euro 2020: delude l’Inghilterra

Come già detto il Belgio supera la Danimarca e si qualifica automaticamente alla fase successiva, mentre resta aperto ora lo scontro tra Russia e Finlandia che si giocano la qualificazione nella prossima giornata. Conferma anche per l’Olanda che grazie a Depay ottiene i tre punti e la qualificazione. Per il Gruppo D invece delude la Croazia che si ferma sull’1-1 con la Repubblica Ceca, trascinata da Schick e delude anche l’Inghilterra che ottiene un solo punto nel derby contro la Scozia. Gioca per ultima la Spagna che porta a casa un punto contro la Polonia, vanno a rete Morata e Lewandowski, parita terminata sull’1-1.

Sorpresa Francia, un’Ungheria d’oro compie l’impresa

euro-2020-conferma-italia

Scese in campo alla Puskas Arena, Ungheria e Francia hanno dato spettacolo regalando al pubblico il risultato di 1-1. Possesso palla a favore dei Francesi che sul piano tattico dominano sin dal primo minuto, eppure però sullo scadere della prima metà di gioco Fiolla scambia con Sallai e dopo l’intervento in ritardo di Varane riesce a battere Lloris. Finisce la prima metà di gioco con gli ungheresi in vantaggio.

Inizia il secondo tempo e Deschamps lancia i suoi uomini in avanti alla ricerca della rimonta; al 66′ Griezmann insacca su respinta sbagliata di Orban. Fino al termine del match l’Ungheria alza la testa solo in qualche occasione tentando il contropiede ma vanamente, il palleggio dei francesi è fin troppo intelligente, ma non tanto da permetter loro di vincere. Triplice fischio al 94′, l’Ungheria compie un’impresa, la Francia non brilla.

Portogallo e Germania regalano grandi emozioni

Cristiano Ronaldo – Diogo Jota, binomio che vuol dire intesa perfetta: i due infatti sono entrati rispettivamente nella lista dei marcatori; intesa che però viene a mancare nel reparto difensivo poiché a portare in vantaggio la Germania dal 35′ sarà l’autogol di Ruben Dias che verrà accompagnato da un altro autogol al 39′ segnato da Guerreiro. A regalare il vantaggio effettivo ai tedeschi saranno Havertz e Gosens (esterno dell’Atalanta). Una partita ricca di emozioni, terminata quindi 2-4, in grado di sorprendere e smuovere l’animo dei tifosi, caratterizzata dalla determinazione di entrambe le squadre e combattuta anche su un campo prettamente intellettuale. A fare la differenza infatti è stata la capacità di mantenere i nervi saldi.

Tirando le somme è chiaro che questa giornata ha stupito tutti con risultati inaspettati che ora portano molte squadre di prima fascia a dover dare il massimo per accedere agli ottavi di finale.

Autore

  • Antonio Delli Gatti, 18, amo fare foto e video, scrivere, leggere e guardare serie tv; ig: antoniodelligatti_

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Previous post USA, leggi statali bandiscono 11enne transgender da sport scolastici, ma l’amministrazione Biden si oppone
Next post Il Codacons ci riprova: «Mille è una pubblicità occulta», chiedono il divieto di riproduzione sulle radio nazionali