Giornata mondiale senza sacchetti di plastica: 5 consigli per i fuorisede (e non solo)

Condividi

Oggi qualcuno inizia la scuola, qualcun altro l’università, ma è anche la giornata mondiale senza sacchetti di plastica, istituita nel 2009 per iniziativa di MCS (The Marine Conservation Society), società inglese non profit dedicata alla conservazione dell’ecosistema marino. Per questo motivo, in questa giornata, abbiamo deciso di rivolgerci al futuro dell’Italia e del mondo, agli studenti che hanno traslocato o hanno fra i piani di farlo in qualche città universitaria, in modo che, davanti al prosciutto sugli occhi della vecchia generazione (anche politica) che nega l’esistenza di inquinamento e riscaldamento globale, possa aiutare il nostro pianeta.

«Da quando hanno lanciato l’allarme del riscaldamento globale fa freddo, c’è la nebbia. Lo sto aspettando questo riscaldamento globale», disse Matteo Salvini in un comizio a Sassuolo. Durante un’intervista poi sottolineò che «parlando di riscaldamento globale, siamo a metà maggio…  io invoco il riscaldamento globale perché un freddo simile non c’è mai stato in Italia negli ultimi anni, siamo costretti a riaccendere il riscaldamento». Ma non solo Salvini. Sono tanti i politici in Italia che non ritengono neanche che esista un problema di inquinamento.

giornata-mondiale-senza-sacchetti-di-plastica

Nelle ultime settimane e mesi abbiamo parlato più volte del problema dei jet privati che, secondo la BBC, producono molte più emissioni per passeggero rispetto ai voli commerciali, contribuendo ulteriormente alla crisi climatica. «Un’enorme quantità di carburante viene utilizzata durante il decollo e l’atterraggio di un aereo, non importa quante persone ci siano a bordo. Quindi un mezzo di trasporto già inquinante (l’aviazione commerciale) diventa ancora peggiore (con jet privati)», ha detto alla BBC l’anno scorso la dottoressa Debbie Hopkins, esperta di decarbonizzazione dei trasporti all’Università di Oxford.

Ma all’Italia non importa, così come non importa ai vip di tutto il mondo. Quindi, mentre noi nella giornata di oggi e nelle future ci impegneremo per evitare quanto più possibile l’inquinamento e lo spreco, e lo faremo per il nostro futuro, ci saranno persone che continueranno a pensare solamente a se stessi. Cosa fare in questo caso? Sensibilizzare e seguire i consigli degli attivisti. Perché in questo caso gli influencer siamo noi: abbiamo l’occasione di influenzare il futuro.

Sue Kinsey, Capo progetto del programma inquinamento di MCS che ha organizzato la Giornata senza sacchetti di plastica, ha dichiarato: «Speriamo che questa fantastica iniziativa funga da stimolo per coloro che ancora non riescono a fare a meno dei sacchetti. Abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti perché la giornata si trasformi in un successo. Dobbiamo poter dimostrare che è possibile con la prevenzione eliminare facilmente una fonte di inquinamento da plastica che è la piaga di tutti i paesaggi e una reale minaccia per la fauna marina. Anche in Canada e alle Hawaii alcuni gruppi e associazioni prenderanno parte all’evento per farne una vera giornata internazionale».

Giornata contro i sacchetti di plastica: 5 consigli per i fuorisede (e non solo)

Informati sulla raccolta differenziata

Trasferirsi in una nuova città significa iniziare una nuova avventura: cercare i negozi che più ci piacciono e che convengono di più, informarci sui mezzi pubblici ma anche sulla raccolta differenziata. Ormai, nel 2022, la gran parte dei comuni ha delle regole e un calendario per la raccolta differenziata della spazzatura, quindi prova a cercare informazioni o sul sito del comune, oppure semplicemente chiedendo al proprietario di casa o all’agenzia.

giornata-mondiale-senza-sacchetti-di-plastica

Usa i cestini della raccolta differenziata

Camminando per strada, passando da stazione a stazione e persino vicino alle spiagge, vi renderete conto che ormai ovunque ci sono dei cestini per la raccolta differenziata. Carta, plastica, indifferenziata, tutti di colori diversi e ovviamente con la targhetta per non confondersi. Quindi, se vedete questi cestini, cercate di rispettare le regole e fare un favore all’ambiente. Se non ci sono, invece, potete tenere una busta e poi gettarlo a casa.

Evita la plastica

Bottigliette di plastica? Utilizza le borracce che puoi riutilizzare. Piatti, bicchieri e posate in plastica? Oggi ovunque trovate delle alternative che, non solo vi permetteranno di ridurre al minimo lo spreco, ma che vi farà anche risparmiare dei soldi. E poi sono anche più comodi! Lo stesso, comunque, vale per spazzolini da denti (ci sono quelli in bambù), buste della spesa (ci sono quelle in cotone riutilizzabili), e ormai ci sono delle alternative persino per i dischetti per il trucco e la cancelleria. Insomma: non avete scuse!

Potrebbe interessarvi: 5 semplici abitudini per provare a ridurre l’inquinamento

Ricicla!

Cosa significa riciclare? Semplicemente evitare di buttare qualcosa per dargli una nuova vita. Ad esempio, sapete come riciclare i prodotti beauty e skincare? Potete lavarli e inserire altri prodotti, oppure farci delle maschere fai-da-te o persino utilizzarli come vasi e fiori. Se un giorno state morendo di sete e avete dimenticato la borraccia a casa, e quindi comprate una bottiglietta in plastica, potete riempirla ancora con altra acqua oppure tagliarla e usarla come vaso. L’importante è evitare di buttare tutto, come ad esempio giocattoli o braccioli (che non vanno nella plastica, ma nell’indifferenziata), nell’ambiente.

giornata-mondiale-senza-sacchetti-di-plastica

Raccogli la sporcizia degli altri

In diverse città organizzano delle iniziative per ripulire la spiaggia o l’ambiente, quindi potresti informarti e approfittarne anche per farti nuovi amici. Se no, potresti essere tu a iniziare e dare il buon esempio, o semplicemente farlo da te. Capisco che potrebbe schifare prendere la spazzatura di altri, ma per fortuna hanno inventato dei guanti o potete utilizzare, pensate un po’, delle buste per evitare di toccarli. Ci sono anche degli attrezzi creati ad hoc per non toccare la sporcizia, e potrebbero essere un acquisto a lungo termine.

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.