digiuno-intermittente-vero-o-falso

Digiuno intermittente: tra mito e realtà

Condividi

Negli ultimi giorni, navigando su Instagram, ho trovato nella mia homepage molte following che sponsorizzavano un’applicazione per fare il digiuno intermittente. Io, che sono relativamente informata sull’argomento, mi sono chiesta: ma davvero le sponsorizzazioni valgono più della salute delle persone? Ma, a parte la polemica interiore che ho deciso di sopprimere per il momento, ho deciso di fare un po’ più di chiarezza.

digiuno-intermittente-vero-o-falso
Fonte: pexels

Prima voglio precisare che io non sono laureata né ho fatto corsi a riguardo, ma mi sono informata tramite fonti sicure online e anche ascoltando il podcast della mia personal trainer preferita, che trovate a questo link, per cui se volete avere delle informazioni più dettagliate di quelle che vi darò io oggi, ascoltatelo. Sono 21 minuti ma non sono per nulla pesanti!

In questo articolo smonteremo alcuni miti a riguardo. Più che altro, cercheremo di rispondere ai vari dubbi. Quello che ho notato, e l’ho notato perché, purtroppo, anche io avevo questi pensieri, è che non appena sentiamo parlare di digiuno pensiamo che si dimagrisca per forza perché, insomma, non si mangia, quindi in che modo puoi non ottenere risultati con il digiuno intermittente? Per questo motivo, anche sotto i commenti ai post, vedevo tante ragazze curiose.

Abbiamo questo odioso rapporto con il nostro corpo e vogliamo sempre dimagrire, e saremo disposte a tutto pur di avere quel fisico delle modelle che vediamo su Instagram, spesso frutto di photoshop, luci, pose, chirurgia o semplicemente di un personal trainer e nutrizionista personale. E molto spesso lo sappiamo anche che non è davvero così, ma continuiamo a desiderarlo. Quindi nel momento in cui una ragazza che seguiamo ci promette dei risultati con il digiuno intermittente, noi ci caschiamo.

Digiuno intermittente: in cosa consiste?

Diamo prima una definizione al digiuno intermittente. Il digiuno intermittente non è una dieta, partiamo da questo. Se fate il digiuno intermittente, per far sì che funzioni, dovete anche seguire una vera e propria dieta e, se volete dimagrire, dovete mangiare meno del vostro fabbisogno giornaliero, essere quindi in deficit calorico. Solo in questo modo il digiuno intermittente funzionerà e vi farà perdere peso. Questo significa anche che potete dimagrire senza di lui.

digiuno-intermittente-vero-o-falso
Fonte: pexels

In poche parole, è una sorta di finestra che si apre ogni tot ore al giorno e vi permette di mangiare solo in quelle ore stabilite, mentre nelle altre dovete digiunare. Esistono diversi tipi di digiuni, il più classico è quello 12 – 12, che consiste nel digiunare 12 ore al giorno e poi mangiare nelle altre 12. In questo modo potrete fare colazione, pranzo e cena nei soliti orari (8-13-20) e concedervi anche gli spuntini.

C’è poi quello spesso più consigliato, ovvero quello 16 – 8, in cui si digiuna per 16 ore e si può mangiare nelle altre 8. In questo modo vi troverete a saltare la colazione (o la cena) passando direttamente al pranzo. Infine, c’è il digiuno intermittente più estremo e difficile, quello 20 – 4, in cui si digiuna per la bellezza di 20 ore, quindi gran parte della giornata, per poi mangiare nelle restanti 4.

Come è possibile dimagrire con il digiuno intermittente?

Non è possibile dimagrire con il digiuno intermittente. O meglio, come ho scritto prima, è possibile dimagrire se si accompagna una dieta in deficit calorico. Ma se, facciamo un esempio, voi digiunate 20 ore al giorno e poi in quelle 4, super affamati, vi mangiate una teglia di lasagne, delle patatine e una coppa di gelato, il vostro digiuno è stato pressoché inutile.

digiuno-intermittente-vero-o-falso
Fonte: pexels

Se però continuate a seguire la dieta, quindi in quelle quattro ore mangiate quello che vi spetta, allora il digiuno intermittente sarà stato utile. In ogni caso, in molti sconsigliano questo digiuno estremo, proprio perché si arriva a essere troppo affamati e si tende ad abbuffarsi. Sono più consigliati i primi due, in particolare il secondo perché ti permette di organizzare i pasti (sempre in deficit calorico) in ore più ravvicinate del giorno e quindi puoi saziarti prima poiché è passato poco tempo da quando hai già mangiato.

In ogni caso, ripetiamolo: dovete seguire una dieta e farvi seguire da un nutrizionista. L’applicazione sponsorizzata da quelle ragazze non va bene, bastava andare a leggere tutte le recensioni negative in cui spiegano che, semplicemente, ti offrono qualche ricetta insieme a un reminder per mangiare e non mangiare, qualcosa che potete fare benissimo da sole. Non fidatevi di tutto quello che vi viene venduto online e, soprattutto, ascoltate il vostro corpo. Morire di fame non vi farà dimagrire.

In conclusione, se volete provare il digiuno intermittente, fatelo, in fin dei conti in molte lo seguono già inconsciamente, ma mentre lo fate ricordate che non fa miracoli e che per ottenere dei risultati bisogna seguire una dieta e se fate anche allenamento fisico è meglio. Pensate a prendervi cura del vostro corpo e cercate di amarvi, prima di provare soluzioni estreme che potrebbero solo peggiorare la vostra salute mentale.

Autore

  • Giulia, 22 anni, blogger. Amo scrivere, leggere, guardare serie tv e anime, i gatti e seguire le giuste polemiche. Instagram: @murderskitty

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.