cibo-afrodisiaco-donne

Cibo afrodisiaco per le donne: cosa mangiare

Condividi

Quante volte leggiamo su Instagram hashtag come food porn? E se vi dicessi che esiste davvero del cibo afrodisiaco che migliora l’eccitazione stimolando il desiderio sessuale e aumentando l’intesa con il vostro partner? Esiste sia per gli uomini che per le donne, ma oggi ci occuperemo solo di quest’ultime.

Abbiamo visto, in passato quali sono i problemi per cui non si raggiunge spesso l’orgasmo e tra questi c’è anche la poca eccitazione. No, non è per forza colpa del partner, né colpa tua, può essere un problema molto comune dovuto a malattie secondarie come ansia, stress o depressione. Queste non si possono guarire con il cibo afrodisiaco, ma quest’ultimo potrebbe farvi venire voglia di far l’amore.

Se riscontrate questi problemini o semplicemente siete curiose di eccitarvi solo mangiando del cibo, allora continuate a leggere per scoprire quale cibo afrodisiaco potete provare e soprattutto quali sono le conseguenze.

Cos’è il cibo afrodisiaco per donne

cibo-afrodisiaco-donne
Fonte: pexels

In primis, parliamo del cibo afrodisiaco in generale. Sono detti afrodisiaci quelli alimenti, che possono essere anche bevande, che stimolano pulsione grazie alla capsaicina, una sostanza «che si trova nel pepe e negli alimenti piccanti, aiutando a liberare le pulsioni e gli istinti».

Questo tipo di cibo è utilizzato da diverso tempo, in particolare nel campo dell’Ayurveda, letteralmente «la scienza della conoscenza della vita», tipica dei paesi indiani e che aiuta a invogliare il corpo e la mente. Assumendo cibo afrodisiaco consente di aumentare il desiderio sessuale e di essere più aperti e in confidenza con se stessi e con il partner.

cibo-afrodisiaco-donne
Fonte: pexels

A volte i cibi sono afrodisiaci sia per la loro composizione (quindi qualcosa al loro interno che stimola qualcosa nella mente e nel corpo), che per la loro forma. Ad esempio, gli asparagi o la banana sono considerati afrodisiaci a causa della loro forma che ricorda quella delle parti intime maschili. Altri ancora, invece, lo sono per leggende, infatti il fico è afrodisiaco grazie a una leggenda legata a Priapo, dio della fertilità a cui era sacro questo frutto.

Perché si chiama afrodisiaco? La sua derivazione è ovviamente quella della dea greca, Afrodite, dea dell’amore e della generazione, perciò del dare alla vita. Il cibo definito come tale crea sensazioni ed emozioni dentro il corpo e dentro la mente in modo che in noi si scatenino determinare reazioni.

Che cibo afrodisiaco provare

Leggende e tradizioni a parte (come quella della luna di miele), esistono diversi tipi di cibo afrodisiaco, dai più popolari come il peperoncino o il tartufo, a quelli meno popolari come la cannella o il fieno greco. L’alimento afrodisiaco per eccellenza sono le ostriche, sin dai tempi antichi ritenute tali. A loro si aggiungono anche cacao, spezie piccanti in generale, tutti alimenti che potrebbero rendere più piacevole una situazione già piccante di suo. Conosciamoli e scopriamo perché sono considerati afrodisiaci.

Il cacao ha al suo interno la feniletilamina, ovvero una sostanza che fa rilasciare al cervello la dopamina, essenziale nei rapporti sessuale. Il fieno di greco, utilizzato sin dagli antichi romani e greci, oltre che anche in Egitto, è un cibo afrodisiaco grazie alla presenza dei fitoestrogeni.

cibo-afrodisiaco-donne
Fonte: pexels

La cannella, lo zenzero e la noce moscata, invece, sono quelle spezie che dovete utilizzare se volete passare una serata a luci rosse, magari aggiungetele alle vostre ricette, ove possibili, in modo da non essere neanche troppo evidente (d’altronde mangiare cannella senza alcun accompagnamento è davvero complesso).

Se non vi bastano questi alimenti, allora potete mangiare il dattero (che può essere accompagnato da cannella e latte), oppure i cibi piccanti in generale poiché aumentano la circolazione sanguigna e, di conseguenza, il desiderio sessuale.

Utilizzerete questi alimenti per rendere più audace la vostra serata in compagnia del vostro partner? Magari utilizzate anche una buona playlist, con canzoni che vi rilassano e rendete anche l’ambiente più piacevole e dove potete sentirvi a vostro agio. Poi, c’è da dirlo, se non siete fan di spezie o del tipo di cibo afrodisiaco che abbiamo visto, il caro e vecchio alcool è sempre un buon amico per noi donzelle (non in maniera esagerata, però).

Autore

  • Giulia, 22 anni, blogger. Amo scrivere, leggere, guardare serie tv e anime, i gatti e seguire le giuste polemiche. Instagram: @murderskitty

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.