Le memorie di Alan Rickman saranno pubblicate nell’autunno del 2022

Condividi

Alan Rickman è un attore tanto amato non solo dai fan di Harry Potter, dove ha interpretato il controverso Severus Piton, ma anche da chi ama il cinema. Morto prematuramente il 14 gennaio 2016 a causa di un cancro al pancreas, è finalmente quasi arrivato il momento in cui potremo leggere le sue memorie, come annunciato ormai anni fa. La data precisa ancora non c’è, ma sappiamo che sarà nell’autunno del 2022, quindi ormai è solo questione di mesi. Intanto vi riportiamo la lettera che scrisse ai fan della saga del maghetto che lo ha reso famoso in tutto il mondo:

 «Sono appena tornato dallo studio di doppiaggio dove ho parlato in un microfono come Severus Piton per l’ultimissima volta. Sullo schermo c’erano alcune immagini flashback di Daniel, Emma e Rupert di dieci anni fa. Avevano dodici anni. Sono anche tornato di recente da New York, e mentre ero là ho visto Daniel cantare e ballare (in modo brillante) a Broadway. Una vita intera sembra essere passata in pochi minuti.

Tre bambini sono diventati adulti da quando una telefonata di Jo Rowling, che conteneva un piccolo indizio, mi convinse che c’era ben più in Piton di un costume sempre uguale, e che anche se all’epoca solo tre libri erano stati pubblicati, lei aveva già in mente l’intera, imponente e delicata storia.

È un bisogno antico quello di farsi raccontare storie. Ma la storia necessita di un grande narratore. Grazie per tutto, Jo.»

alan-rickman-memorie

Tuttavia, Alan Rickman non è solamente Severus Pitun, nella sua carriera, che vedremo essere iniziata tardi per quanto concerne il cinema, ha prestato il proprio volto e la propria voce iconica e considerata perfetta, a diversi personaggi. È stato, ad esempio, lo Sceriffo di Nottingham in Robin Hood: Principe dei ladri, grazie a cui vinse anche un premio ai BAFTA. Ma il suo primo ruolo importante è stato quello in Die Hard: Trappola di cristallo, quando aveva, pensate un po’ 46 anni.

Per questo motivo sarà interessante leggere quello che ha avuto da dire prima della sua morte. Vediamo insieme cosa sappiamo per il momento.

Alan Rickman: quest’anno saranno pubblicate le sue memorie

alan-rickman-memorie

Secondo quanto riportato dal The Guardian, l’autunno 2022 è l’anno e il periodo scelto per pubblicare in libreria le memorie di Alan Rickman. Sarà un libro adatto non solo ai fan di Harry Potter, ma anche a chiunque sia appassionato al cinema e all’attore che abbiamo visto aver avuto una grandissima carriera, sebbene iniziata relativamente tardi.

Nel libro saranno raccolte alcune riflessioni, iniziate dai primi anni ’90, di Alan Rickman sul mondo della recitazione ma non solo. Ci saranno considerazioni sulla politica, sull’amicizia, ma anche dei retroscena e delle recensioni su alcuni spettacoli teatrali. Per i fan di Harry Potter ci saranno anche dei dettagli sulla realizzazione dei film della saga, in cui l’attore è presente dal primo all’ultimo capitolo.

I diritti delle sue memorie sono stati acquistati dalla Publisher Canongate, che ha affidato il progetto ad Alan Taylor, che già ha sul suo curriculum gli scritti di autori come Beatrix Potter, Dorothy Wordsworth e John Fowles, raccolti in The Country Diaries. Al momento il titolo che era stato affidato all’opera è The Diaries of Alan Rickman, ed è così stato commentato da Taylor: «Aneddotico, indiscreto, arguto, completamente schietto e ricco di pettegolezzi».

Anche Rima Horton, la donna che ha passato tutta la sua vita con Alan Rickman, lo ha così commentato: «I suoi diari rivelano non solo Alan Rickman attore, ma anche il vero Alan. Mostrano il suo senso dell’umorismo e le sue osservazioni acute, così come la devozione che aveva per le arti». Si è anche detta «felice che Canongate pubblicherà le memorie di Alan, e non avrei potuto chiedere un curatore migliore di Alan Taylor».

alan-rickman-memorie

Non si sa ancora molto su un’eventuale edizione in italiano del libro, ma ovviamente sarà solo questione di tempo, poiché l’autunno del 2022 non è poi così lontano.

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.