Texas: ripristinata la legge anti-aborto

Condividi

Ci siamo quasi stancati di scrivere articoli sul Texas e su come odi le donne. Vi abbiamo prima parlato della legge cosiddetta Heartbeat Act, che esplicitamente vieta l’aborto dopo le sei settimane, implicitamente vieta l’aborto e basta, perché pochissime donne scoprono di essere incinta dopo sei settimane. Poi vi abbiamo dato la notizia del giudice che ha deciso di abrogarla. Nelle ultime ore, però, abbiamo avuto l’ennesima cattiva notizia a riguardo, che però non ci fa perdere la speranza.

aborto-nuovamente-illegale-in-texas
Fonte: Twitter

La Corte d’appello ha ripristinato la legge anti aborto. Quando la vita delle donne diventerà più importante di quella di un feto? Perché ci importa della vita di un feto più di quella di una persona? Tra l’altro che senso ha dirsi contro l’omicidio se poi in Texas la pena di morte è legale?

Partiamo dal principio. L’Heartbeat Act è stata approvata in Texas il mese scorso e vieta l’aborto dopo che è stata rilevata la prima attività cardiaca embrionale, quindi dopo circa sei settimane, senza avere delle eccezioni come in caso di stupro o incesto. È stata firmata dal governatore del Texas Greg Abbott a maggio, tuttavia dei gruppi che lottano per i diritti umani e civili, tra cui Planned Parenthood e l’American Civil Liberties Union (ACLU), hanno chiesto alla Corte Suprema di bloccare questa legislazione che viola i diritti delle donne.

Tra l’altro viene chiamata Heartbeat Act perché vieta l’aborto dal momento in cui si sente il battito del cuore del feto, tuttavia secondo gli studiosi (e non degli ignoranti a caso) quello che viene rilevato durante questa fase è solo «una parte del tessuto fetale che diventerà il cuore come l’embrione si sviluppa». In più, questa legge non solo vuole rovinare la vita delle donne e probabilmente di un bambino che nascerà non desiderato perché magari frutto di incesto o di stupro, ma consente anche a qualsiasi cittadino privato di denunciare qualsiasi persona che «aiuti e favoreggi» un aborto illegale. L’unica eccezione è quella per le emergenze mediche.

aborto-nuovamente-illegale-in-texas
Fonte: Twitter

Anche Joe Biden, Presidente degli Stati Uniti d’America, ha definito questa legge «apertamente incostituzionale», affermando che «questa legge estrema del Texas viola apertamente il diritto costituzionale stabilito dalla (sentenza della corte suprema, ndr) Roe v. Wade e confermata come precedente per quasi mezzo secolo». Tuttavia a poco è servito. Qualche giorno fa il giudice distrettuale Robert Pitman ha dato il permesso ai giudici di praticare l’aborto senza dover temere di essere denunciati.

 «Scioccante privazione di un diritto importanteQuesta Corte non consentirà che questa scioccante privazione di un diritto così importante continui un giorno di più», ha scritto il giudice nella sua decisione. Tuttavia, nonostante la Casa Bianca sia a favore di Pitman, il Texas annunciò di voler fare ricorso in appello contro la sua decisione, e così è stato e, purtroppo, al momento hanno vinto loro. Gli anti abortisti a cui importa della vita di un feto più di quella della donna. Gli uomini che odiano le donne.

Texas: la legge anti aborto è di nuovo legale

La Corte d’appello federale di New Orleans (una delle più conservatrici di tutto il Paese) ha deciso che il Texas ha il diritto di ripristinare la legge che vieta la gran parte degli aborto nello Stato. Questo è avvenuto in seguito all’appello del repubblicano Ken Paxton, che per l’occasione ha twittato: «Grandi notizie stasera. Combatterò gli eccessi del governo federale in ogni momento». Ovviamente però il governo federale Usa contesterà la decisione, quindi la battaglia per i diritti delle donne non è ancora finita.

In Texas, prima di quest’assurda legge, c’erano circa due dozzine di cliniche per aborti. Amy Hagstrom Miller, presidente di Whole Woman’s Health, ha detto che giovedì le sue cliniche hanno chiamato alcuni pazienti che erano in una lista nel caso in cui la legge fosse stata bloccata, mentre altri appuntamenti stavano per essere programmati nei prossimi giorni, tuttavia i 17 medici si rifiutano di abortire proprio perché hanno paura del rischio legale che la legge porta con sé.

Planned Parenthood ha anche affermato che il numero di pazienti delle cliniche del Texas è diminuito di quasi l’80% nelle due settimane successive all’entrata in vigore della legge anti aborto, mentre gli stati vicini (come il Messico, dove l’aborto è legale) hanno registrato un’ondata di pazienti che si recano lì per abortire in modo sicuro e legale. «Questa è una preghiera esaudita», ha detto Kimberlyn Schwartz, portavoce di Texas Right to Life, il più grande gruppo anti-aborto dell’interno stato. Complimenti al Texas per distruggere la vita delle donne. Complimenti al Texas che preferisce uccidere una persona da adulta, ma non un feto che ancora non vive.

aborto-nuovamente-illegale-in-texas
Manifestazione anti-aborto in Texas
Fonte: Twitter

Autore

  • Giulia, 22 anni, blogger. Amo scrivere, leggere, guardare serie tv e anime, i gatti e seguire le giuste polemiche. Instagram: @murderskitty

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Previous post Perugia, professore omofobo condannato per aver picchiato e insultato uno studente
Next post Fedez vs Valcepina: «Si offende se le dicono fascista? Smetta di fare il saluto romano»