Will Smith bandito dalla cerimonia degli Oscar per 10 anni

Condividi

Si è chiusa finalmente la tragedia che ha coinvolto Will Smith e Chris Rock durante la cerimonia degli Oscar 2022. Una tragedia di cui si è parlato tanto, e su cui si è marciato altrettanto. Will Smith, dopo aver chiesto scusa, ha persino deciso di lasciare l’Academy. Ma questo non è bastato. L’attore è stato anche ufficialmente bandito dalla cerimonia degli Oscar per ben 10 anni, mentre Chris Rock non si è minimamente scusato con l’unica vera vittima di questa situazione: Jada Pinkett Smith. I fratelli del conduttore si sono persino lamentati delle scuse di Smith, secondo loro non oneste.

Facciamo un recap per chi se lo fosse perso (come avete fatto?): Chris Rock si trovava sul palco degli ultimi Oscar, quando ha visto Will e la moglie Jada Pinkett Smith. La donna soffre di alopecia e condivide anche sui social dei messaggi di sensibilizzazione sulla sua malattia, ma questo non ha fermato il presentatore dal chiamarla «Soldato Jane», in cui la protagonista si rasa la testa a zero. La donna è sembrata abbastanza infastidita e a disagio per il paragone, e poco dopo il marito si è alzato, ha dato uno schiaffo a Rock e, tornato a posto, ha detto di tenere «il nome di mia moglie lontano dalla tua fottuta bocca».

Già in un’altra occasione abbiamo espresso la nostra opinione, ovvero che è giusto che Will Smith abbia reagito quando la moglie è stata pubblicamente umiliata agli Oscar (sebbene avrebbe potuto reagire direttamente lei), con delle parole che non hanno avuto a che fare con un suo comportamento, bensì con una sua malattia, tuttavia non è corretta la reazione che ha avuto, in quanto la violenza non deve mai essere giustifica, che sia da parte di Will Smith, di un ragazzino o da parte di chiunque altro. Non si deve neanche dimenticare, però, che il primo a essere stato un bullo è stato Chris Rock, che non ha neanche chiesto scusa.

«La violenza in tutte le sue forme è velenosa e distruttiva. Il mio comportamento agli Oscar di ieri sera è stato inaccettabile e imperdonabile. Le battute a mie spese fanno parte del lavoro, ma una battuta sulle condizioni mediche di Jada era troppo da sopportare e ho reagito emotivamente. Vorrei scusarmi pubblicamente con te, Chris. Ho esagerato e ho sbagliato. Sono imbarazzato e le mie azioni non erano indicative dell’uomo che voglio essere. Non c’è posto per la violenza in un mondo di amore e gentilezza.

Vorrei anche scusarmi con l’Academy, i produttori dello spettacolo, tutti i partecipanti e tutti coloro che guardano da tutto il mondo. Vorrei scusarmi con la famiglia Williams e alla famiglia di “King Richard”. Mi dispiace profondamente che il mio comportamento abbia macchiato quello che è stato un viaggio altrimenti stupendo per tutti noi».

Will Smith su Instagram
will-smith-bandito-dagli-oscar

Chris Rock, dalla sua, ha parlato per la prima volta dopo gli Oscar qualche giorno fa, durante l’Ego Death World Tour, dove si è preso persino una standing ovation. In quell’occasione, ha detto di star «ancora cercando di ragionare bene su cosa è accaduto. Prima o poi parlerò di tutta questa m**da, e sarà un qualcosa di un po’ serio ed un po’ divertente». Insomma, lui sembra non aver sbagliato, come se non avesse detto una cattiveria nei confronti di una persona che soffre di alopecia. Ma per il fratello di Rock, lui è innocente.

«Mi divora a guardare la scena più e più volte perché vedi una persona cara che viene attaccata e non c’è niente che tu possa fare a proposito», ha detto. Ah sì? Una persona attaccata davanti a tantissime altre persone, in diretta internazionale… Mi ricorda qualcosa. Sia chiaro che non pensiamo che Will Smith sia nella parte della ragione. Ma neanche nella parte completa del torto. Entrambi hanno sbagliato, uno con la violenza, e l’altro con le parole. Ma le conseguenze sono solo per uno dei due.

Will Smith bandito dagli Oscar per 10 anni

Non siamo i primi a ricordarlo, e speriamo neanche gli ultimi. Ma vogliamo sottolineare proprio come negli ultimi anni i magnifici Oscar hanno continuato ad accettare e persino premiare dei molestatori e dei pedofili. Però per uno schiaffo, bandiamo un attore per la bellezza di dieci anni. Chi invece ha fatto la battuta (sempre per la storia che il politically correct ci sta rovinando), nessuna conseguenza ma addirittura complimenti e standing ovation. Insomma, ci sembra un po’ esagerato.

will-smith-bandito-dagli-oscar
LOS ANGELES, CALIFORNIA – MARCH 13: Jada Pinkett Smith attends the 27th Annual Critics Choice Awards at Fairmont Century Plaza on March 13, 2022 in Los Angeles, California. (Photo by Axelle/Bauer-Griffin/FilmMagic)

David Rubin, presidente del Board, e la CEO Dawn Hudson, hanno dato l’annuncio della decisione presa dall’Academy Award in merito allo schiaffo dato dall’attore che tra l’altro ha anche vinto l’Oscar quest’anno per la sua interpretazione in King Richard, al presentatore, Chris Rock. L’associazione ha specificato che a Smith non sarà possibile partecipare non solo agli Oscar, ma anche a qualsiasi evento organizzato dall’Academy. Smith ha detto di accettare e rispettare la decisione.

Il web, comunque, non è d’accordo, ed evidenzia proprio l’incoerenza dell’Academy. Sempre sottolineando che Will Smith ha sbagliato in quanto la violenza non deve essere mai giustificata, qualsiasi sia la situazione, c’è da dire che le conseguenze sarebbero dovute essere anche per colui che ha mancato di rispetto a una donna e a tantissime persone che soffrono (non solo fisicamente ma anche psicologicamente) per una malattia come l’alopecia, che colpisce sia gli uomini come le donne.

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.