Cup of Green Tea

Tea, nel dizionario urbano, significa gossip, notizia, news, tutto ciò che potrebbe interessarti, e che troverai su questo sito.

Vip morti nel 2020: a chi abbiamo detto addio

Lo abbiamo detto tante volte: questo 2020 ci ha tolto tanto. Ci ha tolto persone a cui volevamo bene, ci ha tolto i rapporti sociali, ci ha tolto cose che davamo per scontate, come le lezioni a scuola o gli esami universitari. Ma ci ha anche tolto dei punti di riferimento, quelle persone a cui ci ispiravamo o che almeno una volta nella vita abbiamo chiamato idolo. Per cui, oggi vogliamo ricordare loro: i vip morti nel 2020.

Stamani abbiamo ricordato alcune delle tragedie che hanno caratterizzato quest’anno, da gennaio a dicembre e che hanno tristemente accompagnato le nostre giornate, con il Covid-19 re indiscusso e onnipresente, con le sue mascherine e le distanze interpersonali. Stasera invece ricordiamo loro, da Kobe Bryant a Naya Rivera, da Sam Lloyd a Sean Connery a Gigi Proietti, tutte quelle persone che ci hanno lasciato quest’anno, tutti i vip morti nel 2020.

Ovviamente, scrivo tutte ma è chiaro che è impossibile scriverle tutte, per cui mi perdonerete se ho dovuto fare una sorta selezione, non in base alla loro importanza o a quanto la loro vita valesse, ma più per l’impatto che la loro morte ha avuto sulle persone. Non tutti i presenti in lista sono morti per Covid-19, alcuni sono morti per malattie pregresse, altri per incidenti, altri per sfortuna.

Tuttavia, tutti i vip morti nel 2020, quindi non solo quelli presenti in quest’elenco di 23 persone, hanno fatto qualcosa per noi e hanno significato qualcosa nella nostra vita. Per cui, salutiamoli un’ultima volta, così come saluteremo domani questo 2020, e direi anche finalmente, sperando che il 2021 ci doni qualche sorriso in più.

Vip morti nel 2020

L’ordine in cui elencheremo questi 23 vip morti nel 2020 non è casuale ma non è neanche in base all’importanza, piuttosto saranno in ordine in cui sono morti. Cercheremo di non dilungarci troppo, ma faremo una breve descrizione di quello che queste persone hanno fatto nella loro vita, scrivendo poi quando sono morti e come. Buona lettura!

Kobe e Gianna Maria Bryant

Kobe Bryant, campione di basket, cestista e star dell’NBA, è morto il 26 gennaio in un incidente in elicottero a Los Angeles, a solo 41 anni. Insieme a lui, c’era la figlia 13enne Gianna Maria, morta anche lei, insieme a un’altra famiglia con cui si stavano spostando per andare a un allenamento.

vip-morti-nel-2020
Fonte: people

Caroline Flack

Famosa conduttrice inglese, ha condotto X-Factor e Love Island, entrambi reality molto popolari in Gran Bretagna, Caroline Flack, 40enne, è stata trovata morta a Londra il 15 febbraio. Un avvocato della sua famiglia ha spiegato che Caroline si sarebbe tolta la vita la notte di San Valentino.

Logan Williams

Aveva solo 16 anni Logan Williams quando il 2 aprile è stato trovato morto dalla madre, che spiega che la causa della morte è stata un’overdose di Fantanyl. Il ragazzo era un giovane attore popolare per aver interpretato il giovane Barry Allen, anche conosciuto come Flash, nell’omonima serie tv.

Luis Sepúlveda

Luis ha scritto la nostra infanzia, ed è anche stato uno dei primi vip morti nel 2020 a causa del Covid-19. Aveva da poco compiuto 70 anni quando il 16 aprile è morto, e noi lo ricordiamo per i capolavori con cui ci ha fatto crescere, tra cui La Gabbianella e il Gatto che le insegnò a volare.

Sam Lloyd

Il primo maggio invece a lasciarci è stato Sam Lloyd, meglio conosciuto come l’avvocato Ted nella famosa serie tv Scrubs. L’attore, 56enne, è morto a causa di un cancro ai polmoni. Noi vogliamo ricordarlo come nella serie che lo ha reso ancora più famoso, con le sue battute che ci strappavano sempre una risata.

vip-morti-nel-2020
Fonte: new york times

Gregory Tyree Boyce

Lo ricordiamo per il suo ruolo in Twilight, dove interpretava Tyler Crowley, uno dei ragazzi che tentava di avere una relazione con Bella. Il 13 maggio, a soli 30 anni, è stato trovato morto con la fidanzata Natalie Adepoju, 27enne, nel loro appartamento a Las Vegas.

Ennio Morricone

Il 6 luglio invece ci ha portato via Ennio Morricone, premio Oscar, grande musicista, compositore delle più belle colonne sonore del cinema italiano e anche mondiale, tra cui Nuovo cinema Paradiso, Malena, Mission, e tanto altro. Aveva 93 anni e qualche giorno prima di morire si era rotto il femore.

Naya Rivera

Naya Rivera, star di Glee dove ha interpretato uno dei primi personaggi donne apertamente LGBT, punto di riferimento di molte ragazze, è morta l’8 luglio a 33 anni, mentre nuotava insieme al figlio piccolo, fortunatamente vivo, nel lago Piru. Il suo corpo è stato rinvenuto solo il 13 luglio.

vip-morti-nel-2020
Fonte: financial times

Kelly Preston

Il 13 luglio invece ha lasciato i suoi 4 figli e suo marito Kelly Preston, attrice 57enne moglie di John Travolta, che ha comunicato la triste notizia in un post su Facebook e su Instagram. Kelly combatteva una difficile battaglia contro un cancro al seno, durata per ben due anni e da cui, purtroppo, non è riuscita a uscire vincitrice.

Kansai Yamamoto

Kansai Yamamoto, 76enne, è morto il 21 luglio a causa della leucemia. Era un grandissimo designer, amico e stylist di David Bowie che ne sapeva una più del diavolo. È una sua creatura la celebre tuta nera a gamba larga anche conosciuta come Tokyo Pop, indossata da Bowie.

vip-morti-nel-2020
Fonte: ilmessaggero

Diana Russell

Il 28 luglio è invece morta Diana Russell, la sociologa che inventò il termine femminicidio e che ha utilizzato durante la campagna per la costruzione di un tribunale internazionale sui crimini contro le donne. Aveva 81 anni ed è morta a causa di un’insufficienza respiratoria.

Sergio Zavoli

Il 4 agosto, a 96 anni, è morto Sergio Zavoli, un famoso giornalista che ha completamente rivoluzione l’idea che si aveva dell’informazione televisiva. Zavoli odiava l’informazione «enfatica, ammiccante, strumentale», per cui chissà cosa pensava del giornalismo di oggi.

Chi Chi DeVayne

Tra i vip morti nel 2020 c’è anche la famosa drag queen che ha partecipato al reality che potete visionare su Netflix RuPaul’s Drag Race, Chi Chi DeVayne. Aveva solo 34 anni quando il 21 agosto è morta a causa di una polmonite.

Chadwick Boseman

La morte di Chadwick Boseman fa ancora male. L’attore protagonista di Black Panther, personaggio dell’universo della Marvel, è morto il 28 agosto a 43 anni a causa di un cancro al colon, dopo aver lottato, in segreto, per anni e anni. Non si è mai privato di alcun ruolo, ha continuato sempre a vivere la sua vita con il sorriso, fino all’ultimo momento.

vip-morti-nel-2020
Fonte: new york times

Philippe Daverio

Tra l’1 e il 2 settembre, ci ha lasciati Philippe Daverio, storico dell’arte e personaggio della tv molto amato e apprezzato dal popolo italiano. È morto a 71 anni a causa di un tumore. Lo storico ha aperto tre gallerie ed è stato un punto di riferimento per molte persone.

Kenzo

Kenzo è colui che ha inventato la moda multiculturale, ha reso gli abiti colorati, vivi, ha conquistato Parigi negli anni ’70 partendo dal nulla, con i suoi colori, le sfilate e le sue fantasie. Aveva 81 anni ed è un altro dei vip morti nel 2020 a causa del Covid-19.

Jole Santelli

Sebbene non sia una vera e propria vip, merita di essere in questa lista, a prescindere dall’orientamento politico (e sapete che noi siamo quanto più distanti da quello che era il suo), Jole Santelli, la presidente della regione Calabria, la prima donna presidente di regione. Aveva 51 anni e la sua vita è stata stroncata dal cancro.

Sean Connery

Sean Connery è stato il nostro James Bond, il primo e il più iconico, colui che ha dato il primo volto alla spia. Dopo 007, ha interpretato anche diversi altri ruoli, tra cui uno in gli Intoccabili che gli ha fatto conquistare un Oscar nell”88. È morto il 31 ottobre a 90 anni, a quanto pare soffriva da tempo di demenza senile.

Gigi Proietti

A pochi giorni di distanza da Sean Connery, il 2 novembre ci ha lasciati anche il grandissimo Gigi Proietti a causa di un problema cardiaco a 80 anni, proprio nel giorno del suo ottantesimo compleanno. I suoi fan più affezionati, non riescono a pensare che sia una coincidenza: 2 diviso 11 fa 18, 18, 18, 18, 18, proprio come una delle sue scene più iconiche.

vip-morti-nel-2020
Fonte: repubblica

Stefano D’Orazio

Il 6 novembre a 72 anni invece si è spento Stefano D’Orazio, celebre batterista e paroliere dei Pooh. Anche lui è uno dei vip morti nel 2020 dopo aver contratto il Covid-19. Proprio qualche giorno fa a Domenica Live il suo amico e collega Riccardo Fogli lo ha ricordato fra le lacrime.

Diego Armando Maradona

Diego Armando Maradona, grandissimo calciatore e allenatore, è morto poco più di un mese fa, il 25 novembre a 60 anni a causa di un edema polmonare acuto secondario a insufficienza cardiaca cronica. La notizia della sua morte è stata al centro di tutte le attenzioni per giorni, tanto che molti hanno persino violato la quarantena per salutarlo.

Paolo Rossi

A poche settimane di distanza, muore anche Paolo Rossi, il 9 dicembre a 64 anni, calciatore e opinionista italiano che è diventato campione del mondo durante i Mondiali del 1982, in cui segno sei goal che portarono l’Italia dritta alla vittoria, un goal dopo l’altro.

Brodie Lee

Concludiamo la lista dei vip morti nel 2020 con Brodie Lee, morto quattro giorni fa, il 26 dicembre. Il suo vero nome era Jonathan Huber ma era anche conosciuto come Luke Harper. Aveva solo 41 anni e la moglie Amanda ha detto che è morto dopo aver lottato contro una malattia polmonare. È stato una grande star del wrestling.

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Giulia

Giulia, 22 anni, blogger. Amo scrivere, leggere, guardare serie tv e anime, i gatti e seguire le giuste polemiche. Instagram: @murderskitty

Torna in alto