Stranger Things 4: i fratelli Duffer hanno dimenticato il compleanno di Will

Condividi

No, nessun complotto. Gli amici di Will in Stranger Things non hanno dimenticato il suo compleanno. Lui non era triste alla pista di pattinaggio perché nessuno se n’è ricordato. I Duffer brothers, i registi della serie, hanno confermato durante un’intervista con Variety che… sono stati loro a dimenticarsene, e quindi non l’hanno inserito nella quarta stagione. Un errore che chiaramente non è passato inosservato ai fan che, da quando è uscita la serie, hanno immaginato che Will fosse molto triste in quanto nessuno si era ricordato del suo compleanno.

Potrebbe interessarvi: Stranger Things: Millie Bobby Brown parla dell’orientamento di Will

stranger-things-will-compleanno

[ALERT SPOILER STAGIONE 4 STRANGER THINGS]

Matt e Ross Duffer, meglio conosciuti come i fratelli Duffer, hanno parlato con Variety del compleanno mancato di Will nella quarta stagione di Stranger Things e di tante altre tematiche riguardanti la serie. Ad esempio, hanno spiegato che Undici «ha 9 anni» quando crea il Sottosopra, mentre «ne ha 11» quando la conosciamo per la prima volta. «Quindi quello che vediamo in questi flashback della quarta stagione sono in realtà due anni prima dei flashback che si vedono nella prima».

stranger-things-will-compleanno

La domanda fondamentale che il reporter di Variety fa ai registi di Stranger Things è: «i fan hanno notato che nell’episodio 2 della stagione 4, una telecamera rotante ha la data del 22 marzo, che dovrebbe essere il compleanno di Will. Tutti hanno dimenticato il compleanno di Will nell’universo o è stato involontario?». Loro rispondono:

RD: Come vuoi rispondere a questo?

MD: La risposta onesta è che, chiaramente come i personaggi dello show, ci siamo anche dimenticati del compleanno di Will. Quindi il dibattito ora è se aggiustiamo il compleanno di Will o lasciamo che sia davvero triste.

RD: Oh, mio ​​Dio, Jenny, quasi non voglio che tu lo scriva, perché ci metterai nei guai con i fan per aver dimenticato il suo compleanno. Sono passati sei anni da quando ho scritto quella data!

MD: Sai come George RR Martin ha qualcuno – voglio dire, la sua storia è più vasta – e Stephen King ha qualcuno che tiene traccia di queste cose? Ne abbiamo bisogno. Non abbiamo questa persona. Quindi siamo io e Ross, e la mia memoria non è eccezionale, ma amiamo Will, e non voglio che la gente pensi che non amiamo Will perché ce ne siamo dimenticati – lo amiamo! Ma ora abbiamo menzionato il compleanno di Dustin in questa stagione, quindi stiamo molto attenti che le persone non lo dimentichino, nel caso in cui le linee temporali…

[…]

MD: Stiamo pensando che il suo nuovo compleanno, Jenny, sarà il 22 maggio, perché “Maggio” può entrare nella bocca di Winona [nella scena della seconda stagione in cui Joyce dice la data del compleanno di Will]. Quindi saremmo noi George Lucas a risolvere la situazione.

RD: Ovviamente ciò significherebbe che sua madre ha dimenticato il suo compleanno! È troppo cattivo. È stato ovviamente un errore e ci dispiace. Ci scusiamo con i fan.

MD: E soprattutto a Will! È ingiusto.

Quindi, i personaggi non hanno dimenticato il compleanno di Will in Stranger Things. I registi, lo hanno fatto, e si scusano con noi e con il bel personaggio. In più, vi facciamo anche sapere di un’altra risposta, riguardo alle morti nella seconda metà della stagione: «Non voglio davvero dirlo, ma sarei sicuramente preoccupato per i personaggi che entreranno nel volume 2. Spero che questo sia un po’ il senso, perché è una stagione più buia e i bambini non sono più bambini. Quindi tutti sono in pericolo. E c’è una specie di inquietante sensazione che le cose potrebbero non andare bene. Ora, che lo facciano o meno, dovrai guardare».

stranger-things-will-compleanno

La seconda parte dell’ultima stagione di Stranger Things (due episodi) andrà in onda su Netflix dal primo luglio, quindi meno di un mese, e noi da una parte non vediamo l’ora di poterli vedere, ma allo stesso tempo non vogliamo lasciar andare i nostri bambini, ormai adolescenti o persino adulti. E soprattutto non vogliamo lasciar andare Stranger Things dopo così tanti anni.

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.