Sanremo 2021: il pubblico non sarà pagante ma pagato


È il sogno di chiunque: lavorare per qualcosa che gli piace, e cosa piace gli italiani? Sanremo, ovviamente. Immaginate essere pagati per assistere al Festival più grandioso e seguito e a cui partecipano tantissimi artisti italiani (e non solo, chi se li dimentica i One Direction o, per fare un esempio più recente, Dua Lipa dello scorso anno), che sogno. Bene, quest’anno, la Rai lo rende possibile, con il pubblico pagato per assistere a Sanremo.

sanremo-pubblico-pagato
Fonte: twitter che tempo che fa

Abbiamo passato un anno pessimo, persino adesso che il 2021 è iniziato non ce la stiamo passando poi così bene (vedi: il Premier Conte decide di dimettersi), per questo leggere questa splendida notizia, ci ha solo fatto spuntare un sorriso sul volto. Tuttavia, nonostante per molti questa sia una bella notizia, non dimentichiamo di vedere l’altra parte della moneta, ovvero la polemica che ovviamente si è creata.

In questo articolo, vedremo prima come potrete candidarvi e cosa serve per candidarvi per essere tra il pubblico pagato di Sanremo, poi vedremo da cosa è nata e perché è nata la polemica e, infine, vedremo cosa ne pensano sul web. Fateci sapere cosa ne pensate, se ritenete che sia fattibile sostituire il pubblico con un pubblico pagato e che magari non è interessato allo show, o se sarebbe meglio assistere a un Sanremo senza pubblico.

Pubblico pagato a Sanremo: come candidarsi?

La Rai ha annunciato che ci sarà un pubblico pagato a Sanremo, inizialmente era solo un rumors ma ormai è ufficiale: la Rai sta cercando tra le 380 alle 500 figuranti per riempire gli spalti del teatro di Ariston dal 2 al 6 marzo. Sul bando leggiamo che questa è una vera e propria proposta lavorativa e rispetterà, ovviamente, tutte le regole imposte dal DPCM, con la capienza ridotta di un terzo e la galleria e i palchi chiusi.

sanremo-pubblico-pagato
Fonte: twitter

«Per il Festival di Sanremo 2021 stiamo reclutando con carattere di urgenza dei claqueur per le cinque serate in diretta dal teatro Ariston. L’impegno è previsto dal 2 marzo 2021 al 6 marzo 2021 e sono richieste persone conviventi da predisporre in coppia», leggiamo sul bando. Come potete intuire, non potrete candidarvi soli o andarci con una amica (a meno che non conviviate), ma potrete farlo solo con un convivente, che può essere vostro marito, la vostra fidanzata, vostro fratello o vostra madre.

Perché tra il pubblico pagato si favoriscono le coppie? Questo perché, come spiega la Rai, permetterà di «occupare due poltrone ravvicinate distanziate dalle altre almeno di un metro», insomma, per permettere a due persone di star vicine e magari scambiarsi anche due chiacchiere sull’esibizione. Ovviamente, sarà anche obbligatorio sottoporsi al tampone, per essere sicuri di non mettere a rischio nessuno.

«Sarà richiesta una autodichiarazione di convivenza e inoltre sarà richiesto un tampone (rimborsato da Rai) nei giorni precedenti la prima convocazione», leggiamo ancora sul bando. Le candidature per far parte del pubblico pagato di Sanremo 2021 sono aperte e potete farlo scrivendo una mail, sottolineando il vostro nome, cognome, numero di telefono insieme a una vostra foto in primo piano, frontale e senza occhiali da sole e mandare tutto alla mail ufficiofigurantisanremo@rai.it.

Le polemiche sul pubblico pagato

A molti non va bene che, mentre l’Italia è chiusa, mentre i cinema e i teatri sono chiusi, mentre tutti gli spettacoli sono limitati e senza pubblico, Sanremo, solo perché è Sanremo, si dovrà svolgere con il pubblico. Insomma, in molti, nel mondo dello spettacolo, hanno perso tanti soldi e tanti altri ancora lo perderanno nei prossimi mesi, fino a quando, il 5 marzo, non scadrà questo DPCM, e a Sanremo si aprono direttamente le porte solo perché è il festival più importante d’Italia.

sanremo-pubblico-pagato
Fonte: twitter

Su Twitter, un utente, scrive, taggando il profilo ufficiale della Rai: «sono un lavoratore dello spettacolo, ma perché oltre ai figuranti , per creare il pubblico di Sanremo, non chiamate anche noi??? Siamo a casa e sarebbe un bel messaggio per un mondo in grande difficoltà!!! Grazie». Insomma, chiede, giustamente, di poter ottenere un lavoro in seguito alla crisi che stiamo vivendo.

Un altro invece scrive: «Fatta la legge trovato l’inganno, pubblico non pagante ma pubblico pagato, fate veramente ribrezzo difronte a più di 80.000 morti, sospese le Olimpiadi ma San Remo no, però teatri chiusi, fate veramente ribrezzo». E, a proposito di Twitter e delle opinioni, vediamo quelle che leggiamo sui social.

Pubblico pagato: le opinioni sui social

E voi, cosa ne pensate?

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.