La regina di Danimarca ha tolto i titoli ai suoi nipoti

Condividi

Qualche settimana fa l’ormai re Carlo ha deciso di «snellire un eccessivo affollamento di titoli», in particolare nei confronti di quanti non saranno mai working royals, e la regina di Danimarca ha deciso di seguire il suo esempio togliendo i titoli ad alcuni suoi nipoti. Tuttavia, se sembra che il re d’Inghilterra abbia preso la decisione per rancore nei confronti del figlio Harry e della nuora Meghan, togliendo i titoli di altezze reali sia ad Archie che a Lilibet, quello della regina Margherita sembra essere quasi un favore ai nipoti.

regina-danimarca-titoli-reali

Dopo la morte della regina Elisabetta, sembrava che la situazione al palazzo reale fosse migliorata, alcuni ritenevano persino che padre e figlio si sarebbero riappacificati, in particolare dopo il discorso alla nazione in cui aveva voluto esprimere il proprio amore «mentre continuano a costruire la loro vita oltreoceano», tuttavia poi il diritto negato al duca di Sussex di indossare la propria uniforme nei 10 giorni di lutto, a eccezione della veglia di sabato, in seguito l’invito, poi ritirato, al banchetto di domenica sera a Buckingham Palace e poi l’ipotesi di rimuovere lo status di altezze reali ai piccoli Archie e Lilibet.

Come riporta il The Sun, sembra che re Carlo voglia firmare una revoca del rango dei due nipoti, che alla morte della bisnonna sono diventati automaticamente principi con il trattamento di sua altezza reale. Per farlo, dovrà firmare delle lettere patenti, ovvero dei provvedimenti con forza di legge con cui sarà possibile abolire per Archie e Lilibet un diritto esistente da oltre un secolo dal re Giorgio V che nel 1917 stabilì che alla morte del monarca i pronipoti in linea maschile potessero ricevere il trattamento di altezze reali.

La figlia, la regina Elisabetta, una volta nati Charlotte e Louis ha concesso lo status anche ai due fratelli di George, ma i cugini Archie e Lilibet hanno dovuto attendere questo momento per essere chiamati his/her royal highness, ma solo per poco tempo, perché sembra proprio che il re abbia preso la sua decisione. E la regina Margherita di Danimarca, 82 anni, sta seguendo la sua scia, sebbene non per gli stessi motivi.

La scelta della regina di Danimarca di “liberare” i nipoti dal titolo reale

La Cnn ha riportato la decisione della regina Margherita di Danimarca, che ha comunicato ufficialmente che ai quattro figli del principe Joachim, suo secondogenito, è stato revocato il titolo di principi e principesse. «La decisione della regina è in linea con gli adeguamenti simili che altre case reali hanno apportato in vari modi negli ultimi anni», leggiamo in un comunicato che fa riferimento al re Carlo III.

regina-danimarca-titoli-reali

Spiega meglio poi che «con la sua decisione, Sua Maestà la regina desidera creare le condizioni affinché i quattro nipoti possano plasmare la propria vita in misura molto maggiore senza essere limitati dalle considerazioni e dai doveri speciali che un’affiliazione formale con la Casa Reale di Danimarca implica». Quindi, la regina Margherita non ha alcun rancore, bensì vuole consentire ai suoi nipoti di avere una vita normale, ma senza togliere loro il diritto al trono nell’ordine di successione.

regina-danimarca-titoli-reali
ANADOLU AGENCY/GETTY IMAGES

Ovviamente, la scelta ha senso considerando che il suo secondogenito vive ormai a Parigi insieme alla moglie, la principessa Marie, e i loro due figli, Henrik, 13, e Athena, 10. Il principe ha anche due altri figli, Nikolai, 23, e Felix, 20, avuti dal suo primo matrimonio con Alessandra, contessa di Frederiksborg, che non ha preso molto bene la decisione della regina, tanto da rilasciare un comunicato tramite la sua addetta stampa, Helle von Wildenrath Løvgreen, che alla Cnn ha riferito:

«Il principe Joachim è davvero un uomo d’onore. Ha vissuto tutta la vita con quel titolo ed è rimasto scioccato – anzi ha quasi pianto – questa mattina quando uno dei tabloid europei gli ha parlato a Parigi. A maggio è stato detto al principe che avrebbero potuto rimuovere i loro titoli quando avrebbero compiuto 25 anni e poi non ha più avuto notizie fino a pochi giorni fa».

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.