C’è un ramo africano nella famiglia reale britannica?

Condividi

Da quando abbiamo visto Bridgerton e abbiamo conosciuto la regina Carlotta che nella serie tv ha la pelle scura, ci siamo domandati: la famiglia reale britannica ha un ramo africano? In realtà, per gli appassionati della famiglia dai tempi più antichi, non sarà di certo una novità, infatti ci sono tante voci storiche che parlano della moglie di re Giorgio III come «scura, col naso aquilino» (fonte: Walter Scott).

Bridgerton è ambientata nella Londra dell’Ottocento e abbiamo scoperto, in una maniera piuttosto romanzata, la vita dell’alta aristocrazia britannica, dalla regina alle semplici fanciulle che devono trovare un marito per non restare zitelle a vita. Nella serie, considerata la Gossip Girl del 1800, la regina Carlotta è interpretata da Golda Rosheuvel, attrice nera. In molti si sono chiesti il perché di questa scelta, se fosse dovuta a una sorta di inclusione (che nella serie è molto presente ed apprezzata) o a un dato storico.

regina-carlotta-nera
Fonte: pinterest

A rispondere a questi dubbi è stato il responsabile della cura e del mantenimento dei ritratti dei sovrani britannici, Desmond Shawe-Taylor, che al Guardian ha spiegato che la regina Carlotta era considerata brutta. «Piccola e deforme, con una vera faccia da mulatta», così la descrive il barone Christian Friedrich Stockmar, il medico del re Leopoldo I del Belgio. Il già citato scritto Walter Scott, invece, la descrive in questo modo: «aveva un colore strano e l’aspetto di un orangotango, con occhi neri e naso aquilino»

Tuttavia, non tutti estremizzano questa teoria, in particolare molti critici. Tra questi troviamo l’ex curatore della guida ai nobili britannici The Peerage, David Williamson, secondo cui «c’era molto sangue moro nella famiglia reale portoghese» e «tutte le famiglie reali europee in un modo o nell’altro sono legate al Regno di Castiglia». In ogni caso, lo storico che più se n’è occupato è Mario De Valdes y Cocom, storico del Belize che ha cominciato a studiare la storia della regina Carlotta nel 1967, per cui, leggiamo le sue parole.

La regina Carlotta era nera?

Prima di passare subito alle parole dello storico, diciamo qualche informazioni sulla protagonista dell’articolo. La regina Carlotta nacque nel 1744 ed era la figlia più piccola del duca Carlo Ludovico Federico di Meclemburgo-Strelitz e della principessa Elisabetta Albertina di Sassonia-Hildburghausen. Nel 1761 lasciò la Germania per muoversi verso Londra, città in cui sposò re Giorgio III, 22enne che è ricordato come il re dai disturbi mentali (evidenti anche in Bridgerton). La coppia ebbe la bellezza di 15 figli, tra cui anche il principe Edoardo, padre della regina Vittoria.

Passiamo ora a De Valdes che, osservando i ritratti della regina, ha notato come i tratti fossero africani, soprattutto nel dipinto del 1763 del pittore Allan Ramsay, che sembrerebbe essere un sostenitore delle battaglie contro la tratta degli schiavi e che quindi si sarebbe categoricamente rifiutato di nascondere i tratti originari della regina come avrebbero invece fatto altri pittori meno politically correct. Questa teoria è sostenuta da un’altra.

regina-carlotta-nera
Fonte: wikipedia

Sembrerebbe infatti che la regina Carlotta discendesse da un ramo di origine africana della famiglia reale portoghese. Secondo la ricostruzione di De Valdes, intorno alla fine del Duecento, il Re Alfonso III d’Aragona avrebbe conquistato Faro, una città in Portogallo che apparteneva ai Mori. Avrebbe poi avuto tre figli con una donna mora e uno di questi avrebbe spostato un nobile De Sousa, che aveva origini africane. Per questa ragione, la regina Carlotta avrebbe avuto sangue africano da due rami della sua famiglia.

Sebbene gli studi di De Valdes sembrino molto affidabili, non tutti gli storici credono a questa teoria, avvalendosi del fatto che sono passati fin troppi secoli dagli antenati neri di Carlotta e la sua nascita, per cui non tutti ritengono che questo sia possibile. Resta però il dato di fatto che molti pittori abbiamo cercato di nascondere, probabilmente sotto richiesta, i lineamenti della Regina. Probabilmente non sapremo mai la verità, tuttavia, in realtà, la prima persona della royal family con origini africane, non sarebbe stata lei ma Filippa di Hainault, moglie di Edoardo III, re dal 1327 al 1377.

regina-carlotta-nera
Fonte: pinterest

C’è anche poi la tanto amata e odiata Meghan Markle che, sebbene non sia nera, ha un padre bianco e una madre nera, infatti nel 2018, quando lei e il principe Harry si sono sposati, in molti lodavano le loro nozze come le prime miste nella famiglia reale. Beh, forse non è stato proprio così. Voi cosa ne pensate? La regina Carlotta era nera?

Autore

  • Giulia, 22 anni, blogger. Amo scrivere, leggere, guardare serie tv e anime, i gatti e seguire le giuste polemiche. Instagram: @murderskitty

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Previous post Aereo scomparso: disperse 62 persone, tra cui 3 neonati e 7 bambini
Next post Le alternative a Whatsapp dopo l’aggiornamento di privacy