Matteo Salvini al processo: il mese di luglio del leader della Lega

Condividi

Che il 2020 sia un anno abbastanza discutibile per tutti, è ormai un dato piuttosto assodato, e Matteo Salvini, leader della Lega, non la sta vivendo sicuramente meglio di tutti gli altri. Forse, sotto un certo punto di vista, anche peggio.

Il leghista ha iniziato l’anno con il botto, essendo uno dei partiti più sostenuti, con diversi consensi e anche tanto cibo offertogli durante i suoi tour. Ma, dopo aver affermato nel mese di febbraio di aprire tutto e il conseguente arrivo di covid e morte (nonostante fosse tutto chiuso), le cose sono andate sempre peggiorando.

Uno dei momenti più indimenticabili è sicuramente stato il “devo fare nomi e cognomi” pronunciato da Giuseppe Conte in una delle sue conferenze che durante la quarantena erano diventate come la nostra serie tv preferita. Tuttavia, invitato in trasmissioni che non trattano di politica come ad esempio Non è la D’Urso, Matteo Salvini ha potuto difendersi.

Matteo Salvini
Fonte: twitter

Però, insomma, non dobbiamo neanche dimenticare quando è stato nominato dalla BBC, insieme a Bolsonaro e Trump, uno dei cinque leader che scrive e urla più fake news, non solo riguardanti il Covid-19 ma anche in generale. Non è difficile, infatti, che Luca Morisi posti sui diversi social del Capitano più notizie false.

E poi la preghiera in diretta con Barbara D’Urso, in uno stato laico! Oppure la passeggiata mano nella mano insieme alla fidanzata mentre solo una persona per nucleo familiare poteva andare a fare la spesa.

E chi si ricorda di tutte le persone che smascheravano le sue fake news o che semplicemente non erano d’accordo con il suo pensiero e che sono state immediatamente bloccate sui social? O, forse la peggiore: la proposta di legge contro l’eterofobia.

Tuttavia, questo è niente rispetto a quello che il capitano ha passato nel mese appena concluso. Vediamo insieme, passo passo, le sfighe di luglio di Matteo Salvini.

Matteo Salvini: la Lega ha perso il 10%

Non è corretto dire che ha perso il 10% nell’ultimo mese, poiché parliamo dell’ultimo anno. Ma anche questo mese la Lega, che comunque resta il primo partito d’Italia, ha perso una buona percentuale nei sondaggi, scendendo sotto al 25%.

Se pensiamo alla scorsa estate, quella in cui Matteo Salvini faceva il dj al Papeete, più precisamente ad agosto 2020, ci ricordiamo una Lega al suo massimo splendore, che sfiora il 40% , mentre in quest’estate 2020, sarà forse per il Covid-19 che non gli ha permesso di fare molti comizi, scende al 24,8%, precisamente -0,6% rispetto agli ultimi sondaggi.

Salgono invece le percentuali di PD, che si distacca dal partito del capitano per meno del 5% e M5S. In generale, la Sinistra sembra salire nei sondaggi, al contrario della Destra. Ma, per quanto riguarda quest’ultima, c’è un’altra sfiga di Matteo Salvini che va citata.

Giorgia Meloni ha raddoppiato i suoi elettori

Matteo Salvini
Fonte: fanpage

Mentre quindi Salvini scende, Giorgia Meloni durante l’ultimo anno e soprattutto durante la quarantena ha raddoppiato i suoi numeri, arrivando al 15,0% (-0,1% rispetto agli ultimi). Ci si domanda comunque il perché, visto che, bene o male, gli ideali dei due grandi amici siano abbastanza simili.

Sarà che, anche chi non li sostiene, riconosca la maggiore professionalità della donna rispetto al leader della Lega. Sebbene infatti Giorgia Meloni sia riconosciuta per le sue costanti urla da stadio o mercato, non si può non affermare con certezza che sia più competente rispetto al suo collega.

Diciamo che, nonostante le loro ideologie molto analoghe, la leader di Fratelli d’Italia è considerata un personaggio più serio rispetto a Matteo Salvini. In fin dei conti, non ci dobbiamo stupire: il capitano è iscritto e posta video su social come Tik Tok popolati principalmente da adolescenti o, addirittura, preadolescenti.

Giuseppe Conte riesce a portare a casa 209 miliardi

Matteo Salvini
Fonte: Huffington Post

Dopo aver postato, insieme alla sua collega sopra citata, diverse fake news riguardanti Giuseppe Conte e il Mes e venendo sbugiardati in diretta nazionale, Matteo Salvini deve anche sopportare la vittoria dell’Italia e del Presidente del Consiglio, che riesce a portare a casa il Recovery Fund con quasi 209 miliardi di euro, 36 miliardi in più rispetto all’iniziale proposta della Commissione europea.

Questa vittoria ha fatto salire, inevitabilmente, i consensi per il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte: e Matteo Salvini? Cos’ha detto Matteo Salvini? Si è congratulato? Ha gioito per un’obiettivo superato dall’Italia? Perché il Mes non è stato firmato come Conte ha detto sin dal principio?

No, mentre i suoi colleghi esprimono parole positive per il Recovery Fund (Meloni: «Conte si è battuto»; Berlusconi: «Intesa è positiva»), Matteo Salvini è stato l’unico a definirlo una “superfregatura”. Insomma, Matteo non è mai contento.

Fontana, politico della Lega, indagato

Matteo Salvini
Fonte: facebook

Non basta il calo dei sondaggi e la vittoria dei partiti rivali, Matteo Salvini si trova anche ad affrontare l’indagine di uno dei suoi, Attilio Fontana, presidente della Regione Lombardia (la più colpita dal Covid-19), indagato per l’ipotesi di «frode in pubbliche forniture» per set sanitari «donati» ma mai consegnati.

Nonostante comunque si trovi ad avere forse troppe persone contro di sé, Matteo Salvini, sempre con il suo immancabile sorriso menefreghista sul volto, il sorriso di chi sa che non ci vuole nulla a prendere in giro chi ha solo la terza media (da alcuni dati, infatti, sarebbe emerso che più della metà degli elettori della Lega si sia fermato alla terza media), afferma che Attilio Fontana sia un «galantuomo, indagato per una donazione».

Secondo il leader della Lega, in più, l’oggi presidente della Regione Lombardia sarà anche sicuramente «strarieletto in regione fra due anni e mezzo». Ma, a proposito di indagini «ridicole» (così definita da Salvini stesso), passiamo alla ciliegina sulla torta del mese di luglio del capitano.

Matteo Salvini: via al processo per la vicenda Open Arms

Matteo Salvini
Fonte: ansa.it

Sì, esatto: Matteo Salvini, dopo quasi un anno dall’accaduto, sarà processato con l’accusa di plurimo sequestro di persona e rifiuto di atti d’ufficio. Questa decisione, è stata ovviamente presa in Senato: si chiedeva chi non volesse mandare a processo Salvini e i voti sono stati 141 favorevoli e 149 contrari, quindi il leader si sottoporrà, come ogni cittadino, a un processo.

Ovviamente, il suo staff non ha perso tempo per affermare che Salvini è orgoglioso di essere processato per aver difeso l’Italia (da uomini, donne e bambini poveri, grazie capitano) e lui si è subito chiesto in che modo spiegherà ai suoi figli perché il papà sarà processato anche se innocente. Ormai ci sarà abituato, però, troverà le parole giuste.

In ogni caso, inutile preoccuparsi per le sfighe dell’ultimo mese del capitano, perché lui le affronterà a testa alta.

Autore

  • Giulia, 22 anni, blogger. Amo scrivere, leggere, guardare serie tv e anime, i gatti e seguire le giuste polemiche. Instagram: @murderskitty

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Previous post Anime e magia: quali sono gli anime magici più belli
Next post Team Rocket unito contro l’ideologia di genere