Lana Del Rey: rubato il pc con libro di poesie, brani inediti e foto private

Condividi

Lana Del Rey è stata derubata: dei ladri hanno aperto la sua macchina e le hanno rubato tutto, incluso il pc in cui aveva del materiale inedito come un libro di poesie, della nuova musica su cui lavorava da qualche anno, e anche delle foto private. Il libro di poesie si chiamava Behind The Iron Gates: Insights From An Institution e contava circa 200 pagine ormai completamente perduto in quanto, quando ha scoperto il furto, ha cancellato tutto da remoto, senza avere il materiale su un cloud.

lana-del-rey-furto

Diciamo qualche informazioni sulla cantante: Lana Del Rey è lo pseudonimo di Elizabeth Woolridge Grant ed è una cantautrice, poetessa e modella statunitense. La sua carriera ha inizio nel 2005, ma solo nel 2008 ottiene una certa notorietà quando firma per la piccola etichetta 5 Point Record di David Khane, con la quale pubblica l’EP Kill Kill a nome Lizzy Grant. La vera e propria fama con cui l’abbiamo anche conosciuta arriva con l’album del 2012, Born To Die, che ha venduto sette milioni di copie in tutto il mondo con tracce ispirate a diversi stili musicali.

Per chi non la conosce bene, o la conosce solo di nome, Lana Del Rey è “quella che fa musica depressa“, ma in realtà è più di questo, così come Taylor Swift è più di “quella che fa canzoni sul suo ex“, tuttavia questo ci dimostra come la vita sia difficile per una cantante donna. Ultimamente la polemica che l’ha coinvolta è in seguito al suo aver preso peso durante la pandemia, quindi dimostrando ancora una volta la tesi di come una cantante donna debba essere anche magra per poter essere amata.

Di recente è anche diventata soggetto di studio di un corso universitario. Intervistata da Variety, Kathy Iandoli, giornalista, autrice e anche professoressa del corso, ha detto che «in tanti modi, sento che Lana Del Rey è sia un progetto che un ammonimento, una pop star complicata che risuona così tanto con i suoi fan, non per come li fa sentire su di lei , ma piuttosto come li fa sentire su se stessi. Ha cambiato i parametri del pop barocco e ora più specificamente del “sad girl pop” attraverso la sua musica, ampliando l’argomento che a volte è controverso e stimolante».

lana-del-rey-furto

Lana Del Rey: il furto e il lavoro perduto

Un furto di certo non da poco: la refurtiva, uno zaino con un laptop, tre videocamere portatili e degli hard disk, dove c’era l’unica (letteralmente l’unica, non aveva neanche un cloud) copia del libro di poesie su cui Lana stava lavorando da oltre due anni, Behind The Iron Gates: Insights From An Institution. Più di duecento pagine completamente andate perdute, in quanto quando Lana Del Rey si è accorta del furto, ha eliminato tutto a distanza, senza però avere un cloud e quindi perdendo tutto.

A darne la notizia è stata la diretta interessata, in un lungo video in cui ha annunciato che alcuni dei materiali presenti negli hard disk, «canzoni e foto personali», sono già stati messi online, chiedendo anche ai fan di non ascoltare questo materiale: «Per piacere non ascoltate quei brani, non erano ancora pronti per essere pubblicati». Per quanto riguarda il libro, invece, si è già detta pronta a ricominciare da zero, e lo stesso vale per la musica.

«Nonostante questo sono ancora fiduciosa nel fatto di registrare. Voglio continuare a fare del mio meglio e il miglior disco possibile, anche se significa ripartire da zero. Ovviamente non lascerò mai più nulla in macchina, nemmeno per un momento», ha detto nel video, spiegando di aver «dovuto cancellare il mio libro di 200 pagine, di cui non avevo fatto il backup nel cloud. Per me è stata una sfida scriverlo, amo il libro che ho perso con tutto il mio cuore e ci ho messo molta passione a scriverlo».

lana-del-rey-furto

Lana Del Rey si è detta anche «preoccupata per quello che sta succedendo», facendo riferimento alle varie spiacevoli situazioni in cui si è trovata negli ultimi anni, in quanto non è la prima volta che si trova vittima di un furto: a luglio aveva ottenuto un ordine restrittivo verso Eric Everardo, reo di averle prima rubato una Jaguar (a febbraio) e poi averle lasciato una borsa con una disturbante lettera all’ingresso di casa. Nel 2018 invece Michael Shawn Hunt, è stato condannato ad un anno di prigione per stalking verso la musicista. 

Andando ancora più indietro, nel 2016 un altro uomo era stato condannato a tre mesi di prigione per essere entrato nella casa di Lana Del Rey e nello stesso anno ha fatto emettere un ordine restrittivo verso due fan russi che la avevamo minacciata in pubblico. Nel 2015 un uomo è stato arrestato per averle rubato due auto.

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.