Chiedi a Vincenza #15

Condividi

Siamo giunti al 15esimo appuntamento della rubrica in cui rispondo a dubbi e richieste a tema beauty. Potete farmi qualsiasi domanda qui: Chiedi a Vincenza.
La rubrica viene pubblicata con cadenza bisettimanale, per cui il prossimo appuntamento sarà sabato 5 novembre! Puoi leggere l’ultimo articolo qui.
Iniziamo subito con la prima domanda!

Chiedi a Vincenza… e Vincenza risponde

Sara scrive: “Ciao rimedi per prevenire le rughe”

Ciao Sara, la prevenzione è molto importante per mantenere una pelle sana.

Tra le varie azioni da compiere per ritardare la comparsa delle rughe, c’è sicuramente quella di evitare un’eccessiva esposizione ai raggi solari e in particolare evitare le scottature. L’esposizione ai raggi UV può provocare modificazioni strutturali e funzionali della cute, infatti l’esposizione ai raggi UV può essere responsabile fino all’80% dei segni visibili dell’invecchiamento.

Il sole però ha molti benefici, a partire dalla sintesi di vitamina D (oggi carente nella maggioranza della popolazione, soprattutto anziana), quindi non bisogna evitarlo completamente ma proteggersi con il giusto spf. Per la prevenzione delle rughe è importante limitare anche l’esposizione all’inquinamento atmosferico.

chiedi a vincenza rughe struccante
Fonte: Pexels

Alcune delle norme di base da seguire al fine di controllare l’azione invecchiante associata allo stile di vita includono evitare il fumo di sigaretta, l’eccessivo consumo di alcool, limitare l’assunzione di acidi grassi saturi, zuccheri raffinati e cibi pro-ossidanti. La prevenzione delle rughe si fa anche limitando e gestendo adeguatamente lo stress.

Tra i comportamenti positivi invece, vi è sicuramente una equilibrata alimentazione, l’assunzione della giusta quantità di acqua e uno stile di vita sano.

Infine, l’ultimo step è quello di utilizzare prodotti per la detersione e l’idratazione della cute, inserendo prodotti anti-age, più ricchi, a partire dai 25-30 anni di età.

Giulia mi chiede “Trucco molto semplice per Halloween? (Es. Clown, gatto, oppure tipo un modo per sembrare più “invecchiata”)?”

Ciao Giulia, ecco alcuni suggerimenti per dei makeup semplici per Halloween. Per il makeup da clown, ti consiglio di partire da un fondotinta molto chiaro da stendere su tutto il viso, puoi definire le sopracciglia con la matita, lasciandole al naturale o rendendole più drammatiche, a seconda di quello che preferisci. Poi con un ombretto nero, colora tutta la palpebra mobile e sotto la rima inferiore e applica la matita nera all’interno della palpebra inferiore. Realizza poi 2 triangoli, sulla fronte in corrispondenza delle sopracciglia.

chiedi a vincenza rughe struccante
Fonte: Pexels

Poi passa alla bocca, fai due archi, con l’ombretto nero e il pennellino, che uniscono occhi agli angoli della bocca, fai un cerchio nero sul naso e colorare l’interno di rosso, delina il bordo della bocca con il nero, e realizza intorno alla bocca una linea rossa sfumata. Infine applica il rossetto rosso sulle labbra e il mascara sulle ciglia.

Per il trucco da gatto invece, dopo aver realizzato la base, puoi disegnare dei baffi sulle guance, 3 da ogni lato e colorare il naso con una matita nera o un ombretto nero. Realizza una linea di eyeliner sugli occhi, applica tanto mascara e un bel rossetto e il gioco è fatto!

Realizzare un invecchiamento della pelle è invece più complicato, dopo aver realizzato la base, più chiara e grigia rispetto al colore naturale della pelle, bisogna disegnare le rughe, per dare un’aria più stanca alla pelle. Dopo aver tracciato le righe, occorre sfumarle per dare un effetto invecchiamento naturale. Infine, per creare una pigmentazione dell’epidermide più scura in alcune zone come quella degli occhi, puoi usare un tocco di rosso violaceo da applicare sulle palpebre e ai lati.

Se ti va puoi leggere anche questo articolo con altri suggerimenti di makeup per Halloween.

Lucia mi scrive: “Ciao 🙂 che differenza c’è fra uno struccante schiumogeno e uno oleoso? Quale conviene usare per una pelle un po’ secca? Grazie :)”

Ciao Lucia, lo struccante oleoso è appunto a base di olii e/o burri, non ci sono tensioattivi (gli ingredienti che fanno schiuma) e riesce a detergere per affinità, rimuovendo con sostanze grasse il grasso della cute stessa (film idrolipidico) e lo sporco. Questo tipo di detergenti è molto più adatto alle pelli sensibili che si irritano facilmente, la pelle non si “sgrassa” e non si indebolisce la barriera cutanea.

Il detergente schiumogeno invece, è formulato con tensioattivi e caratterizzato dall’assenza di lipidi (oli e burri) e contenente sostanze che solubilizzano lo sporco grasso. Rispetto al detergente/struccante oleoso, il suo potere struccante è abbastanza basso, perciò andrebbe abbinato comunque con uno struccante idoneo per la zona del contorno occhi in quanto se abbiamo fatto un trucco pesante non lo rimuoverà perfettamente.

chiedi a vincenza rughe struccante
Fonte: Pexels

Io consiglio sempre, per ogni tipo di pelle, la doppia detersione. Come si fa? Applica il detergente oleoso su pelle asciutta e usa le dita per massaggiarlo delicatamente sul viso con movimenti circolari per circa 30 secondi, o comunque fino a quando non hai sciolto tutto il makeup. Non utilizzare un olio qualsiasi come detergente oleoso, ma prediligi un olio formulato appositamente per la detersione: conterrà una sostanza emulsionante che ti consentirà di rimuovere più facilmente i residui di olio e trucco. Successivamente applica il detergente schiumogeno e massaggia con movimenti circolari. Infine, risciacqua con acqua fresca e asciuga la pelle con un asciugamano morbido. Io mi sto trovando molto bene con la doppia detersione di Gofu.

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.