Cup of Green Tea

Tea, nel dizionario urbano, significa gossip, notizia, news, tutto ciò che potrebbe interessarti, e che troverai su questo sito.

Fedez fa beneficenza, ma il problema è la sua Lamborghini

Inutile anche dirlo: non importa quante cose Chiara Ferragni o Fedez facciamo per il popolo. Non importano le petizioni, le donazioni, le campagne di beneficenza, tutto quello che di giusto fa, perché le persone vedranno sempre e solo la corazza, chiamiamola così. Vedranno un rapper pieno di tatuaggi che si tinge le unghie, un anticonformista, un uomo che va a fare beneficenza… con la sua Lamborghini. Come se importasse.

fedez-beneficenza-lamborghini

Partiamo dal principio, prima di dare le nostre opinioni personali, vi va?
Fedez e Chiara Ferragni, durante tutta la quarantena da Covid-19 e da quando questo Virus è entrato a far parte della nostra vita, non sono stati in silenzio, come non hanno mai fatto. Dall’omicidio di Willy Monteiro, al Black Lives Matter alla storia dell’insegnante che ha subito revenge porn. Hanno cercato sempre di dare un proprio contributo, con soldi o anche solo creando delle petizioni.

Eppure, al mondo i Ferragnez non piacciono, quindi qualsiasi cosa loro facciano, riescono a trovare un lato negativo. Si esprimono sulla politica? Ma loro non sono politici. Non si esprimono? Ma perché non sfruttano i loro followers per qualcosa di buono invece che farsi foto tutto il giorno? Donano soldi? Lo fanno solo per la fama (e notano la loro auto). Non donano soldi? Sono degli egoisti privilegiati. Insomma, dite che non vi piacciono Chiara Ferragni e Fedez e basta.

L’ultima cosa che Fedez ha combinato è stato donare 5.000 euro. Che cattiva persona! Ha fatto delle live su Twitch, i suoi utenti gli hanno donato dei soldi e lui, da grande privilegiato qual è, ha deciso di non tenerli per sé come spesso fanno (giustamente!) gli streamer, ma di donarli alle persone che ne hanno più bisogno, o meglio, a quelle scelte dai suoi seguaci, che hanno fatto le varie donazioni fino ad arrivare alla cifra.

Fedez: le accuse sul web

fedez-beneficenza-lamborghini

«Fino a un certo punto è stato bello, adesso questa spettacolarizzazione della beneficenza comincia ad essere un po’ disturbante», ha scritto di lui Selvaggia Lucarelli su Twitter. Perché, si sa, se sei ricco, quindi hai una macchina da ricco, e vuoi comunque fare beneficenza, la devi fare a piedi, in bici, in metro o con un vecchio pandino, altrimenti è disturbante. In che modo la beneficenza è disturbante?

La chiamano, gli haters di Fedez, spettacolarizzazione della beneficenza, ma davvero non si riesce a capire quale sarebbe il problema. Anche se il cantante non lo facesse per gli altri ma per sé, per la popolarità, anche se volesse solo far parlare di sé, finché aiuta delle persone e strappa dei sorrisi a chi ne ha bisogno, finché dà una mano, qual è il problema? Ci importano davvero i motivi dietro le buone azioni?

Un altro utente su Twitter scrive: «Si compra la Lamborghini con i suoi soldi perché se la può permettere: non va bene. Dona i 5000€ di donazioni degli utenti twitch nelle modalità scelte dagli stessi donatori e documenta la cosa per correttezza verso questi: non va bene. Ma andate a fanculo», ed esprime al meglio l’opinione di molte persone online. Perché a chi lo critica non importa della beneficenza e delle persone aiutate, ma solo di Fedez e della sua auto.

Fedez: come si è giustificato

Sì, Fedez ha persino dovuto giustificarsi, ha dovuto spiegare a dei giornalisti che forse dovrebbero informarsi prima di scrivere un articolo come funziona uno dei social network più utilizzati nel 2020 e che sono stati la compagnia di molte persone nel 2020. Ecco quello che ha detto in diverse storie sul suo profilo Instagram:

«Mi preme per correttezza chiarire un attimo la situazione riguardo all’iniziativa fatta ieri sulle donazioni di Twich, visto che dei giornalisti hanno dato il loro parere e vorrei un attimo chiarire la situazione.
Twitch è una piattaforma dove gli utenti donano dei soldi alle persone che fanno le stream e che in genere si tengono giustamente questi soldi: sono parte della loro remunerazione.

fedez-beneficenza-lamborghiniIo che non reputo di averne bisogno e lo faccio perché mi piace ho deciso di donare questi soldi. Essendo soldi di donazioni per rendere partecipe le persone che li hanno donati non ho deciso io a chi e come donarli, ma hanno scelto gli utenti, e io per correttezza e trasparenza nei confronti di chi aveva donato mi sono prodigato nel consegnarli dedicando tutta la giornata di ieri a questa cosa.

Non ho ripreso i volti di molte di queste persone ma solo chi voleva. Quello che mi spiace è leggere negli articoli il modello della mia macchina come se fosse una discriminante. Io la mia macchina l’ho pagata regolarmente e non me ne vergogno. Mi spiace che questa iniziativa sia stata percepita come di cattivo gusto però se i miei utenti mi chiedono di fare qualcosa a fin di bene io non mi voglio esimere dal farlo, quindi lo rifarei.

Questa è una cosa che in America viene fatta più e più volte, capisco che siamo un paese diverso, ma io lo rifarei e la prossima volta prenderò la metro se il problema era il mezzo usato.»

Sono queste le parole che Fedez ha detto nelle sue storie su Instagram, per far sì che, magari, le persone e i media la smettano di poter parlare di lui e della sua auto, ma che, magari, qualcuno sia più spronato a fare beneficenza proprio come lui.

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Giulia

Giulia, 22 anni, blogger. Amo scrivere, leggere, guardare serie tv e anime, i gatti e seguire le giuste polemiche. Instagram: @murderskitty

Torna in alto