Le cose positive del 2020: difficile ma non impossibile

Condividi

Ogni anno che volge al termine porta con sé un bilancio. È molto comune infatti ripercorrere, in questo ultimo giorno, i momenti che più hanno segnato la nostra vita nell’anno che sta per finire e magari distinguere cosa voler portare con sé e cosa invece volersi lasciare alle spalle.

Tuttavia, il 2020 è stato un anno davvero difficile per tutti. Probabilmente nell’anno di quella brutta parola che inizia con “P” e finisce con “andemia” non sembra facile ricavare dagli ultimi dodici mesi qualcosa di bello, qualcosa che abbia segnato positivamente il 2020 tanto da non volerlo più dimenticare.

Fonte: Pixabay

Di articoli, video, post, tweet e chi più ne ha più ne metta su tutti gli eventi spiacevoli di quest’anno che finalmente sta finendo ne abbiamo visti già tantissimi. Tuttavia proprio per questo, forse, è necessario fare uno sforzo in più e riflettere su quanto di positivo è accaduto.

Per questo motivo abbiamo chiesto un po’ in giro sui nostri social sondando le vostre opinioni con la domanda “qual è stata una cosa positiva del 2020?”.

Ecco le conclusioni del vostro anno.

NB: le risposte alla nostra domanda sono pubblicate in maniera anonima, nel rispetto della vostra privacy.

Le piccole cose

Se c’è una costante nelle risposte alla domanda “qual è stata una cosa positiva del 2020?” appare subito evidente come, tutto sommato, abbiamo imparato ad apprezzare ciò che prima davamo per scontato. Sembra banale, è vero, ma in mancanza di altro forse questo è l’anno in cui siamo stati costretti a guardarci intorno e riscoprire quanto è più vicino a noi.

Fonte: Pixabay

“Il sole che entra dalla finestra la mattina, le stelle di una notte estiva col falò acceso”

“Il profumo dei biscotti appena sfornati, la morbidezza dell’impasto dei biscotti”

“L’amore delle persone che mi circondano”

“Avere il mio fidanzato vicino”

“Per me penso sia stato capire l’importanza delle piccole cose, che prima davo per scontate. Le persone, le passeggiate, gli abbracci”

“Poche cose rispetto ad altri anni, ma il fatto che io e i miei cari stiamo bene è già motivo di gratitudine”

Altri piccoli grandi traguardi, ad esempio, possono riguardare l’aver recuperato dei rapporti (come in molti ci avete segnalato) ma anche aver messo fine ad altri che erano diventati tossici o opprimenti. Nel vostro 2020 sono nate nuove amicizie e nuovi amori.

Eventi importanti

L’anno che è trascorso ha visto molti di voi vivere eventi importanti. Certo, probabilmente è stato difficile non poter festeggiare o condividere con tante persone questi episodi ma non per questo sono meno importanti o meno degni di essere ricordati, anzi! Dalle vostre risposte infatti sono emersi diversi commenti che ci hanno segnalato lauree, matrimoni e nascite di figli.

Me

cose-positive-del-2020
Fonte: Tumblr

Fare i conti con la pandemia, il distanziamento sociale e in alcuni mesi il lockdown ci ha visti un po’ più soli quest’anno, non è una novità. Tuttavia questo forse è stato un impulso o uno sforzo a guardarsi meglio dentro, per riscoprirci e migliorarci.

“Me stessa e la mia determinazione”

“Il fatto che mi sono dovuto reinventare e che non mi sono perso d’animo”

“Riscoprire se stessi e i propri affetti, coltivare una passione per chi non si ha mai tempo e soprattutto comprendere che dobbiamo prenderci il nostro tempo e smettere di correre dietro alla vita ogni giorno”

Uno sguardo d’insieme

Alla domanda sugli eventi positivi del 2020 alcuni invece hanno dato una risposta più generale, guardando intorno a loro e ricordando quanto di bello è accaduto nonostante tutto.

“La scoperta degli affetti, la necessità di maggiore umanità, la resistenza, la scienza che in poco tempo ha trovato un vaccino, la natura che per tre mesi “senza di noi” ha mostrato la sua potenza, la musica che ci ha fatto sentire italiani a marzo…”

“Pensavo che, nonostante la situazione difficile, abbiamo scoperto che ci sono persone che non si sono mai tirate indietro, hanno affrontato grossi rischi e sacrifici per aiutare gli altri in questi momenti. E poi, esclusa una parte di egoisti e irresponsabili, molti si sono sforzati per rispettare le regole, soprattutto a Marzo”

La fine

Sembra chiaro, come, dopotutto questo anno ha significato dure prove ma anche piccoli grandi traguardi e gioie. Nessuno ci garantisce che il 2021 sarà una passeggiata.

L’augurio migliore che possiamo farci per l’anno che verrà è di non perdere la capacità di guardare al lato positivo, anche nei momenti più difficili. Se c’è una lezione che il 2020 ci ha dato è questa.

 

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.