Chiara Ferragni: è solo bella o ha anche studiato?

Condividi

Tante volte ci capita di leggere o di sentire: «Chiara Ferragni è famosa solo perché è bella», e la stessa cosa viene detta per molti influencer. In molti casi, è così. La bellezza è sicuramente un punto in più in particolare se vuoi sfilare o essere una modella, ma non nel caso dell’influencer più famosa di tutta l’Italia, e anche la prima. Scopriamo insieme cosa l’ha portata a essere più famosa e chiacchierata fashion blogger italiana.

Di recente ha ricevuto il Leone d’oro per l’impegno civico e durante il periodo più brutto del Covid-19 si è sempre impegnata, sia aiutando le persone (consegnando ad esempio il cibo a chi ne avesse più bisogno) che istituendo delle raccolte fondi per aiutare gli ospedali e, grazie a lei e al marito, Fedez, Milano ha avuto un reparto di terapia intensiva in più.

Ma, nonostante ciò, c’è ancora qualcuno che ritiene che Chiara Ferragni sia arrivata a essere l’influencer internazionale più popolare in tutta Italia solo perché ha un bel faccino. Certo, Chiara ha un bel faccino, ma per arrivare dov’è si è data da fare, impegnandosi dal 2009 per raggiungere il suo obiettivo. Ma, prima di ciò, parliamo della sua formazione, visto che, per la gente comune, se un’influencer ha anche una buona formazione merita più rispetto.

Chiara Ferragni: istruzione

chiara-ferragni-the-blonde-salad
Fonte: instagram

Chiara Ferragni si è diplomata al liceo classico Daniele Manin a Cremona e, dopo ciò, ha iniziato gli studi di Giurisprudenza presso la Bocconi. Quindi Chiara è laureata in giurisprudenza? No, ha fermato gli studi quando le mancavano solo 3 esami al conseguimento della laurea, per dedicarsi interamente al suo blog di successo The Blonde Salad.

Quindi, sebbene Chiara non abbia una laurea, non si può decisamente dire che sia una bionda stupida che ha milioni di followers solo per la sua bellezza (anche perché avere una laurea non presuppone che una persona sia intelligente). In più, nella sua carriera, è stata anche un’insegnante, o meglio, ha tenuto un corso di marketing presso la Harvard Business School a Boston.

Lo scorso anno, dopo una provocazione di un professore della Bocconi e anche dopo l’invito dell’università, Chiara Ferragni aveva espresso la volontà di voler dare quegli ultimi tre esami, ma non se ne è più parlato (immaginate avete come compagna di corso l’influencer più famosa d’Italia!).

The Blonde Salad

chiara-ferragni-the-blonde-salad
Fonte: instagram

Il blog che ha reso Chiara famosa si chiama The Blonde Salad e oggi è un vero e proprio brand con prodotti di moda che vanno da scarpe a orecchini a collaborazioni importanti con aziende come la Lancome e l’Oreo, ma quella della bionda è stata una vera e propria scalata in un settore difficile e chiuso come quello della moda.

Inizia tutto nel 2009, quando crea il blog investendo €10 per il dominio e €500 per la fotocamera digitale. Foto di outfit, consigli, risponde a tutti i commenti che riceve con tono socievole e simpatico, aiuta chiunque ne abbia bisogno. Una ragazza giovane, gentile e talentuosa che ha un futuro che forse neanche lei poteva immaginare dinnanzi. Così ha iniziato Chiara Ferragni.

Solo un anno dopo, nel 2010, viene nominata da una rivista americana come One of the biggest breakout street-style stars of the year, mentre nel 2011 Vogue (e non una rivista a caso, ma Vogue!) la riconosce come Blogger of the Moment, con oltre 1 milioni di visite sul blog e 12 milioni di impression mensili, numeri decisamente non da poco e sicuramente dovuti al suo talento e alla sua originalità. Nel 2014, per il terzo anno consecutivo vince il Bloglovin’ Award.

chiara-ferragni-the-blonde-salad
Fonte: instagram

Per cui, Chiara non è famosa perché ha un bel faccino o perché è la moglie di Fedez. Chiara Ferragni si è impegnata, ha creato un proprio brand partendo da un blog sulla moda, da un hobby, da una passione. Da lei si può solo imparare che se ci si impunta su un sogno, se ci si impegna e si dedicano le proprie energie per farlo realizzare, niente è impossibile. Perciò, la prossima volta che decidete di paragonare The Blonde Salad alle ragazzine che diventano popolari per dei balletti su tiktok, pensateci due volte.

Autore

  • Giulia, 22 anni, blogger. Amo scrivere, leggere, guardare serie tv e anime, i gatti e seguire le giuste polemiche. Instagram: @murderskitty

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Previous post Come comunicare con i gatti
Next post Ablo: l’applicazione per conoscere persone in tutto il mondo