Bill Cosby: annullata la sentenza per violenza sessuale

Condividi

Dopo appena due anni di prigione a causa di più accuse (da circa 50 donne) di stupro e abusi sessuali che avrebbe avuto luogo sin dagli anni Settanta Bill Cosby, oggi 83enne può uscire dal carcere. Secondo le fonti si è trattato di un «errore procedurale». Tutti conoscono l’uomo che è stato l’«America’s Dad», un attore, un comico, un cabarettista, uno sceneggiatore, un conduttore, un musicista e anche un compositore, tuttavia non tutti sono felici della sua scarcerazione.

Siamo nel luglio del 1997 quando Cosby ha testimoniato di essere stato costretto a pagare Shawn Upshaw, una sua amante a Las Vegas, durante gli anni Settante. La donna poi ha anche detto di aver avuto una figlia da quei rapporti, Autumn Jackson, tuttavia l’attore le ha negato qualsiasi addebito. Dal 2004, però, le cose si fanno serie per l’uomo, poiché alcune donne hanno cominciato a far sentire la propria voce e a parlare degli stupri e degli abusi sessuali.

bill-cosby-libero
Manifestanti a favore della condanna di Cosby (2015)
Fonte: wikipedia

Due anni dopo Bill Cosby fu citato in giudizio da una donna canadese, Andrea Constand, che affermò di essere stata stuprata a casa dell’attore due anni prima, stordita poiché aveva assunto delle pillole anti-stress. Ovviamente l’attore negò tutto, tuttavia nel 2014 fu accusato da altre 13 donne. Una di loro, Barbara Bowman, disse di aver avuto 14 anni quando nel 1986 Bill Cosby l’ha violentata a New York dopo averle servito del vino con droga annessa. Ma non solo: fu spronata a vederlo più volte con la promessa che avrebbe avuto successo nello spettacolo.

A novembre ad accusare l’uomo sono state Janice Dickinson, una modella, stuprata dall’attore con lo stesso modus operandi raccontato dalle altre donne. Nello stesso mese anche Joan Tarshis, giornalista dell’Hollywood Elsewhere, disse di essere stata vittima di stupro da parte di Bill Cosby. E nel 2014 si arriva a più di venti donne che fanno la stessa accusa all’uomo, e nel 2015 il numero è aumentato ancora, arrivando a 35. Nello stesso anno viene anche rivelato che nel 2005 aveva ammesso di aver usato il Quaalude per abusare sessualmente di alcuni giovani donne.

Nel 2015, quindi, con 35 accuse, subisce la prima richiesta di condanna formale per abusi sessuali, tuttavia paga la cauzione di un milione di dollari e nel 2016 le accuse sono archiviate per mancanza di prove. Il processo penale inizia nel 2017 e, fra le testimonianze, ci sono 13 vittime. Tuttavia la giuria non ha raggiunto un verdetto unanime. L’anno dopo viene però viene condannato per violenze sessuali, giudicato colpevole di «aggressione indecente». Nel 2019 è rinchiuso nel SCI Phoenix, per tre anni. O meglio, così si credeva.

Bill Cosby è libero: perché e cosa ne pensa il web

Nel 2021 avrebbe potuto chiede la libera condizionale, tuttavia la Corte Suprema della Pennsylvania ha deciso di annullare definitivamente la condanna. Perché? Beh, non perché non è colpevole, ma perché la Corta ha scoperto che Bill Cosby aveva ottenuto da un procuratore la garanzia a non essere incriminato per le molestie sessuali verso Andrea Constand, la prima donna che ebbe il coraggio di parlare e che, nel processo del 2005, fu la testimone chiave e la principale accusatrice.

bill-cosby-libero
Commento pubblico sotto un post di Mediaset TGCom24
bill-cosby-libero
Commento pubblico sotto un post di Mediaset TGCom24

Quindi, per tutti coloro che sono pronti a scrivere «quindi era innocente, ancora un povero uomo che viene accusato senza prove solo perché le donne cercano sempre popolarità», facciamo presente che Bill Cosby non è libero perché innocente, ma per un vecchio accordo. Sono più di 50 le donne che hanno detto di essere state stuprate dall’uomo, eppure, ancora, non basta. Eppure, ancora, non vengono credute. Eppure, ancora, lo stupratore sarà libero.

Autore

  • Giulia, 22 anni, blogger. Amo scrivere, leggere, guardare serie tv e anime, i gatti e seguire le giuste polemiche. Instagram: @murderskitty

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Previous post Prime Video: le uscite di luglio 2021
Next post Disney Plus: uscite luglio 2021