Tendenza «Barbie vagina»: cos’è?

Condividi

Cosa si intende per Barbie vagina? Scopriamolo insieme.

Se c’è una cosa di cui si può essere certi, è l’insicurezza delle donne (ma anche degli uomini) nel ventunesimo secolo, alimentata non solo dai social dove spesso si ricorre a ritocchi come photoshop o alla chirurgia estetica, ma anche dai porno, dove si vedono spesso donne perfette e perfettamente depilate.

Corpo a clessidra, neanche un minimo pelo sul proprio corpo, trucco sempre impeccabile, le forme al punto giusto, la pelle splendente, i capelli perfetti, lisci, ricci o mossi che siano, un sorriso mozzafiato e neanche un difetto: i social hanno decisamente sfasato il concetto di bellezza. Questo a cosa ha portato?

Le risposte sono diverse, poiché si può reagire in diverso modo, in base a quanti soldi si posseggono, in base ai propri ideali, in base al proprio coraggio:

  1. Ricorrere alla chirurgia estetica per stare bene con se stessi;
  2. Provare a cambiarsi facendo tanto allenamento fisico o con trattamenti;
  3. Avere un’autostima fin troppo bassa finché non si riesce ad accettarsi così come si è.

Poi, c’è una quarta reazione che è quella di utilizzare filtri o di modificare il proprio corpo su photoshop, ma è una cosa che funziona solo sui social.

L’ultima tendenza, però, è quella della Barbie vagina, ovvero il rifarsi la vagina.

Barbie vagina: cos’è?

barbie-vagina
Fonte: ebay

A parlare di ciò è il The Sun, quotidiano inglese che ha affermato che le richieste per questo intervento nell’ultimo decennio sono aumentate di più del 400%.

La Barbie vagina consiste nel rifarsi le labbra della propria intimità, poiché non ci si sente sicure a causa di asimmetrie o perché sono troppo diverse da quelle che si vedono online. C’è, tuttavia, chi decide di ricorrere a quest’intervento anche per motivi sportivi, poiché delle labbra troppo grosse potrebbero essere un problema.

Ci sono dei rumors (mai smentiti ma neanche confermati) in cui si parla anche della famiglia Kardashian-Jenner, della famiglia famosa proprio per i ritocchi chirurgici che le hanno rese delle divinità scese in terra, che avrebbe deciso di ritoccare anche la propria intimità.

Il nome è chiaramente un riferimento a Barbie che, in realtà, non ha proprio un organo sessuale, ma, proprio per questo motivo, si ricerca di avere quella piattezza nell’intimità che ha anche la bambola. Per cui, non solo il corpo magro e snello, adesso si ricerca anche di avere la vagina come la Barbie.

In cosa consiste

«L’operazione in questione prende il nome di labioplastica ed è di fatto un intervento di riduzione delle piccole labbra.

Da qualche tempo sono effettivamente aumentati i ritocchini dedicati alle parti intime, con boom di labioplastica sia nel Regno Unito, che negli Stati Uniti.»

A parlare è il dottor Riccardo Midolo, medico chirurgico esperto in medicina estetica in un’intervista con Vanity Fair.

A essere operata quindi non è la vagina di per sé, ma le piccole labbra, che vengono ridotte spesso anche per evitare delle infezioni vaginali o, come abbiamo scritto prima, per motivi sportivi, poiché troppo grandi potrebbe non solo dar fastidio ma anche essere dolorose.

La procedura, scrive Vanity Fair, è semplice e veloce e ci vorranno solo due settimane per riprendersi del tutto e ritornare alla propria vita, più sicura di prima.

Chi richiede la Barbie vagina

barbie-vagina
Fonte: pexels

A richiedere la Barbie vagina sono donne di tutte le età, «alcune sono sposate con bambine, altre troppo giovani e vengono con i loro genitori», afferma al The Sun il dottor Gerard Lambe, chirurgo plastico alla Clinica di Manchester.

La dottoressa Leila Frodsham, portavoce del Royal College of Obstetricians and Gynecologists, afferma che «molte donne nei film (porno) hanno fatto la Barbie vagina e si rasano completamente. Le ragazzine crescono pensando che quello che vedono nei porno sia normale».

Considerando poi, che anche le ragazzine che frequentano le medie hanno accesso e guardano i porno, quindi ancora prima che molte di loro abbiano effettivamente dei peli o un rapporto sessuale, iniziano a essere insicure non solo sull’aspetto fisico ma anche sulla propria vagina.

Della generazione Z, infatti, sono tante le ragazzine tra i quattordici e i quindici anni che mettono da parte i propri soldi per poter ottenere la Barbie vagina. Tuttavia, sono anche molte donne tra i 50 e i 60, se non di più, che ricorrono a quest’intervento a causa dell’allentamento del tessuto delle labbra vaginali.

In ogni caso, ognuno è libero di fare le scelte che desidera, ma, ancora una volta, internet sembra aver solo contribuito a rendere più insicure le adolescenti.

Autore

  • Giulia, 22 anni, blogger. Amo scrivere, leggere, guardare serie tv e anime, i gatti e seguire le giuste polemiche. Instagram: @murderskitty

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Previous post Julie and the Phantoms: una piacevole scoperta
Next post Pretty Little Liars avrà un reboot?