Wednesday: recensione della serie tv firmata Tim Burton [ALERT SPOILER]

Condividi

[ALERT SPOILER PRIMA STAGIONE WEDNESDAY]

Ce l’abbiamo fatta! Abbiamo visto la prima (e speriamo non ultima, Netflix ce l’ho proprio con te) stagione di Wednesday su Netflix, con protagonista Mercoledì, la figlia maggiore dell’iconica famiglia Addams interpretata, nella serie nuova, da Jenna Ortega, ma in quella che l’ha resa popolare da Christina Ricci che tra l’altro è anche presente nel cast di Wednesday… ed è davvero meravigliosa! Forse un po’ scontata, nel senso che i “colpi di scena” da grandissima fan del genere li avevo un po’ immaginati, però è davvero una serie piacevole da guardare e Jenna Ortega sembra essere davvero nata per il ruolo di Mercoledì! Cast molto competente e riprese professionali, che fanno notare sin da subito il timbro di Tim Burton.

A lanciare la notizia sulla serie tv fu Deadline, secondo cui Tim Burton avrebbe avuto in mente di essere il produttore esecutivo e anche regista degli episodi di una nuova serie incentrata su Mercoledì Addams. Proprio qualche giorno fa, tra l’altro, è stato lanciato un teaser trailer dove si vede la giovane Jenna Ortega nei panni della protagonista. Insieme a lei, il cast della famiglia più terrificante dello schermo è composto da:

wednesday-recensione
  • Catherine Zeta-Jones è Morticia Addams
  • Luis Guzman è Gomez Addams
  • Isaac Ordonez è Pugsley
  • Joy Sunday è Bianca Barclay
  • Emma Myers è Enid Sinclair
  • Hunter Doohan è Tyler Galpin
  • Moosa Mostafa è Eugene Otinger
  • Georgie Farmer è Ajax Petropolus
  • Naomi J. Ogawa è Yoko Tanaka
  • Percy Hynes White è Xavier Thorpe
  • Jamie McShane è lo sceriffo Donovan Galpin
  • Thora Birch è Tamara Novak
  • Riki Lindhome è la dottoressa Valerine Kinbot
  • Gwendoline Christie è Larissa Weems

Sappiamo anche che Christina Ricci interpreterà qualcuno nella serie, ma non diremo in questo articolo qual è il suo ruolo (però lo si vede sin dal primo episodio, quindi lo scoprirete subito!). Quello che vi diciamo della serie è che è composta da otto episodi di 50 minuti circa, e che al progetto stanno lavorando Tim Burton (questa è la sua prima serie tv), insieme ad Alfred Gough e Miles Millar.

La serie è un giallo con toni investigativi e soprannaturali che ripercorre gli anni di Mercoledì Addams come studentessa presso la Nevermore Academy, descrivendo i tentativi di controllare i suoi poteri paranormali, di sventare una mostruosa serie di omicidi che terrorizzano la comunità locale e di risolvere il mistero che ha coinvolto i suoi genitori 25 anni prima… tutto ciò mentre esplora le nuove e complicate relazioni alla Nevermore.

Sinossi ufficiale di Wednesday

Cosa pensiamo di Wednesday [SPOILER]

Wednesday non è un remake della Famiglia Addams, partiamo da questo presupposto. Troviamo i personaggi che abbiamo tanto amato in passato, da Mercoledì al fratello minore ai genitori, da mano allo zio Foster, ma conosciamo anche nuovi personaggi, o meglio reietti, molto interessanti e soprattutto diversi l’uno dall’altro: da sirene a streghe, da vampiri a licantropi, tutto contornato da un’accademia un po’ dark e che non manca anche del suo bel teen drama. Tutti i personaggi e gli studenti di Nevermore sono ben scritti e hanno una propria personalità, ognuno di loro ha una certa importanza nella trama che passa dall’essere un teen drama a un mistery in poco tempo, e questo può solo piacere.

Nel primo episodio infatti conosciamo più che altro Mercoledì e la sua famiglia. La tenebrosa adolescente, pur di difendere suo fratello, fa quasi mangiare dai piranha un compagno di scuola, un bulletto che lo aveva rinchiuso insieme alla sua banda in un armadietto. Tuttavia, la ragazzina viene espulsa e quindi i genitori la trasferiscono a una scuola per reietti, frequentata da entrambi i genitori: Nevermore, dove lei va molto controvoglia anche a causa di un rapporto molto travagliato con la madre, di cui vive nell’ombra.

wednesday-recensione

Ma Wednesday è diversa persino da quei suoi coetanei che, pur essendo diversi dagli umani poiché ognuno di loro ha qualche caratteristica soprannaturale (la sua compagna di stanza, ad esempio, è un licantropo), vivono nel mondo che li circonda con social network e smartphone, mentre Mercoledì è proprio contro quel tipo di società. E Jenna Ortega è veramente perfetta per questo ruolo, interpreta la sua Mercoledì senza battere ciglio, con quell’ironia tipica del personaggio che fa davvero impazzire la critica e soprattutto le persone su social.

Alla fine del primo episodio, comunque, scopriamo anche il ruolo della sua predecessora, ovvero Christina Ricci, a cui è affidato il ruolo di insegnante della scuola: ma in realtà, lo vedremo alla fine della serie, è più di questo. In realtà, è proprio lei una dei cattivi, e lo fa davvero benissimo. In realtà, per noi fan del genere, sappiamo che non dobbiamo mai fidarci della professoressa buona e che in realtà quella che sembra cattiva in realtà non lo è davvero, e così è stato anche in Wednesday. Ma per quanto possa esser risultato un po’ scontato, è stato comunque molto piacevole da guardare.

Anche il fatto che Mercoledì, per quanto contraria, si sia trovata in un triangolo amoroso e che poi abbia scelto il ragazzo sbagliato che si è rivelato essere il cattivo, non è molto dispiaciuto. D’altronde, Wednesday non cerca l’amore, ma comincia ad aprirsi ai suoi sentimenti e, come dice lei, è proprio da lei dare il suo primo bacio a uno psicopatico. A parte questo, comunque, sin dal secondo episodio capiamo la scia della serie: sicuramente non un teen drama quanto più un mistery, con un serial killer da scovare, ma sempre contornato da molta ironia e sarcasmo.

In più, ho tanto apprezzato le varie storie dei ragazzi, in particolare quella di Enid, la migliore amica e compagna di stanza di Wednesday che non potrebbe essere più diversa da lei. Enid è un licantropo, ma ancora non ha trovato la sua strada per essere come la sua famiglia. E questo delude molto sua madre, di cui la giovane sente tanto la pressione. Da un’altra parte abbiamo un’altra ragazza, la Sirena Bianca, anche lei con un rapporto travagliato con la madre e di cui non vuole seguire le orme. Quindi, per quanto sia una serie comica e mistery, non tralascia neanche la morale.

wednesday-recensione

Per quanto riguarda le riprese, l’ambiente, il make up, la musica, la fotografia, insomma tutto, la mano di Tim Burton è davvero evidente e questo può solo fare tanto piacere. La famiglia Addams con lo splendido rapporto fra Gomez e Morticia ci era mancato tanto, e speriamo che nella prossima stagione (Netflix, non farci i tuoi soliti scherzi!) avremo l’opportunità di conoscere di più anche il minore della famiglia, Pugsley! Per ora, comunque, siamo molto soddisfatti e non vediamo l’ora di vedere la prossima stagione!

Wednesday: l’opinione online

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.