Tag: manifestazione

Manifestazione Pro Vita a Roma: contro il diritto di scegliere
News dal mondo

Manifestazione Pro Vita a Roma: contro il diritto di scegliere

Sei contro l'aborto? Allora non abortire. Sembra così semplice, vero?Evidentemente no, visto che dobbiamo subirci, nel 2022, le manifestazioni Pro Vita. Alla fine, ognuno la pensa come vuole, ma scusate se non riesco proprio a stare in silenzio davanti al bigottismo. Nessuno obbliga nessuno ad abortire, ma troppi cercano di obbligare qualcuno a non abortire. La differenza sembra evidente. E come si fa a stare in silenzio su un tema del genere, quando in Polonia le donne ucraine stuprate dai russi cercano di abortire ma le viene negato questo diritto? Foto di The Democrats su Twitter La vita è una cosa meravigliosa. E su questo siam tutti d'accordo. Ma perché la vita di un feto dev'essere più importante di quella di una donna? Va bene, ricordiamola. Ricordiamola la storia di Izabela,...
Primo maggio: scontri nelle manifestazioni a Istanbul
Flash News

Primo maggio: scontri nelle manifestazioni a Istanbul

Ci sono state diverse persone nelle piazze di Istanbul per il Primo maggio, per manifestare come fanno in Italia e in tutto il mondo. Tuttavia, nella capitale della Turchia la polizia antisommossa ha arrestato 164 persone che cercavano di raggiungere la piazza Taksim per le celebrazioni della giornata. Turkish riot police detain protesters as they try to reach Taksim Square for an unauthorized May Day celebration during a May Day demonstration in Istanbul, Turkey, 01 May 2022. Labour Day or May Day is observed all over the world on the first day of May to celebrate the economic and social achievements of workers and fight for laborers rights. EPA/ERDEM SAHIN La piazza è molto importante per i sindacati e per i gruppi politici turchi, in quanto è stato il luogo di un attacco armato...
Denise Pipitone: la manifestazione a Roma contro l’archiviazione
News dal mondo

Denise Pipitone: la manifestazione a Roma contro l’archiviazione

Delle persone nelle ultime settimane hanno deciso di non stare più in silenzio e di manifestare contro chi vuole archiviare, ancora una volta, il caso di Denise Pipitone, la bambina di 4 anni scomparsa da Mazara del Vallo 17 anni fa. Di Denise si è parlato tanto ultimamente, soprattutto dopo le intercettazioni in cui si sente la madre di Jessica Pulizzi, Anna Corona, confessare a sua madre e alla figlia minore, di essere stata lei. L'intercettazione è del 25 maggio, giornata mondiale dei bambini scomparsi. Insomma, sembrano delle strane coincidenze. Tuttavia, per la Procura questo non è mai abbastanza e chiederanno di archiviare, ancora una volta, Denise. Prima di parlare delle intercettazioni, voglio ricordarvi che qualche settimana fa è stato pubblicato l’age progression di Denise Pi...
Cara Giorgia Meloni, te lo diciamo noi qual era la “matrice” della manifestazione a Roma
Opinioni attuali

Cara Giorgia Meloni, te lo diciamo noi qual era la “matrice” della manifestazione a Roma

Non appena le manifestazioni a Roma si sono concluse, o proprio quando hanno iniziato ad arrivare le prime foto, per tutti noi era chiaro comprendere che la matrice era quella fascista. D'altronde in questi giorni non si fa che parlare di fascismo, soprattutto in relazione ai partiti di destra. Forse per tutti noi è stato chiaro, tranne che per Giorgia Meloni, la leader di Fratelli d'Italia, forse uno dei partiti che prendere più voti dai fascisti insieme alla Lega, che ha voluto minimizzare e spiegare di non conoscere la "matrice". Leggendo il discorso, però, quello che più mi ha sconvolta non è stato il fatto che abbia fatto finta di non conoscere la matrice. Perché Giorgia Meloni non è sciocca, lei la matrice la sa benissimo e proprio perché la sa non può permettersi di andare contr...
Le rivolte per Donald Trump: manifestazione o terrorismo?
Opinioni attuali

Le rivolte per Donald Trump: manifestazione o terrorismo?

Stamattina abbiamo concluso l'articolo con una domanda abbastanza provocatoria: e se i manifestanti di Donald Trump fossero stati neri? Probabilmente voi le ricordate quanto me le rivolte che ci sono state per George Floyd lo scorso anno. Iniziarono decisamente con tanto rumore, giustamente più persone erano state uccise a causa di pregiudizi razziali, ma poi, con i giorni, anzi, già dal giorno dopo, le manifestazioni divennero pacifiche. Cartelli e silenzi, o al massimo qualche urlo. Ricordiamoli, prima di parlare: George Floyd, ucciso da un poliziotto perché si pensava che avesse usato banconote false, completamente disarmato. George Floyd come Breonna Taylor, uccisa nel suo letto da un poliziotto, mentre lei dormiva tranquilla. Insieme a loro ci sono anche altre vittime la cui unica ...