A Londra arriva il musical su Berlusconi

Condividi

Esatto, avete capito proprio bene! Berlusconi diviene ufficialmente il protagonista di un musical a Londra, un musical ovviamente satirico che non lo vede proprio come attore protagonista o regista, ma che parlerà della sua vita e della sua attività parlamentare. Lo spettacolo andrà in scena al Southwark Playhouse Elephant di Londra, dal 25 marzo al 29 aprile 2023 ed è frutto di Alan Hayling, mentre verrà diretto da James Grieve e sarà prodotto da Francesca Moody, che conoscerete per Fleabag. Tra l’altro, sarà anche presente una canzone intitolata My Weekend With Vladimir, facendo ovviamente riferimento all’amicizia con Putin.

musical-su-berlusconi
Francesca Moody

«Silvio Berlusconi alla Presidenza della Repubblica è per noi un’opzione irricevibile e improponibile. Il centrodestra non blocchi l’Italia. Qui fuori c’è un Paese che soffre e attende risposte, non possiamo giocare sulle spalle di famiglie e imprese», scrisse Giuseppe Conte sul suo profilo Twitter. Gli diede man forte Enrico Letta: «ripeto quello che ho sempre detto, il candidato deve essere unitario e non divisivo. Non deve essere un capo politico, ma una figura istituzionale».

Per Liberi e Uguali si espressero Loredana De Petris e Federico Fornaro. La prima affermò che «la candidatura offerta dal vertice del centrodestra a Silvio Berlusconi è semplicemente irricevibile», mentre il secondo ritenne che la candidatura «emersa dal vertice del centrodestra è francamente irricevibile ed è l’esatto contrario di quello che servirebbe in questa difficile e complessa fase della storia nazionale».

Nicola Fratoianni di Sinistra Italiana aggiunge che «la destra che propone Berlusconi non è divisiva. È la destra. E la destra italiana non ama la Costituzione. Sottovalutare è pericoloso. Serve una proposta che eviti al Paese un pericoloso salto nel buio». Queste sono solo alcune delle reazioni di politici italiani al solo pensiero di avere Silvio Berlusconi come presidente, e questo fa anche solo comprendere come il Cavaliere in Italia sia apprezzato solo come meme o come apprezzi un anziano nonno che continua a fare quelle battute sul sesso imbarazzandoti, ma non come politico. E il musical di cosa parlerà?

Il musical su Silvio Berlusconi

musical-su-berlusconi

Intitolato “Berlusconi“, è pubblicizzato come una “storia quasi vera” ed è prodotto da Francesca Moody , meglio conosciuta per il suo successo con Fleabag di Phoebe Waller-Bridge. Il musical ritrae il tre volte ex primo ministro italiano alla vigilia del verdetto nel suo processo per frode fiscale mentre ripercorre la sua ascesa e caduta e decide di scrivere un’opera autobiografica. Ma la storia è raccontata tramite gli occhi di tre donne:

  1. Ilda Boccassini, il magistrato milanese noto come Ilda la Rossa che lo ha indagato; 
  2. la seconda moglie di Berlusconi, l’attrice Veronica Lario, che lo ha lasciato nel 2009 dopo quasi 20 anni di matrimonio;
  3. e il personaggio di una giornalista basata su persone reali. 
musical-su-berlusconi

«Posiziona su di lui una feroce lente femminista», ha detto Moody del musical. «Queste donne stanno raccontando la loro storia». Aggiunge poi che lo spettacolo esplorerà il carisma di Berlusconi, il modo in cui ha mantenuto il potere «con un sorriso e un occhiolino» e come ha «stabilito le regole» per un certo stile di leadership populista, facendo anche parallelismi con il britannico Boris Johnson e lo statunitense Donald Trump. In più, sottolinea come Berlusconi sarà rappresentato «come una persona reale, non una figura da cartone animato».

Ma parlando di un musical, cosa dobbiamo aspettarci dalla colonna sonora? «Pop, beat e canzoni in stile Eurotrash». In più, ricordiamo che lo storico leader di Forza Italia che è tornato in Parlamento proprio quest’anno è stato recentemente protagonista anche di un film biografico, Loro, diretto da Paolo Sorrentino. Insomma, è davvero un bel periodo per Il Cavaliere, ma vedremo se questo musical piacerà oppure no al suo leader.

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.