Niente più chiamate di telemarketing: attivo il Registro delle Opposizioni

Condividi

Da oggi, 27 luglio 2022, entra in funzione il Registro delle Opposizioni, che permette di non ricevere più le fastidiosissime chiamate dagli operatori di telemarketing a qualsiasi ora della giornata. Ovviamente è uno strumento gratuito, ideato dal Ministero dello Sviluppo Economico e che solo da quest’anno sarà disponibile anche per gli smartphone, mentre per i numeri fissi è disponibile dal 2010.

registro-delle-opposizioni-come-funziona
Registro delle Opposizioni

Quante volte ci capita di star facendo qualcosa, magari di dormire, riposare o star anche lavorando, e ricevere una chiamata di telemarketing? A tutti noi è successo, almeno una volta nella vita. Ovviamente, ricordiamoci sempre che c’è una differenza fra telemarketing molesto e call center. Nel secondo caso, le regole vengono rispettate e non si manca di rispetto al consumatore. Nel primo, invece, la situazione è più invasiva e bisogna intervenire anche per tutelare l’industria del Call Center e Contact Center.

«Siamo impegnati da anni perché ai cittadini vengano offerti strumenti di tutela, trasparenza e corretta informazione. L’entrata in funzione del Registro delle Opposizioni è un passo avanti ma non è abbastanza per contrastare le imprese illegali che operando fuori da ogni azione di controllo e disciplina sono i veri molestatori dei cittadini», ha detto Lelio Borgherese, presidente di Assocontact, l’Associazione Nazionale dei Business Process Outsourcer.

Ha poi aggiunto: «Per questo insieme con altre Associazioni (Asstel, Asseprim, Assocall, DMA Italia e Oic), con Confindustria e Confcommercio abbiamo aperto le consultazioni pubbliche sul Codice di Condotta, un progetto elaborato in questi mesi proprio per rafforzare il rispetto della disciplina sul trattamento dei dati personali e promuovere comportamenti virtuosi lungo tutta la filiera, anche al fine di ricostruire il rapporto di fiducia tra i cittadini, noi, i Brand e le Istituzioni».

Per gli operatori di telemarketing, quindi, subentra l’obbligo di verificare mensilmente con il Registro delle Opposizioni le liste di numeri che intendono contattare per fini di invio di materiale pubblicitario, vendita diretta, comunicazione commerciale e compimento di ricerche di mercato. Tale verifica deve avvenire comunque prima dell’avvio di ogni campagna promozionale.

registro-delle-opposizioni-come-funziona
Registro delle Opposizioni

Registro delle Opposizioni: come funziona

«Il Registro pubblico delle opposizioni esteso a tutti i numeri telefonici nazionali, fissi e cellulari, consente al CITTADINO di opporsi alle chiamate di telemarketing indesiderate», leggiamo sul sito ufficiale del RPO, del Registro delle Opposizioni. «L’iscrizione annulla anche i consensi precedentemente rilasciati, tranne quelli con i gestori delle utenze e quelli che saranno autorizzati dopo l’iscrizione», leggiamo ancora. In altre parole, annullerebbe tutti i consensi dati fino a oggi, rendendovi liberi da tutte le pubblicità fastidiose.

In un comunicato stampa di due giorni fa, vengono avvertiti i cittadini di quest’opportunità. «In particolare viene estesa ai numeri di telefono cellulare la possibilità di iscrizione all’RPO – già prevista per il telefono fisso e l’indirizzo postale – annullando così i consensi all’utilizzo dei dati da parte degli operatori, i quali saranno obbligati a consultare periodicamente il registro e comunque prima dell’avvio di ogni campagna pubblicitaria», scrivono.

registro-delle-opposizioni-come-funziona
Registro delle Opposizioni

Nello stesso comunicato sottolineano che il servizio è pubblico e gratuito per tutti i cittadini che, una volta iscritti, «non potranno più essere contattati dall’operatore di telemarketing, a meno che quest’ultimo non abbia ottenuto specifico consenso all’utilizzo dei dati successivamente alla data di iscrizione oppure nell’ambito di un contratto in essere o cessato da non più di trenta giorni».

In una seconda nota pubblicata oggi, invece, si sottolinea che «la revoca dei consensi ha efficacia sia sulle chiamate effettuate con operatore umano sia su quelle automatizzate (dette “robocall”). Una volta iscritto il numero nel RPO, si potranno ricevere solo chiamate di telemarketing dai soggetti con i quali il cittadino ha un contratto attivo o cessato da non più di 30 giorni (per esempio i propri gestori delle utenze telefoniche o energetiche)».

L’iscrizione nel registro sarà possibile compilando un apposito modulo elettronico sul sito del RPO www.registrodelleopposizioni.it, oppure telefonando al numero verde 800 957 766 per le utenze fisse e allo 06 42986411 per i cellulari o inviando un apposito modulo digitale tramite mail all’indirizzo iscrizione@registrodelleopposizioni.it.

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.