Cup of Green Tea

Tea, nel dizionario urbano, significa gossip, notizia, news, tutto ciò che potrebbe interessarti, e che troverai su questo sito.

Come distinguere i pennelli per il trucco

In questo periodo il make up del viso e delle labbra è abbastanza trascurato, poiché abbiamo addosso una mascherina per tutto il tempo che passiamo fuori casa e, a meno che non abbiamo una vera e propria passione per il make up, non ci trucchiamo per stare in casa. Tuttavia, per chi non è esperto, può approfittare di questo periodo per comprendere finalmente le varie differenze fra i pennelli per il make up, poiché, sì, esiste una differenza.

Pennelli per gli occhi, pennelli per le guance, pennelli per le labbra, esistono dei pennelli specifici per ogni parte del nostro volto e hanno anche un nome specifico. Non si può usare un pennello per polveri come se fosse uno per fondotinta, ne risentirebbe anche la qualità del vostro make up, per cui, poiché siamo in quarantena o comunque dobbiamo indossare per forza la mascherina, è arrivato il momento di informarsi e comprendere la differenza fra i diversi attrezzi del make up.

Chi pensa che essere una make up artist sia un lavoro semplice e soprattutto in cui non c’è bisogno di studiare, sbaglia dal principio. Il mondo del make up era complesso già il secolo scorso quando non avevamo tutti questi trucchi o tutti questi accessori, adesso che va di moda contouring o labbra giganti, chi vuole provare a seguire la moda deve mettersi a studiare. Per fortuna esistono diversi articoli o, ancora meglio, video su Youtube (per non dimenticare le influencer) che ci aiutano con questa passione.

Tuttavia, quando andiamo in una profumeria o in un negozio monomarca con l’obiettivo di acquistare un pennello ci troviamo davanti una serie di pennelli che a noi sembrano tutti uguali e quasi ci vergogniamo a chiedere alla commessa quale sia quello di cui noi abbiamo bisogno. Per cui, meglio studiare mentre siamo a casa in modo da non solo non far perdere tempo al personale ma anche limitare al minimo la nostra permanenza in negozio che, di questi tempi, sicuro non fa male.

pennelli-per-il-trucco-differenze
Fonte: pexels

Pennelli: quali sono e a cosa servono

Non essendo io stessa una make up artist ed essendo entrata nel mondo del beauty da molto poco, questo articolo sarà molto generale ma sarà capace di far capire anche a chi se ne intende di meno (ad esempio a un fidanzato o a una fidanzata che vogliono fare un regalo al proprio partner appassionato di trucchi) la sostanziale differenza fra i diversi pennelli, in modo da non sbagliare.

In realtà, comunque, esistono diversi pennelli per un solo obiettivo. Ad esempio, non esiste solo un tipo di pennello per le labbra, come non ne esiste solo uno da fard. Ognuno di loro ha una propria forma e quella forma contribuirà a rendere il make up più perfetto possibile, ma, come ho detto, noi saremo un po’ più generali, senza entrare nel dettaglio.

Trucco occhi

Iniziamo dagli occhi, poiché, in questo periodo, sono i protagonisti indiscussi dei vari make up. Gli occhi possono avere un trucco molto semplice, come semplice mascara o ombretto, oppure averne uno più complesso, ma questo spetta a voi. Se vi trovate in quarantena e non dovete uscire, è il momento giusto per sperimentare e trovare la forma di eyeliner che più vi dona e che vi fa sentire più belle.

pennelli-per-il-trucco-differenze
Fonte: pexels

Il pennello per applicare l’ombretto è quello forse più popolare, poiché l’ombretto è uno dei trucchi più utilizzati dalle donne, dalle ragazzine e anche dalle bambine (o bambini) che vogliono imitare la loro mamma. Tuttavia, spesso si fa l’errore si stendere l’ombretto con il proprio dito. No, basta! Esistono dei pennelli adatti, perciò sfruttateli. Ne esistono di diversi tipi, sia in setole sintetiche (che dovete usare con gli ombretti in crema) che naturali. Con un pennello potrete coprire tutta la palpebra o solo una parte che vi interessa.

A proposito di ombretto, dobbiamo citare il pennello da sfumatura, ovvero il pennello adatto per le fan del famoso e in questi tempi molto quotato smokey style. Questo vi aiuterà a ottenere una sfumatura ampia e perfetta quanto basta senza sbavare in alcun modo (come può succede se lo fate con le dita).

Infine, c’è il cosiddetto pennello a penna, con setole sintetiche o naturali molto compatte che serve per applicare l’ombretto nella piega dell’occhio oppure nella parte inferiore. Potete utilizzarlo anche per sfumare una matita e ancora per creare dei punti luce con un ombretto più chiaro. Insomma, è un pennello must have che ha più funzionalità.

Infine, parliamo del pennello occhi angolato, piccolo, con la punta angolata e in setole sintetiche o naturale. Ha una duplice funzione: potete sia sfruttarlo per ridisegnare le vostre sopracciglia conferendo una forma più elegante, sia per stendere l’eyeliner. Tuttavia, c’è da sottolineare che non è un pennello essenziale se avete già una matita per sopracciglia o un eyeliner liquido o dotato di pennellino. Potete però sfruttarlo per mettere l’ombretto sull’attaccatura delle ciglia o per il contorno labbra.

Trucco labbra

E, a proposito di labbra, trattiamo della parte del viso più trascurata in questo periodo a causa della mascherina. La bocca e il naso devono essere coperte, ma le più appassionate continuano comunque a truccarle trovandosi la mascherina piena di make up. Alla fine, ci si trucca per sentirsi belle e non per farsi vedere dagli altri. Per cui, vediamo a cosa serve questo tipo di pennello.

Il pennello per le labbra serve sia per applicare il rossetto in maniera perfetta, sia per far durare la sua tenuta di più. Può essere utilizzato anche insieme a una matita per le labbra che, mi raccomando, deve essere appuntita. È molto utile quando si ha qualche infezione come herpes, poiché, sebbene sia consigliato non utilizzare alcun prodotto, potrete comunque truccarvi le labbra senza infettare il rossetto (i pennelli sono lavabili perciò potrete disinfettarlo).

pennelli-per-il-trucco-differenze
Fonte: pexels

Trucco viso

Anche il trucco per il viso può essere trascurato in questo periodo, in particolare chi sta soffrendo di fastidiosa acne da mascherina. Tuttavia, proprio chi ha una pelle con delle imperfezioni, odia vedersele addosso, per cui tende a truccarsi maggiormente. Per questo motivo, parliamo anche dei pennelli utilizzati per il viso.

pennelli-per-il-trucco-differenze
Fonte: pexels

Sebbene molti lo stendano con le mani trasmettendo anche batteri, esiste un pennello da fondotinta, che serve per il fondotinta liquido e ha setole sintetiche e può essere sia a forma di cuore, che piatto, che con punta tonda (“a lingua di gatto”). Le setole devono essere compatte in modo da consentire una perfetta applicazione senza alcuna riga antiestetica. Può essere utilizzato anche con il corretto.

Per le più studiate, serve anche un pennello da cipria, grande e morbide, con setole che possono essere dure o meno dure (a seconda della durezza avrete la cipria stesa sul volto in modo più o meno uniforme). Può essere utilizzato anche per blush, terra o per qualsiasi tipo di polvere da applicare sul viso.

Abbiamo già parlato del contouring e di quanto sia di voga in questo periodo, per cui assicuratevi di avere nella vostra trousse anche un pennello da contouring, che è molto simile a quello che abbiamo appena visto e che si trova sia con punta tonda o angolata. Potete utilizzarlo per il fard sulle guance ma anche per terre o illuminanti. Tuttavia, per il contouring, è importante che abbia una forma angolata.

Infine, sebbene abbiamo già detto che possa essere utilizzato con quello da fondotinta, citiamo il pennello da correttore, che è piatto e va utilizzato sotto gli occhi. Se invece è tondo può essere sfruttato per eventuali imperfezioni sul viso come brufoli o macchie e potete anche metterlo sopra al fondotinta. Altri pennelli da correttore sono piatti e angolati e vi permettono da essere più precise.

Esiste poi anche un pennello per illuminante piatto, sottile e anche duro, che vi aiuta a stendere i brillantini sulle parti del viso che preferite. Farlo con le mani è sicuramente più comodo, ma poi vi ritroverete brillantini per il resto della giornata nonostante ve le laviate più volte.

Vi siamo stati d’aiuto? Ora buona fortuna e cominciate a creare il vostro make up con i pennelli adatti.

 

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Giulia

Giulia, 22 anni, blogger. Amo scrivere, leggere, guardare serie tv e anime, i gatti e seguire le giuste polemiche. Instagram: @murderskitty

Torna in alto