Patriarca Kirill positivo al Covid-19 con “gravi sintomi”

Condividi

Il fedele amico di Putin, il patriarca Kirill, capo della Chiesa ortodossa russa, è risultato positivo al Covid-19. Il 75enne avrebbe gravi sintomi che lo avrebbero costretto a cancellare tutti i suoi viaggi ed eventi programmati nei prossimi giorni, in quanto il medico gli ha prescritto isolamento e riposo a letto. Il Cremlino ha anche fatto sapere che non avrebbe partecipato alla cerimonia per la firma degli accordi di adesione alle Federazione russa delle quattro regioni ucraine occupate.

patriarca-kirill-covid19
Patriarca Kirill

Come presentare il patriarca Kirill? Un arduo sostenitore di Putin, che dovrebbe essere un uomo di chiesa ma che in realtà è un omofobo che approva la guerra in Ucraina che ha causato tantissime morti, non solo di ucraini ma anche di russi stessi. Tuttavia, secondo il patriarca, «chi muore adempiendo al proprio dovere militare si sacrifica per gli altri, e questo sacrificio lava via tutti i peccati commessi», invita quindi tutti i fedeli ad arruolarsi e morire per il paese. Vorrei anche ricordare che secondo Kirill la colpa della guerra in Ucraina è dei gay pride (e che il Covid-19 colpisce solo gli omosessuali).

«Se l’umanità riconosce che il peccato non è una violazione della legge di Dio, se l’umanità concorda sul fatto che il peccato è una delle opzioni per il comportamento umano, allora la civiltà umana finirà lì. [Le parate omosessuali] sono progettate per dimostrare che il peccato è una delle variazioni del comportamento umano», ha aggiunto, introducendo quindi il casus belli della guerra in Ucraina che dura da interi mesi.

patriarca-kirill-covid19
Patriarca Kirill

«Ecco perché per entrare nel club di quei paesi è necessario organizzare una parata del gay pride. Non per fare una dichiarazione politica ‘siamo con te’, non per firmare accordi, ma per organizzare una parata gay. E sappiamo come le persone resistono a queste richieste e come questa resistenza viene repressa con la forza. Ciò significa che si tratta di imporre con la forza un peccato condannato dalla legge di Dio, e quindi, di imporre con la forza alle persone la negazione di Dio e della sua verità», ha detto nella stessa omelia.

Il Patriarca Kirill è positivo al Covid-19

Ma adesso che avrebbe potuto presenziare alle conquiste della Russia del territorio ucraino, si è ammalato di Covid-19 con dei gravi sintomi che lo costringono a stare a letto al riposo e in isolamento. «Nei prossimi giorni, tutti gli incontri e i viaggi programmati di Sua Santità il Patriarca Kirill saranno cancellati a causa della positività al Covid che comporta la necessità di riposo a letto e isolamento», leggiamo sul sito del patriarca Kirill. Fra gli eventi a cui non ha potuto partecipare, anche quello per la firma degli “accordi di adesione alla Federazione russa” ovvero l’annessione delle quattro regioni ucraine occupate dopo l’inizio dell’invasione lo scorso 24 febbraio.

patriarca-kirill-covid19
Patriarca Kirill

«La nostra mobilitazione spirituale, alla quale ora chiamo tutti, aiuterà anche a mobilitare tutte le forze della nostra Patria e allo stesso tempo faciliterà sicuramente alla fine la piena riconciliazione di Russia e Ucraina, che condividono uno spazio comune della Chiesa ortodossa russa», aveva affermato la scorsa settimana il patriarca in un sermone dopo la liturgia nella cattedrale di Cristo Salvatore a Mosca. Una riconciliazione, però, con tante vite umane gettate nella bocca della morte.

«Molti si stanno ribellando contro la Russia, e molti hanno piegato la testa nel desiderio di distruggere la Russia, la sua identità, la sua indipendenza e la sua libertà. Oggi dobbiamo rafforzare soprattutto noi stessi nella nostra fede, riempire le nostre chiese, pregare per la autorità e per i militari, per i nostri parenti e cari e pregate anche per la Chiesa ortodossa, che in queste difficili condizioni preserva l’unità spirituale della Santa Russia», ha aggiunto.

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.