Depp vs Heard: lei licenzia i PR, lui ha tutti i fan con sé

Condividi

Processo di Johnny Depp e Amber Heard. Ne parlano tutti, è uno dei processi più seguiti al mondo, ma è importante soprattutto perché evidenzia come esiste anche la violenza domestica nei confronti degli uomini: Depp (che comunque, scusate dobbiamo dirlo, è un grande uomo ma non sempre è stato un angelo e non ha sempre preso le decisioni giuste) in questo processo è innocente, e la gran parte dell’opinione pubblica sembra essere d’accordo. Tra l’altro, proprio nelle ultime ore Amber Heard ha licenziato la sua agenzia di pubbliche relazioni, Precision Strategies.

johnny-depp-amber-heard-pr

È di recente iniziato un nuovo capitolo della battaglia legale fra Johnny Depp e Amber Heard, molto più seguito del precedente e in cui è evidente come tutti i fan siano schierati solo da una parte, da quella dell’attore che ha perso tutto. L’ex moglie, infatti, ha continuato a lavorare ed è notizia delle ultime ore quella secondo cui avrebbe in Aquaman meno di 10 minuti di presenza sullo schermo, che comunque è pur sempre una presenza e non come per Johnny che ha letteralmente perso qualsiasi lavoro.

johnny-depp-amber-heard-pr

Johnny Depp è stato accusato di violenza domestica dall’ex moglie, Amber Heard, dopo 15 mesi di matrimonio, dando inizio a caso molto controverso che ha visto la situazione ribaltarsi. In particolare da quando sono venuti a galla i vari audio in cui si sentono le cattivissime parole pronunciate da Amber Heard nei confronti di Johnny Depp, l’attrice ha completamente perso tutta la credibilità fra molti dei suoi fan che erano rimasti accanto a lei.

Vi abbiamo infatti parlato in passato della petizione contro la presenza dell’attrice in Aquaman: nelle ultime ore ha raggiunto più di 2 milioni di firme. La petizione afferma che «dato che Amber Heard è una nota e provata molestatrice domestica, la Warner Brothers e la DC Entertainment dovrebbero e devono rimuoverla dal loro progetto cinematografico Aquaman 2. Non devono ignorare le sofferenze delle vittime di Heard e non devono sostenere una molestatrice domestica», sottolineando che «gli uomini sono vittime di abusi domestici, proprio come le donne».

Amber Heard licenzia i suoi PR

Il New York Post ha fatto sapere che Amber Heard ha preso la decisione di licenziare i proprio PR, ovvero le persone che si occupavano della sua comunicazione, in particolare di quella online. Probabilmente si sarà resa conto di come l’opinione pubblica sia schierata tutta dalla parte dell’ex marito. Una fonte infatti ha fatto sapere che «non accetta i titoli negativi ed è frustrata che la sua storia non venga raccontata efficacemente».

johnny-depp-amber-heard-pr

Il team di Heard era il Precision Strategies, mentre adesso è stato sostituito dalla Shane Communications, guidato da David Shane, secondo quanto scritto dal The Wrap. Quest’agenzia rappresentava anche The Management Group, quando Depp li citò in giudizio nel 2017 in una causa per frode da 25 milioni di dollari, risoltasi nel 2018.

La situazione al momento è questa. Vi ricordiamo anche che negli ultimi giorni la psicologa forense Shannon Curry avrebbe affermato che Amber Heard soffre di disturbo borderline di personalità e disturbo istrionico di personalità, che possono comportare «tattiche di manipolazione per cercare di soddisfare i propri bisogni». In più, tramite TikTok la ditta produttrice che l’avvocato della Heard dice che lei avrebbe usato sin dal 2014, ha smentito tutto quello che è stato detto, in quanto la linea è stata prodotta solo nel 2017.

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.