Harry Potter Reunion: la magia del 2022

Condividi

Buon 2022 cari lettori! Il nuovo anno ci regala già emozioni con un pizzico di magia: in occasione del ventesimo anniversario di Harry Potter, basato sull’omonimo romanzo della scrittrice J.K. Rowling, è finalmente disponibile la Reunion del cast che ha girato i film del mago più famoso del mondo.

Harry Potter era già ritornato (è tornato!) nelle sale dal 9 al 12 dicembre con la proiezione del primo film intitolato “Harry Potter e la Pietra filosofale”, ma non è stata l’unica sorpresa per i fan del maghetto, poichè la Reunion era già stata annunciata il 16 novembre 2021, giorno del ventesimo anniversario del film, attraverso i canali ufficiali di HBO Max.

harry-potter-reunion-magia-2022
Fonte: Twitter

Harry Potter Reunion: la reunion che tutti i fan aspettavano

Il docufilm comincia esattamente come vent’anni fa, tutti i protagonisti del cast ricevono una lettera d’invito per la Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts. Quando vedrete gli stessi personaggi entrare nella Sala Grande, passeggiare per le vie di Diagon Alley e di Hogsmeade capirete che forse il tempo non è mai passato nonostante l’avanzare dell’età.

Harry Potter: Return to Hogwarts è la reunion che tutti i fan stavano aspettando, un’occasione per riscoprire alcuni aspetti della saga che forse erano sfuggiti, per approfondirne altri, ma soprattutto per rivedere i protagonisti della saga che tanto abbiamo amato.

Fonte: Twitter

Harry Potter Reunion: di cosa parla?

Return to Hogwarts è sostanzialmente una lunga serie di interviste agli attori principali, secondari e ai produttori, che danno libero sfogo ai ricordi e alle emozioni, ricordando i giorni e gli anni passati a girare sul set. Il filo conduttore delle interviste passa in rassegna tutti gli otto film, partendo da Daniel Radcliffe, seduto al tavolo con Chris Columbus, regista de La pietra filosofale e La camera dei segreti, film debutto del volto del ragazzo che deve tutta la sua fama a quel “bambino che è sopravvissuto”.

Qualche fugace apparizione è dedicata anche a J.K. Rowling, creatrice e autrice dell’intera saga, tuttavia si tratta di interviste estrapolate dal materiale d’archivio del 2019. Nonostante l’assenza della scrittrice, le polemiche riguardo le sue dichiarazioni continuano ad essere riprese dai fan, che non dimenticano e soprattutto non perdonano.

Harry Potter Reunion: i produttori

Dopo Chris Columbus lo spazio è dedicato anche ad Alfonso Cuaron, regista del terzo capitolo, realizzato in maniera totalmente opposta rispetto allo stile più luminoso dei primi due film, così come negli adattamenti di Mike Newell, che nel film Il calice di fuoco riuscì a bilanciare molto bene l’aspetto più epico che emergeva con il Torneo Tremaghi, la nuova tematica dark e le prime sfumature dei personaggi che non sono più bambini ma giovani adulti. Lo stesso spazio è dedicato alla figura di David Yates, produttore degli ultimi film e tuttora della saga cinematografica Animali Fantastici.

Harry Potter Reunion: il cast

Il film dedica molto spazio alle opinioni e ai ricordi dei protagonisti, partendo dai racconti di Emma Watson, interprete della brillante Hermione Granger, nel ritrovarsi su alcuni dei set che sono stati la sua casa per una parte della sua vita, nel riabbracciarsi con il caro amico (e fiamma d’infanzia) Tom Felton, nel sedersi nella sala comune con i suoi due inseparabili amici Harry e Ron, interpretato da un ormai padre Rupert Grint, e tenersi per mano con gli occhi lucidi e un sorriso dolce stampato sulla faccia.

harry-potter-reunion-magia-2022
Fonte: Twitter

Molti simpatici anche i commenti dei protagonisti riferiti ad alcune tematiche o ad alcuni momenti del film, tra cui le citazioni e gli errori sul set, le references al naso di Voldemort. Nel documentario tutti confessavo di avere grande timore di “Tu sai chi” in persona, citando l’interprete Ralph Fiennes come membro del cast più austero e imperativo, quasi allo stesso livello del temibile nemico di Harry Potter, Lord Voldemort.

Il cast non dimentica nemmeno una serie di toccanti omaggi ad alcuni dei volti più noti della saga: su tutti pesa l’assenza di Alan Rickman, l’inimitabile Professor Severus Piton, come pure di Helen McCroy (l’attrice di Narcissa Malfoy, scomparsa il 16 aprile 2021), e in questa passerella di emozioni trova spazio persino una citazione al grande Richard Harris, il primo volto di Silente.

harry-potter-reunion-magia-2022
Fonte: Twitter

Pensavate di aver sofferto abbastanza? Spoiler, la pugnalata finale la avrete alla fine del film. Emma Watson, Rupert Grint e Daniel Radcliffe seduti nella Sala dei Grifondoro che ricordano i bei momenti del loro passato insieme e di quanto questa serie abbia cambiato le loro vite, consapevoli di aver sempre fatto parte di una grande famiglia.

I ricordi condivisi sono la parte più bella dell’intero film, mi hanno trasmesso tutte le loro emozioni e mi sono sentita coinvolta, come se nel mio piccolo facessi parte anche io di questa famiglia. Cosa dire di Harry Potter Reunion? Merita tantissimo, soltanto un evento del genere può regalare un’esperienza che i veri Potterhead non potranno mai dimenticare.

harry-potter-reunion-magia-2022
Fonte: Twitter
close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.