harry-potter-e-il-principe-mezzosangue

Harry Potter e il principe mezzosangue: curiosità dal backstage

Condividi

Ormai questa è la penultima settimana in cui parleremo di Harry Potter e delle curiosità dal backstage, poiché nella prossima avremo l’appuntamento con gli ultimi due film, I doni della morte parte 1 e 2 che non saranno trasmessi di giovedì ma martedì 22 e sabato 26, come vi abbiamo anche detto nell’articolo di ieri sull’addio di Alan Rickman ai potterhead. In ogni caso, oggi vedremo Harry Potter e il principe mezzosangue, per cui scopriremo le 12 curiosità sul sesto film.

harry-potter-e-il-principe-mezzosangue
Fonte: twitter

In questo film della saga di Harry Potter ci saremmo dovuti un po’ concentrare sul principe mezzosangue, tuttavia l’argomento è andato un po’ a perdersi e, come vedremo, anche il regista se n’è pentito. Per molti fans, infatti, questo è il film che piace meno nella saga (e lo stesso vale per Daniel Radcliff che pensa di non aver dato il meglio di sé in questo film), ma, in fin dei conti, riusciamo ad apprezzarlo in ogni caso.

Ma oggi, senza dilungarci troppo, passiamo subito a leggere le curiosità. Come ogni settimana, le suddivideremo in base all’argomento, ovvero cinque provenienti dal cast della saga e sette dal set e backstage, per un totale di dodici. La settimana prossima, potrebbe saltare l’articolo pre-Harry Potter, quello che in genere postiamo il giorno prima e che riguarda qualche curiosità (abbiamo ad esempio smistato le principesse della Disney nelle quattro case di Hogwarts), ma sarà tutto da vedere.

In tanto, leggiamo le curiosità su questo film. Fateci sapere sui vari social (ci trovate su Twitter e Facebook) se le conoscevate o se per voi sono nuove!

12 curiosità dal backstage di Harry Potter e il principe mezzosangue

5 curiosità dal cast

Iniziamo con le curiosità dal cast, che sono numericamente inferiori, con una che è abbastanza triste. Immagino tutti ricordiate Marcus Belby, uno dei partecipanti del Lumaclub. Suo zio aveva inventato la pozione antilupo, per cui Lumacorno lo voleva nel suo club d’elite. Ecco, Robert Knox, l’attore che lo interpretava, è morto tragicamente nel 2008, poco dopo le riprese del film, pugnalato a morte mentre difendeva il suo fratello minore in una rissa.

Anche Maggie Smith, la nostra amata professoressa McGranitt, non se l’è passata bene durante quelle riprese ma, fortunatamente, lei è riuscita a uscirne inerme. Durante il principe mezzosangue, infatti, alternava lavoro e sedute in ospedale per la chemioterapia, poiché aveva un tumore al seno. Ha dimostrato di essere forte e tosta tanto quando il suo personaggio, grande Maggie!

Sì, Lavanda Brown, la fiamma di Ron in questo film di Harry Potter, è odiosa. Scusate, sicuramente a qualcuno piace, ma è odiosa. A presentarsi per interpretare il suo personaggio furono ben 7000 attrici, ma a essere scelta fu Jessie Cave che, tra l’altro, non si era presentata a nessuna audizione ma fu segnalata da Emma Watson che, decisamente, ci aveva visto benissimo.

harry-potter-e-il-principe-mezzosangue
Fonte: twitter

Ora parliamo di una curiosità abbastanza divertente. Ricordate Aragog, il ragno gigante che Harry e Ron hanno affrontato nella Foresta Proibita il secondo anno di scuola? Nell’ultima scena in cui il pupazzo ha recitato ogni membro del reparto design ha partecipato con una fascia nera al braccio, in segno di lutto, poiché erano tanto affezionato a quel gigante ragno.

harry-potter-e-il-principe-mezzosangue
Fonte: twitter

Infine, concludiamo questo settore, con Tom Riddle. Inizialmente Tom Riddle, che nel secondo film (e primo in cui appare) era un sedicenne, era interpretato da Christian Coulson. Tuttavia, sebbene l’attore si fosse reso disponibile e interessato a interpretare nuovamente il villain, la produzione lo reputò troppo vecchio (aveva 30 anni all’epoca) per uno studente così giovane, così al suo posto fu scelto Hero Fiennes Tiffin, che è nipote di Ralph Fiennes, che presta il volto a Voldemort. Non fu scelto ovviamente per favoritismi, ma per la somiglianza con lo zio e quindi con il personaggio.

7 curiosità dal set

Abbiamo appena parlato di Tom Riddle, per cui continuiamo su quest’onda. Chi ha letto il sesto libro della saga sa benissimo quanto fossero belli i capitoli sui ricordi di Tom, che tra l’altro erano anche state inserite nello script ma che David Yates, il regista, decise di tagliare per non perdere tempo sulla vita passata di Voldemort. Inutile dire che sono stata una grande perdita e che sarebbe state grandiose.

E, a proposito di perdite, prima abbiamo anticipato che, il protagonista del film, sarebbe dovuto essere il principe mezzosangue, ma in realtà tutta la sua storia viene taglia. Ovviamente i fan come i giornalisti hanno fatto notare ciò al regista che, durante un’intervista, ha ammesso di essersi pentito e che avrebbe dovuto dare più attenzione alla storyline.

harry-potter-e-il-principe-mezzosangue
Fonte: twitter

Una scena invece che non è in nessun libro ma che troviamo nel film è quella dell’attacco alla Tana. Ovviamente è normale che tutti si siano chiesti perché, e la risposta è stata data dalla produzione: volevano solo rendere più movimentata la prima parte del film. In fin dei conti, non è stata troppo male, possiamo perdonargli quasi tutte le scene tagliate.

Durante le riprese David Yates ha avuto il permesso di girare per le strade dalle 17:00 alle 5:00 del mattino, per cui durane questi orari tutte le località e le strade scelte per le riprese furono completamente chiuse al pubblico. Per quanto riguarda il set dell’ufficio di Lumacorno, invece, non vi sembra un tantino familiare?

Beh, è normale, perché lo abbiamo visto in altri due film della saga di Harry Potter: è la Stanza delle Necessità nel quinto film e la sala trofei ne Il Calice di Fuoco. Voi lo avevate notato? (Tranquilli, io non lo sapevo prima di leggerlo!)

Le ultime due curiosità le dedichiamo al grandissimo preside di Hogwarts, Albus Silente. Quando J.K. Rownling lesse lo script, trovò un riferimento su una vecchia fiamma donna del mago, e fece eliminare la battuta perché, in realtà, il preside di Hogwarts è omosessuale. Lo sapevate?

harry-potter-e-il-principe-mezzosangue
Fonte: twitter

Infine, dobbiamo almeno citare lo straziante e commovente funerale di Silente, che è stato tagliato a causa del budget troppo alto e in cui si sarebbe dovuto anche sentire il lamento della fenice come appare nel libro, ma questo rimase nel backstage poiché non riuscirono a riprodurlo in modo abbastanza soddisfacente. In più, inizialmente, si pensava di dare la bacchetta di Silente a Harry Potter ma, capirete anche il perché, questo non fu possibile.

 

Conoscevate queste curiosità su Harry Potter e il principe mezzosangue? Siete pronti a dire addio a Silente e a vedere un Draco Malfoy cresciuto e nella sua forma d’oro (Tom Felton vinse anche l’MTV Movie Award come miglior cattivo per la sua interpretazione in questo film della saga)? Vi ricordo che sul nostro blog trovate anche le curiosità su tutti gli altri film!

harry-potter-e-il-principe-mezzosangue
Fonte: twitter

Autore

  • Giulia, 22 anni, blogger. Amo scrivere, leggere, guardare serie tv e anime, i gatti e seguire le giuste polemiche. Instagram: @murderskitty

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.